Ultima modifica: 12 luglio 2016

Condizioni d'accesso e finalita d'uso

L'accesso al sito www.mtv.it (di seguito, “Sito”) è do titolarità di Viacom International Media Networks Italia s.r.l. (di seguito VIACOM ITALIA)

Il Sito è gratuito, fatti salvi i normali costi di connessioni applicati ai propri utenti dagli operatori di telefonia.

Il Sito ha carattere puramente informativo.

VIACOM ITALIA ha l'esclusivo e insindacabile diritto di modificare, in tutto o in parte, senza alcun preavviso e a propria assoluta discrezione, il contenuto, le immagini, i termini e/o le condizioni di accesso al Sito. VIACOM ITALIA potrà pertanto in qualunque momento intervenire sul Sito al fine, puramente esemplificativo, di modificarne i contenuti, sospenderne l'accesso ovvero effettuarne la disconnessione sia nei confronti di ciascun utilizzatore (di seguito, “Utente") sia nei riguardi della generalità dei medesimi.

È vietata con qualsiasi mezzo analogico o digitale la riproduzione totale o parziale del Sito e/o dei suoi contenuti senza il consenso scritto dell'Autore.

Tutti i diritti di autore e di proprietà intellettuale relativi alla configurazione, al contenuto e all'organizzazione del Sito appartengono in via esclusiva a VIACOM ITALIA.

Il materiale e le informazioni fornite da VIACOM ITALIA sono rese accessibili all'Utente esclusivamente per il proprio uso personale. Non è consentita, neppure in parte, alcuna forma di scaricamento o downloading su disco fisso.

Sono consentite citazioni parziali a titolo di cronaca, critica o recensione, purché accompagnate dall'indicazione della fonte " VIACOM ITALIA", compresa la URL "http://www.mtv.it".

VIACOM ITALIA si riserva il diritto di riprodurre i testi in altre pubblicazioni e/o programmi.

MTV, www.mtv.it ed i relativi loghi nonché i loghi dei programmi sono di esclusiva proprietà di VIACOM ITALIA.

La responsabilità della navigazione sul Sito è totalmente a carico dell'Utente.

VIACOM ITALIA non riconosce nessuna garanzia, sia espressa o implicita, in relazione al Sito ed al suo contenuto, anche sul piano della completezza, accuratezza e qualità.

L'Utente del Sito accetta che:

(a) è tecnicamente impossibile fornire un Sito privo di difetti, e che VIACOM ITALIA non si assume tale responsabilità;

(b) il Sito potrebbe essere temporaneamente inaccessibile;

(c) il funzionamento del Sito potrebbe risentire di condizioni e prestazioni fuori del controllo di VIACOM ITALIA;

(d) VIACOM ITALIA non è responsabile per il materiale, i contenuti e/o le informazioni forniti attraverso il Sito nonché per gli argomenti o le condotte assunte dall'Utente durante la navigazione nel Sito;

(e) VIACOM ITALIA non esercita alcun controllo preventivo sui materiali e/o temi introdotti e/o trattati dall'Utente ivi compresi i temi da essi trattati mediante l'intervento e la partecipazione a "chat line" accessibili attraverso il Sito stesso;

(f) VIACOM ITALIA non si assume alcuna responsabilità relativamente alla trasmissione sull'elaboratore dell'Utente di eventuali virus informatici.

L'Utente s'impegna espressamente a:

(a) non utilizzare il Sito o il materiale in esso inserito per perseguire scopi illegali ovvero per divulgare o diffondere in qualsiasi modo materiale o contenuti preordinati alla commissione di attività illecita;

(b) non utilizzare il Sito in modo da interrompere, danneggiare o rendere meno efficiente una parte o la totalità del Sito o in modo da danneggiare in qualche modo l'efficacia o la funzionalità del Sito;

(c) non utilizzare il Sito per la trasmissione o il collocamento di virus o qualsiasi altro materiale diffamatorio, offensivo, osceno o minaccioso o che in qualche modo possa danneggiare o disturbare altri Utenti;

(d) non utilizzare il Sito in modo da costituire una violazione dei diritti di persone fisiche o giuridiche o ditte (compresi, ad esempio, i diritti di copyright o riservatezza); (e) non utilizzare il Sito per trasmettere materiale a scopo pubblicitario e/o promozionale senza il permesso scritto di VIACOM ITALIA;

(e) VIACOM ITALIA non esercita alcun controllo preventivo sui contenuti del Sito, per cui se l'Utente intende esercitare un diritto, una rivendicazione o un'azione contro un qualsiasi altro Utente in merito all'utilizzo del Sito, egli si impegna a perseguire tale diritto, rivendicazione o azione, indipendentemente e senza alcun coinvolgimento di VIACOM ITALIA.

Ogni violazione sarà segnalata agli organi di Polizia ed alle Magistrature competenti.

Tramite l’accesso al Sito ed effettuando la navigazione all’interno dello stesso, ciascun Utente dichiara e garantisce di accettare espressamente le presenti Condizioni Generali di Utilizzo del Sito medesimo.

Premessa

Le Imprese televisive pubbliche e private e le emittenti televisive aderenti alle associazioni firmatarie (d’ora in poi indicate come imprese televisive) considerano:

  1. che l’utenza televisiva è costituita – specie in alcune fasce orarie – anche da minori;
  2. che il bisogno del minore a uno sviluppo regolare e compiuto è un diritto riconosciuto dall’ordinamento giuridico nazionale e internazionale: basta ricordare l’articolo della Costituzione che impegna la comunità nazionale, in tutte le sue articolazioni, a proteggere l’infanzia e la gioventù (art.31) o la Convenzione dell’ONU del 1989 – divenuta legge dello Stato nel 1991, che impone a tutti di collaborare per predisporre le condizioni perché i minori possano vivere una vita autonoma nella società, nello spirito di pace, dignità, tolleranza, libertà, eguaglianza, solidarietà e che fa divieto di sottoporlo a interferenze arbitrarie o illegali nella sua privacy e comunque a forme di violenza, danno, abuso mentale, sfruttamento;
  3. che la funzione educativa, che compete innanzitutto alla famiglia, deve essere agevolata dalla televisione al fine di aiutare i minori a conoscere progressivamente la vita e ad affrontarne i problemi;
  4. che il minore è un cittadino soggetto di diritti; egli ha perciò diritto a essere tutelato da trasmissioni televisive che possano nuocere alla sua integrità psichica e morale, anche se la sua famiglia è carente sul piano educativo;
  5. che, riconosciuti i diritti di ogni cittadino – utente e quelli di libertà di informazione e di impresa, quando questi siano contrapposti a quelli del bambino, si applica il principio di cui all’art.3 della Convenzione ONU secondo cui “i maggiori interessi del bambino/a devono costituire oggetto di primaria considerazione”.

Tutto ciò premesso, le Imprese televisive ritengono opportuno non solo impegnarsi a uno scrupoloso rispetto della normativa vigente a tutela dei minori, ma anche a dar vita a un codice di autoregolamentazione che possa assicurare contributi positivi allo sviluppo della loro personalità e comunque che eviti messaggi che possano danneggiarla nel rispetto della Convenzione ONU che impegna ad adottare appropriati codici di condotta affinché il bambino/a sia protetto da informazioni e materiali dannosi al suo benessere (art.17).

Il presente Codice è rivolto a tutelare i diritti e l’integrità psichica e morale dei minori, con particolare attenzione e riferimento alla fascia di età più debole (0 –14 anni).

di riferimento unico in materia di autoregolamentazione Tv e minori – fatte salve le ulteriori disposizioni contenute in altri testi, anche adottando specifiche iniziative per rendere omogenei ed uniformare tutti i precedenti Codici nella medesima materia.

Principi generali

Le Imprese televisive, fermo restando il rispetto delle norme vigenti a tutela dei minori e in particolare delle disposizioni contenute nell'art.8, c.1, e nell'art.15, comma 10, della legge n. 223/90, si impegnano a:

  1. migliorare ed elevare la qualità delle trasmissioni televisive destinate ai minori;
  2. aiutare gli adulti, le famiglie e i minori a un uso corretto ed appropriato delle trasmissioni televisive, tenendo conto delle esigenze del bambino, sia rispetto alla qualità che alla quantità; ciò per evitare il pericolo di una dipendenza dalla televisione e di imitazione dei modelli televisivi, per consentire una scelta critica dei programmi;
  3. collaborare col sistema scolastico per educare i minori a una corretta ed adeguata alfabetizzazione televisiva, anche con il supporto di esperti di settore;
  4. assegnare alle trasmissioni per minori personale appositamente preparato e di alta qualità;
  5. sensibilizzare in maniera specifica il pubblico ai problemi della disabilità, del disadattamento sociale, del disagio psichico in età evolutiva, in maniera di aiutare e non ferire le esigenze dei minori in queste condizioni;
  6. sensibilizzare ai problemi dell'infanzia, tutte le figure professionali coinvolte nella preparazione dei palinsesti o delle trasmissioni, nelle forme ritenute opportune da ciascuna Impresa televisiva;
  7. diffondere presso tutti i propri operatori il contenuto del presente Codice di autoregolamentazione.

PARTE PRIMA: LE NORME DI COMPORTAMENTO

  1. La partecipazione dei minori alle trasmissioni televisive

1.1. Le Imprese televisive si impegnano ad assicurare che la partecipazione dei minori alle trasmissioni televisive avvenga sempre con il massimo rispetto della loro persona, senza strumentalizzare la loro età e la loro ingenuità, senza affrontare con loro argomenti scabrosi e senza rivolgere domande allusive alla loro intimità e a quella dei loro familiari.

1.2. In particolare, le Imprese televisive si impegnano, sia nelle trasmissioni di intrattenimento che di informazione, a:

    1. non trasmettere immagini di minori autori, testimoni o vittime di reati e in ogni caso a garantirne l'assoluto anonimato, anche secondo quanto previsto dall'art. 25 della legge n. 675/96 nonché dal Codice di deontologia relativo al trattamento dei dati personali nell'esercizio dell'attività giornalistica;
    2. non utilizzare minori con gravi patologie o disabili per scopi propagandistici o per qualsiasi altra ragione che sia in contrasto con i loro diritti e che non tenga conto della loro dignità;
    3. non intervistare minori in situazioni di grave crisi (per esempio, che siano fuggiti da casa, che abbiano tentato il suicidio, che siano strumentalizzati dalla criminalità adulta, che siano inseriti in un giro di prostituzione, che abbiano i genitori in carcere o genitori pentiti) e in ogni caso a garantirne l'assoluto anonimato;
    4. non far partecipare minori a trasmissioni in cui si dibatte se sia opportuno il loro affidamento ad un genitore o a un altro, se sia giustificato un loro allontanamento da casa o un'adozione, se la condotta di un genitore sia stata più o meno dannosa;
    5. non utilizzare i minori in grottesche imitazioni degli adulti.
  1. La televisione per tutti (7.00 - 22.30)

2.1. La programmazione dalle 7.00 alle 22.30 - pur nella primaria considerazione degli interessi del minore - deve tener conto delle esigenze dei telespettatori di tutte le fasce di età, nel rispetto dei diritti dell'utente adulto, della libertà di informazione e di impresa, nonché del fondamentale ruolo educativo della famiglia nei confronti del minore.

2.2. Tuttavia, nella consapevolezza della particolare attenzione da riservare al pubblico dei minori durante tutta la programmazione giornaliera e tenendo conto che in particolare nella fascia oraria dalle ore 19.00 alle ore 22.30 il pubblico dei minori all'ascolto, pur numeroso, è presumibile sia comunque supportato dalla presenza di un adulto, le Imprese televisive si impegnano a:

    1. dare esauriente e preventiva informazione - nell'attività di informazione sulla propria programmazione effettuata, oltre che sulle proprie reti, ad esempio a mezzo stampa, televideo, Internet - relativamente ai programmi dedicati ai minori e sull'intera programmazione, segnalando in particolare i programmi adatti ad una fruizione familiare congiunta e quelli invece adatti ad una visione per un pubblico più adulto, nonché a rispettare in modo più rigoroso possibile gli orari della programmazione;
    2. adottare sistemi di segnalazione dei programmi di chiara evidenza visiva in relazione alla maggiore o minore adeguatezza della visione degli stessi da parte del pubblico dei minori all'inizio di ciascun blocco di trasmissione, con particolare riferimento ai programmi trasmessi in prima serata;
    3. nel caso di Imprese televisive nazionali che gestiscono più di una rete con programmazione a carattere generalista e non con caratteristiche tematiche specifiche (quali, ad esempio, sportive o musicali), garantire ogni giorno, in prima serata, la trasmissione di programmi adatti ad una fruizione familiare congiunta almeno su una rete e a darne adeguata informazione.

Fermo restando quanto sopra, in una prospettiva di particolare tutela del minore, le Imprese televisive si impegnano a conformarsi alle seguenti specifiche limitazioni.

2.3.Programmi di informazione

Le Imprese televisive si impegnano a far sì che nei programmi di informazione si eviti la trasmissione di immagini di violenza o di sesso che non siano effettivamente necessarie alla comprensione delle notizie. Le Imprese televisive si impegnano a non diffondere nelle trasmissioni di informazione in onda dalle ore 7.00 alle ore 22.30:

    1. sequenze particolarmente crude o brutali o scene che, comunque, possano creare turbamento o forme imitative nello spettatore minore;
    2. notizie che possano nuocere alla integrità psichica o morale dei minori.

Qualora, per casi di straordinario valore sociale o informativo, la trasmissione di notizie, immagini e parole particolarmente forti e impressionanti si renda effettivamente necessaria, il giornalista televisivo avviserà gli spettatori che le notizie, le immagini e le parole che verranno trasmesse non sono adatte ai minori. Nel caso in cui l'informazione giornalistica riguardi episodi in cui sono coinvolti i minori, le Imprese televisive si impegnano al pieno rispetto e all'attuazione delle norme indicate in questo Codice e nella Carta dei doveri del giornalista per la parte relativa ai "Minori e soggetti deboli". Le Imprese televisive, con particolare riferimento ai programmi di informazione in diretta, si impegnano ad attivare specifici e qualificati corsi di formazione per sensibilizzare non solo i giornalisti, ma anche i tecnici dell'informazione televisiva (fotografi, montatori, etc.) alla problematica "tv e minori". Le Imprese televisive si impegnano ad ispirare la propria linea editoriale, per i programmi di informazione, a quanto sopra indicato.

2.4. Film, fiction e spettacoli vari

Le Imprese televisive, oltre al pieno rispetto delle leggi vigenti, si impegnano a darsi strumenti propri di valutazione circa l'ammissibilità in televisione dei film, telefilm, tv movie, fiction e spettacoli di intrattenimento vario, a tutela del benessere morale, fisico e psichico dei minori. Qualora si consideri che alcuni di tali programmi, la cui trasmissione avvenga prima delle ore 22,30, siano prevalentemente destinati ad un pubblico adulto, le Imprese televisive si impegnano ad annunciare, con congruo anticipo, che la trasmissione non è adatta agli spettatori più piccoli. Se la trasmissione avrà delle interruzioni, l'avvertimento verrà ripetuto dopo ogni interruzione. In tale specifica occasione andranno quindi divulgate con particolare attenzione le informazioni di avvertimento sulla natura della trasmissione nonché utilizzati con grande e ripetuto rilievo i sistemi di segnalazione iconografica che le imprese televisive si impegnano ad adottare.

2.5. Trasmissioni di intrattenimento

Le Imprese televisive si impegnano a non trasmettere quegli spettacoli che per impostazione o per modelli proposti possano nuocere allo sviluppo dei minori, e in particolare ad evitare quelle trasmissioni:

    1. che usino in modo strumentale i conflitti familiari come spettacolo creando turbamento nei minori, preoccupati per la stabilità affettiva delle relazioni con i loro genitori;
    2. nelle quali si faccia ricorso gratuito al turpiloquio e alla scurrilità nonché si offendano le confessioni e i sentimenti religiosi.
  1. La televisione per i minori (16.00 - 19.00)

3.1. Le Imprese televisive si impegnano a dedicare nei propri palinsesti una fascia "protetta" di programmazione, tra le ore 16.00 e le ore 19.00, idonea ai minori con un controllo particolare sia sulla programmazione sia sui promo, i trailer e la pubblicità trasmessi.

3.2. In particolare, le Imprese televisive nazionali che gestiscono più di una rete con programmazione a carattere generalista e non con caratteristiche tematiche specifiche (quali, ad esempio, sportive o musicali), si impegnano a ricercare le soluzioni affinché, nella predetta fascia oraria, su almeno una delle reti da essi gestite si diffonda una programmazione specificatamente destinata ai minori che tenga conto delle indicazioni del presente Codice in materia di programmazione per minori.

3.3. Produzione di programmi

Le Imprese televisive che realizzano programmi per minori si impegnano a produrre trasmissioni:

    1. che siano di buona qualità e di piacevole intrattenimento;
    2. che soddisfino le principali necessità dei minori come la capacità di realizzare esperienze reali e proprie o di aumentare la propria autonomia, nonché a proporre valori positivi umani e civili ed il rispetto della dignità della persona;
    3. che accrescano le capacità critiche dei minori in modo che sappiano fare migliore uso del mezzo televisivo, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, anche tenendo conto degli attuali e futuri sviluppi in chiave di interattività;
    4. che favoriscano la partecipazione dei minori con i loro problemi, con i loro punti di vista, dando spazio a quello che si sta facendo con loro e per loro nelle città.

Le Imprese televisive si impegnano a curare la qualità della traduzione e del doppiaggio degli spettacoli, tenendo presenti le esigenze di una corretta educazione linguistica dei minori.

3.4. Programmi di informazione destinati ai minori

Le Imprese televisive nazionali che gestiscono di più di una rete con programmazione a carattere generalista e non con caratteristiche tematiche specifiche (quali, ad esempio, sportive o musicali) si impegnano a ricercare le soluzioni per favorire la produzione di programmi di informazione destinati ai minori, possibilmente curati dalle testate giornalistiche in collaborazione con esperti di tematiche infantili e con gli stessi minori. Le Imprese televisive si impegnano altresì a comunicare abitualmente alla stampa quotidiana, periodica e anche specializzata, nonché alle pubblicazioni specificamente dedicate ai minori, la trasmissione di tali programmi e a rispettarne gli orari, fatte salve esigenze eccezionali del palinsesto.

  1. La pubblicità

4.1. Le Imprese televisive si impegnano a controllare i contenuti della pubblicità, dei trailer e dei promo dei programmi, e a non trasmettere pubblicità e autopromozioni che possano ledere l'armonico sviluppo della personalità dei minori o che possano costituire fonte di pericolo fisico o morale per i minori stessi dedicando particolare attenzione alla fascia protetta. Volendo garantire una particolare tutela di questa parte del pubblico che ha minore capacità di giudizio e di discernimento nei confronti dei messaggi pubblicitari e nel riconoscere la particolare validità delle norme a tutela dei minori come esplicitate nel Codice di autodisciplina pubblicitaria, promosso dall'Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria, le Imprese televisive si impegnano ad accogliere - ove dia garanzie di maggiore tutela - e a rispettare tale disciplina, da considerarsi parte integrante del presente Codice. In particolare, le Imprese televisive firmatarie si impegnano a rispettare le seguenti indicazioni.

4.2. I livello : protezione generale

La protezione generale si applica in tutte le fasce orarie di programmazione. I messaggi pubblicitari:

    1. non debbono presentare minori come protagonisti impegnati in atteggiamenti pericolosi (situazioni di violenza, aggressività, autoaggressività, ecc.);
    2. non debbono rappresentare i minori intenti al consumo di alcol, di tabacco o di sostanze stupefacenti, né presentare in modo negativo l'astinenza o la sobrietà dall'alcol, dal tabacco o da sostanze stupefacenti o, al contrario, in modo positivo l'assunzione di alcolici o superalcolici, tabacco o sostanze stupefacenti;
    3. non debbono esortare i minori direttamente o tramite altre persone ad effettuare l'acquisto, abusando della loro naturale credulità ed inesperienza;
    4. non debbono indurre in errore, in particolare, i minori: - sulla natura, sulle prestazioni e sulle dimensioni del giocattolo; - sul grado di conoscenza e di abilità necessario per utilizzare il giocattolo; - sulla descrizione degli accessori inclusi o non inclusi nella confezione; - sul prezzo del giocattolo, in particolare modo quando il suo funzionamento comporti l'acquisto di prodotti complementari.

4.3. II livello : protezione rafforzata

La protezione rafforzata si applica nelle fasce di programmazione in cui si presume che il pubblico di minori all'ascolto sia numeroso ma supportato dalla presenza di un adulto (fasce orarie dalle 7.00 alle ore 16.00 e dalle 19.00 alle ore 22.30). Durante la fascia di protezione rafforzata non saranno trasmesse pubblicità direttamente rivolte ai minori, che contengano situazioni che possano costituire pregiudizio per l'equilibrio psichico e morale dei minori (ad es. situazioni che inducano a ritenere che il mancato possesso del prodotto pubblicizzato significhi inferiorità oppure mancato assolvimento dei loro compiti da parte dei genitori; situazioni che violino norme di comportamento socialmente accettate o che screditino l'autorità, la responsabilità e i giudizi di genitori, insegnanti e di altre persone autorevoli; situazioni che sfruttino la fiducia che i minori ripongono nei genitori e negli insegnanti; situazioni di ambiguità tra il bene e il male che disorientino circa i punti di riferimento ed i modelli a cui tendere; situazioni che possano creare dipendenza affettiva dagli oggetti; situazioni di trasgressione; situazioni che ripropongano discriminazioni di sesso e di razza, ecc.).

4.4. III livello : protezione specifica

La protezione specifica si applica nelle fasce orarie di programmazione in cui si presume che l'ascolto da parte del pubblico in età minore non sia supportato dalla presenza di un adulto (fascia oraria di programmazione dalle 16.00 alle 19.00 e all'interno dei programmi direttamente rivolti ai minori). I messaggi pubblicitari, le promozioni e ogni altra forma di comunicazione commerciale pubblicitaria rivolta ai minori dovranno essere preceduti, seguiti e caratterizzati da elementi di discontinuità ben riconoscibili e distinguibili dalla trasmissione, anche dai bambini che non sanno ancora leggere e da minori disabili. In questa fascia oraria si dovrà evitare la pubblicità in favore di:

    1. bevande superalcoliche e alcoliche, queste ultime all'interno dei programmi direttamente rivolti ai minori e nelle interruzioni pubblicitarie immediatamente precedenti e successive;
    2. servizi telefonici a valore aggiunto a carattere di intrattenimento così come definiti dalle leggi vigenti;
    3. profilattici e contraccettivi (con esclusione delle campagne sociali).

PARTE SECONDA: LE NORME DI DIFFUSIONE E ATTUAZIONE

  1. Diffusione del codice

1.1. Le Imprese televisive si impegnano a dare ampia diffusione al presente Codice di autodisciplina attraverso il mezzo televisivo dedicandogli spazi di largo ascolto. In particolare, nei primi sei mesi di attuazione del presente Codice, le Imprese televisive firmatarie si impegnano a trasmettere con cadenza settimanale, su ciascuna delle reti gestite, un breve spot che illustri i contenuti del Codice, i diritti dei minori e delle famiglie e i riferimenti per trasmettere eventuali segnalazioni.

1.2. Le imprese televisive firmatarie del presente Codice si impegnano inoltre, con cadenza annuale a realizzare e diffondere, tramite programmazione di spot sulle proprie reti, una campagna di sensibilizzazione per un uso consapevole del mezzo televisivo con particolare riferimento alla fruizione famigliare congiunta. Fermo restando l'obbligo di cadenza annuale sopra richiamato, le predette campagne saranno realizzate da ciascuna emittente compatibilmente con le proprie disponibilità e con la propria linea editoriale.

1.3. Il Comitato di applicazione del Codice può promuovere, infine, campagne di sensibilizzazione sul tema Tv e minori.

  1. L'attuazione e il controllo

2.1. Il Comitato di applicazione

L'attuazione del presente Codice è affidata a un "Comitato di applicazione del Codice di autoregolamentazione Tv e minori". Tale Comitato è costituito da quindici membri effettivi, nominati con Decreto dal Ministro delle Comunicazioni d'intesa con l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, in rappresentanza, in parti uguali, rispettivamente delle emittenti televisive firmatarie del presente Codice - su indicazione delle stesse e delle associazioni di categoria - delle istituzioni - tra cui un rappresentante dell'Autorità, un rappresentante del Coordinamento nazionale dei Corecom e il Presidente della Commissione per il riassetto del sistema radiotelevisivo - e degli utenti - questi ultimi su indicazione del Consiglio nazionale degli Utenti presso l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Il Presidente è nominato nel medesimo Decreto tra i rappresentanti delle Istituzioni quale esperto riconosciuto della materia. Con i medesimi criteri e modalità sono nominati anche quindici membri supplenti. I membri nominati durano in carica tre anni e decadono qualora non partecipino a tre sedute consecutive del Comitato o ad almeno la metà delle sedute nel corso di un anno solare.

2.2. Competenze e poteri del Comitato

Il Comitato, d'ufficio o su denuncia dei soggetti interessati, verifica, con le modalità stabilite nel Regolamento di seguito indicato, le violazioni del presente Codice. Qualora accerti la violazione del Codice adotta una risoluzione motivata e determina, tenuto conto della gravità dell'illecito, del comportamento pregresso dell'emittente, dell'ambito di diffusione del programma e della dimensione dell'impresa, le modalità con le quali ne debba essere data notizia. Il Comitato può inoltre:

    1. ingiungere all'emittente, qualora ne sussistano le condizioni, di modificare o sospendere il programma o i programmi indicando i tempi e le modalità di attuazione;

ingiungere all'emittente di adeguare il proprio comportamento alle prescrizioni del Codice indicando i tempi e le modalità di attuazione.

Le delibere sono adottate dal Comitato con la presenza di almeno due terzi dei componenti e il voto della maggioranza degli aventi diritto al voto (otto). Le decisioni del Comitato sono inoppugnabili.

2.3. Rapporti con l'Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni

Tutte le delibere adottate dal Comitato vengono trasmesse all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Qualora il Comitato accerti la sussistenza di una violazione delle regole del presente Codice, oltre ad adottare i provvedimenti di cui al punto precedente, inoltra una denuncia all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni contenente l'indicazione delle disposizioni, anche eventualmente di legge, violate, le modalità dell'illecito, la descrizione del comportamento - anche successivo - tenuto dall'emittente, gli accertamenti istruttori esperiti e ogni altro utile elemento. Tale denuncia viene inviata allo specifico fine di consentire all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni l'esercizio dei poteri alla stessa attribuiti ai sensi dell'art. 15, comma 10, della legge 223/90 e dell'art. 1, comma 6, lett. b), n. 6, con riferimento alla emanazione delle sanzioni previste da tale ultima disposizione al punto 14 e ai commi 31 e 32 dell'art. 1 della stessa legge 249/97.

Il Comitato provvede inoltre a formulare all'Autorità i pareri che questa ritiene di dovere acquisire nell'esercizio delle proprie funzioni.

2.4. Regolamento di funzionamento del Comitato

Il Comitato, entro trenta giorni dalla sua seduta costitutiva, adotta di comune accordo un Regolamento di funzionamento nel quale si disciplinano:

    1. I requisiti minimi e i termini per l’ammissibilità delle segnalazioni di violazione del Codice da qualsiasi utente - cittadino o soggetto che abbia interesse;
    2. le modalità per l’archiviazione delle segnalazioni prive dei requisiti minimi o comunque manifestamente infondate;
    3. l’organizzazione interna del Comitato che può prevedere la designazione di relatori o l’istituzione di sezioni istruttorie ognuna delle quali rappresentative delle diverse componenti;
    4. le modalità di istruttoria ordinaria e i termini per la decisione del Comitato, dando notizia dell’esito all’interessato;
    5. le modalità di istruttoria d’urgenza, nei casi di maggiore gravità, ed i termini per la decisione del Comitato;
    6. le modalità per assicurare il contraddittorio all’emittente interessata e, qualora ritenuto opportuno, al segnalante nelle diverse fasi dell’istruttoria e del dibattimento;
    7. le modalità di collaborazione con l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni d’intesa con la stessa Autorità;
    8. le modalità di comunicazione delle delibere ai soggetti interessati;
    9. le modalità di pubblicazione periodica delle delibere del Comitato e della osservanza delle stesse da parte delle emittenti.

Il Comitato procede ad aggiornare od integrare il Regolamento nonché può formulare proposte di modifiche ed integrazioni al Codice medesimo.

Al codice possono inoltre aderire, anche successivamente, ulteriori soggetti.

2.5. Associazione

Le emittenti firmatarie del presente Codice si impegnano, entro i trenta giorni successivi all’approvazione del presente Codice, a costituire tra esse un’Associazione con lo scopo di garantire il funzionamento sul piano operativo e finanziario del Comitato di applicazione, compatibilmente alle disponibilità di ciascun soggetto, ricercando altresì forme di finanziamento e sostegno anche da parte di enti istituzionali.

Viacom International Media Networks Italia S.r.l. (di seguito "VIACOM"), società titolare del sito web www.mtv.it (di seguito, "Sito"), fornisce le informazioni riguardanti il trattamento dei dati personali forniti per l’utilizzo dei servizi offerti dal Sito (di seguito, "Servizi"), in osservanza del D. Lgs 196/03 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e successive integrazioni e modifiche (di seguito, "Codice").

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 del Codice informiamo di quanto segue:

1- I dati personali raccolti saranno oggetto di trattamento (come definito dall’art. 4, 1° comma lett. a del Codice), mediante archiviazione automatizzata nel sistema informatico di VIACOM, per finalità connesse alle attività del Sito e ai Servizi:

a) per la gestione dei Servizi, nonché per la fornitura del servizio di assistenza e invio di comunicazioni, anche attraverso newsletter, relative ai Servizi, nonché per la partecipazione a eventuali concorsi, contatto con i vincitori e gestione degli adempimenti relativi;

b) solo previo esplicito consenso, per invio di messaggi aventi natura pubblicitaria relativi al Sito e/o ai Servizi ed alle attività di VIACOM;

c) solo previo esplicito consenso, per comunicare a società terze e ad altre società del Gruppo per finalità di invio di comunicazioni commerciali e promozionali;

d) solo previo esplicito consenso, per lo svolgimento di attività di verifica del grado di soddisfazione degli utenti o per l’effettuazione di ricerche di mercato volte, ad esempio, all’analisi delle abitudini e delle scelte di consumo; per l’elaborazione di statistiche aggregate sugli utenti, modelli di traffico, analisi di abitudini o scelte di consumo degli utenti e altre informazioni relative al Sito, ai prodotti ed ai servizi proposti al fine di realizzare servizi personalizzati;

e) per finalità correlate all’adempimento di obblighi previsti da normative comunitarie e nazionali, in particolare da leggi, regolamenti e provvedimenti contingibili ed urgenti e alla tutela dell’ordine pubblico, all’accertamento e repressione dei reati.

2- Il conferimento dei dati personali per le finalità indicate nei paragrafi 1, lett. a) ed e) è obbligatorio per potersi iscrivere al Sito e per usufruire dei diversi Servizi, il mancato conferimento di tali dati personali non permette l’iscrizione al Sito. L’iscrizione è gratuita ma è condizionata all’ottenimento dei dati e all’accettazione delle condizioni generali di contratto. VIACOM si riserva il diritto di annullare l’iscrizione al Sito e di interrompere la fornitura dei Servizi nel caso in cui le informazioni fornite si rivelino essere non veritiere.

3- Qualora l’utente non intenda prestare il proprio consenso al trattamento ed alle finalità indicate nei paragrafi 1, lett. b), c) e d), il suo rifiuto non determina alcuna conseguenza sull’iscrizione al Sito e sul rapporto contrattuale in essere. In tale caso i dati forniti saranno utilizzati esclusivamente per le finalità sopra indicate ai paragrafi 1, lett. a), ed e) che, come indicato al precedente paragrafo, sono strettamente inerenti alla fornitura dei Servizi.

4- I dati personali forniti dall’utente potranno essere comunicati esclusivamente a:

a) società collegate o controllate facenti parte del nostro gruppo, per il perseguimento delle medesime finalità per cui i dati sono stati raccolti;

b) enti pubblici o privati per l’adempimento di obblighi previsti dal contratto, dalla legge o dalla normativa comunitaria;

c) essere trasferiti all’estero, nei limiti di cui agli artt. 42, 43, 44, 45 del Codice.

5- Gli artt. 7, 8, 9, 10 del Codice attribuiscono all’utente alcuni diritti in relazione al trattamento dei dati personali tra i quali:

a) il diritto di conoscere mediante richiesta ai responsabili del trattamento (come di seguito indicati), l’origine, le finalità e modalità del trattamento, la logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici, gli estremi identificativi del titolare e dei responsabili del trattamento, delle categorie di soggetti ai cui i dati possono essere comunicati;

b) il diritto di ottenere l’aggiornamento, la rettifica ovvero l’integrazione dei dati nonché la loro cancellazione, trasformazione in forma anonima ovvero il loro blocco qualora trattati in violazione della legge;

c) il diritto di opporsi al trattamento conforme alle finalità sopra indicate solo per motivi legittimi;

d) il diritto di opporsi al trattamento dei dati a fini di informazione commerciale o promozionale, di invio di materiale pubblicitario o di compimento di ricerche di mercato.

Le richieste possono essere indirizzate al Titolare del Trattamento ai recapiti di cui sotto.

6- Titolare, Responsabili e Incaricati

Titolare del trattamento:

Viacom International Media Networks Italia S.r.l.

Società a Socio Unico - Gruppo Viacom - Direzione e coordinamento di Viacom International Inc.

Sede legale: 20122 Milano, Corso Europa 5

Capitale sociale: € 10.000,00 i.v.

P.IVA e Codice Fiscale e Iscrizione nel Registro delle Imprese 07237600965

Fax +39 02762117325

PEC: viacominternationalmedianetworksitalia@legalmail.it

Oltre che dai dipendenti di VIACOM opportunamente nominati quali incaricati o responsabili del trattamento dei dati personali, quest’ultimo potrà essere effettuato anche da soggetti terzi ai quali VIACOM affida talune attività (o parte di esse) connesse e/o strumentali allo svolgimento dei trattamenti e/o alla erogazione dei servizi offerti. In tale evenienza gli stessi soggetti opereranno in qualità di titolari autonomi o saranno nominati responsabili o incaricati del trattamento e l’utente sarà adeguatamente informato e, dove necessario, sarà acquisito il suo consenso.

Uno dei responsabili nominati è Chiara Daelli. Per ottenere la lista completa dei responsabili è possibile contattare il titolare ai recapiti sopra indicati


Introduzione

VIACOM, in qualità di titolare del trattamento, con la presente Web Privacy Policy (ad integrazione dell’Informativa ai sensi del D. Lgs 30 giugno 2003, n. 196 di cui sopra) rende note le modalità di gestione con cui tutela la privacy degli utenti che consultano il Sito di titolarità della stessa VIACOM.

Informative sul trattamento dettagliate, rese ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs 196/03 - Codice in materia di protezione dei dati personali - sono riportate di volta in volta nelle pagine relative ai singoli servizi offerti. Tali informative sono dirette a definire limiti e modalità del trattamento dei dati di ciascun servizio in base alle quali l’utente potrà poi esprimere liberamente il proprio consenso ed autorizzare la raccolta dei dati ed il successivo utilizzo. In relazione ai vari servizi saranno comunicati i nominativi degli ulteriori eventuali Titolari o Responsabili del trattamento.

Tipologia di dati trattati

Il Sito offre contenuti di tipo informativo ed interattivo. Durante la navigazione del sito potranno pertanto essere acquisitge informazioni sull’utente (di seguito anche definito cliente, o visitatore), nei seguenti modi:

A) Dati di navigazione

Il Sito raccoglie informazioni tecniche relative all’hardware e al software utilizzati dai visitatori, sia autonomamente sia attraverso l’ausilio di strumenti della Società Nielsen-NetRatings per l’analisi dei file di collegamento. Tali informazioni riguardano:

- indirizzo IP;

- tipo di browser;

- Internet service provider;

- sistema operativo;

- nome di dominio e indirizzi di siti Web dai quali ha effettuato l’accesso o l’uscita (referring/exit pages);

- informazioni sulle pagine visitate dagli utenti all’interno del sito;

- orario d’accesso;

- permanenza sulla singola pagina;

- analisi di percorso interno (clickstream);

- risoluzione video;

- tipo di connessione;

- nazione da cui il cliente/visitatore si collega;

- presenza di plugin java installati.

Tali informazioni forniscono dati di carattere tecnico/informatico che sono raccolti ed utilizzati in maniera aggregata ed anonima al solo scopo di migliorare la qualità del servizio e fornire statistiche concernenti l’uso del Sito. I suddetti dati vengono cancellati subito dopo l’elaborazione. Per altre informazioni in materia, si rinvia alla Privacy policy della Società Nielsen-NetRatings.

B) Dati forniti dall’utente

Si tratta dei casi in cui è lo stesso utente a rilasciare sul Sito, previa lettura di informativa dettagliata, i propri dati personali per accedere a determinati servizi ovvero per inoltrare richieste a mezzo di posta elettronica. Ciò comporta l’acquisizione da parte di VIACOM dell’indirizzo del mittente e/o di altri eventuali dati personali che saranno trattati esclusivamente per rispondere alle richieste effettuate ovvero per l’erogazione del servizio richiesto.

In tutti i casi, prima di procedere all’attivazione di un determinato servizio sarà fornita idonea informativa e, dove necessario, acquisito il relativo consenso al trattamento dei dati personali. Tale consenso potrà essere in seguito revocato in qualsiasi momento, facendo decadere la possibilità di utilizzo del servizio in questione. La conservazione dei dati raccolti avviene per il tempo strettamente necessario al conseguimento della finalità per la quale il trattamento è effettuato, ossia l’attivazione/gestione del servizio richiesto. In ogni caso tutti i dati personali saranno trattati conformemente alla relativa informativa e a quanto previsto dalla normativa applicabile in materia.

Altre forme di utilizzo dei dati

Per motivi di ordine pubblico e nel rispetto di disposizioni di legge per la sicurezza e difesa dello Stato, per la prevenzione, accertamento e/o repressione dei reati, i dati forniti potrebbero essere usati con altre finalità rispetto alla fornitura dei servizi ed essere comunicati a soggetti pubblici, quali forze dell’ordine, Autorità pubbliche e Autorità giudiziaria, per lo svolgimento delle attività di loro competenza.

Si prega di notare che i dati personali forniti potranno essere trasferiti in paesi terzi non appartenenti all’Unione Europea (Stati Uniti) e trattati da società collegate e/o affiliate a VIACOM. Si prega di cliccare qui al fine di prendere visione della “Privacy Shield Privacy Policy”, che contiene informazioni più dettagliate sui trattamenti adottati dai nostri affiliati esteri.

Si ricorda altresì che Viacom, nell’ambito del trasferimento dei dati personali verso paesi terzi non appartenenti all’Unione europea, potrà adottare ulteriori misure finalizzate alla migliore tutela dei dati personali forniti.

Modifiche alla Policy

La presente Web Policy Privacy e Cookie Policy regola le modalità di trattamento dei dati personali forniti dagli utenti durante la navigazione del sito. L’eventuale entrata in vigore di nuove normative di settore, l’aggiornamento o l’entrata di nuovi servizi all’utente ovvero l’adeguarsi ad intervenute innovazioni tecnologiche, potrebbe comportare la necessità di variare tali modalità. È pertanto possibile che la nostra policy subisca modifiche nel tempo ed invitiamo quindi il cliente/visitatore a consultare periodicamente questa pagina.

1) Informazioni generali sui cookie

Definizione

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all’interno del browser. Si tratta di piccoli file di testo che i siti visitati dagli Utenti inviano ai loro terminali, dove vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi agli stessi siti in occasione di visite successive. I Cookie sono utilizzati per diverse finalità, hanno diverse peculiarità e possono essere utilizzati sia dal titolare del Sito che l’Utente sta visitando, sia da terze parti. Le principali categorie in cui sono suddivisibili i Cookie sono le seguenti:

a) Cookie di sessione e permanenti

I cookie possono scadere al termine di una sessione del browser (il periodo fra l’apertura di una finestra del browser da parte dell’Utente e la sua chiusura) oppure possono essere conservati per un arco di tempo più lungo. I cookie di sessione sono quelli che consentono ai siti web di collegare le azioni di un utente durante una sessione del browser. I cookie di sessione scadono quando termina la sessione del browser. I cookie permanenti sono conservati sul dispositivo di un utente tra le sessioni del browser, per periodi di tempo variabili, e permettono di memorizzare le preferenze o le azioni dell’Utente rispetto a un Sito web.

b) Cookie tecnici e di profilazione

I cookie tecnici sono quelli utilizzati dal titolare di un Sito al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’Utente per erogare tale servizio. Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli Utenti laddove utilizzati direttamente dal gestore del Sito.

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all’Utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell’ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali cookie possono avere nell’ambito della sfera privata degli Utenti, la normativa europea e italiana prevede che l’Utente debba essere adeguatamente informato sull’uso degli stessi, tramite una informativa breve (banner) ed una estesa presente sul Sito, e che debba esprimere il proprio espresso consenso al riguardo la prima volta che visita il Sito. Tale consenso può essere espresso in maniera generale, interagendo con il banner di informativa breve presente sulla pagina di approdo del Sito, con le modalità indicate in tale banner, oppure può essere fornito o negato in maniera selettiva, secondo le modalità di seguito indicate. Di questo consenso viene tenuta traccia in occasione delle visite successive. Tuttavia, l’Utente ha sempre la possibilità di revocare in tutto o in parte il consenso già espresso.

c) Cookie di prima parte e di terze parti

Un cookie è “di prima parte” o “di terze parti” in base al Sito web o al dominio da cui proviene.

I cookie di prima parte sono, in sostanza, i cookie impostati e gestiti dal titolare del Sito. Per questi cookie, l’obbligo dell’informativa, dell’acquisizione dell’eventuale previo consenso e/o il possibile blocco dei cookie spetta al titolare del Sito.

I cookie di terza parte sono i cookie impostati da un dominio diverso da quello visitato dall’Utente. Per questi cookie, l’obbligo dell’informativa e dell’indicazione delle modalità per l’eventuale consenso e/o blocco dei cookie spetta alla terza parte, mentre al titolare del Sito è fatto solo obbligo di inserire nel Sito il link al sito della terza parte ove tali elementi sono disponibili.

2) UTILIZZO DEI COOKIE DA PARTE DEL TITOLARE DEL SITO

Il Titolare di questo Sito, Viacom International Media Networks Italia S.r.l., sede legale in corso Europa 5 – 20122 Milano, in aggiunta a quanto previsto nella Informativa ai sensi del D.Lgs 30 giugno 2003 n. 196 sopra riportata, desidera informare gli utenti circa l’utilizzo dei cookie sul Sito. Vista l’oggettiva complessità legata all’identificazione delle tecnologie basate sui cookie e alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l’utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all’utilizzo dei cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo Sito.

a) Cookie di prima parte

I cookie utilizzati dal Titolare nel Sito sono solo di natura tecnica e possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:

- cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;

- cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo Sito e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.

Tali cookie, come specificato al precedente paragrafo, essendo di natura tecnica, non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

b) Altre tipologie di cookie o di terze parti

Il Sito potrebbe utilizzare anche cookie di siti o di web server diversi (c.d. cookie di “terze parti”): ciò accade perché sul Sito possono essere presenti elementi come, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine web di altri domini che risiedono su server diversi da quello sul quale si trova la pagina richiesta. In altre parole, detti cookie sono impostati direttamente da gestori di siti web o server diversi dal Sito. I cookie di terze parti vengono utilizzati anche per personalizzare l’esposizione pubblicitaria a seconda dell’interesse dell’utente e della frequenza di esposizione al messaggio. Gli inserzionisti potrebbero usare queste informazioni anche per misurare l’efficacia della loro pubblicità. L’utilizzo di detti cookie necessita dell’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente, il quale può esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte o contattando direttamente la stessa, tramite il link alla pagina di gestione del consenso se esplicitamente fornito nella presente Cookie Policy o attraverso una modifica delle impostazioni del browser come di seguito indicato.

Questi cookie non vengono controllati direttamente dal Sito, per revocare detto consenso è necessario fare riferimento ai siti internet delle terze parti.

Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi de servizi forniti dal sito http://www.youronlinechoices.com/it, attraverso il quale è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Cookie di profilazione pubblicitaria

Nell’ambito dei cookie di terze parti particolare rilevanza assumono i cookie di profilazione pubblicitaria. Alcuni dei servizi di seguito indicati potrebbero utilizzare cookie per identificare l’utente o utilizzare la tecnica del behavioral retargeting, ossia visualizzare annunci pubblicitari personalizzati in base agli interessi e al comportamento dell’Utente, rilevati anche al di fuori di questo Sito.

L’utilizzo di detti cookie necessita l’acquisizione preventiva del libero consenso informato dell’utente, il quale può esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte o contattando direttamente la stessa, tramite il link alla pagina di gestione del consenso se esplicitamente fornito nella presente Cookie Policy o attraverso una modifica delle impostazioni del browser come di seguito indicato.

Per avere maggiori informazioni in merito, si invita a verificare le informative privacy dei rispettivi servizi:

Criteo (Criteo SA)

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

Google AdSense

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

Rubicon Project

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

Weborama

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

AdForm

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

Sizmek

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

24/7 Media

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

Inskin Media

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

SmartClip

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

c) Cookie di social network

Questi servizi permettono di effettuare interazioni con i social network, o con altre piattaforme esterne, direttamente dalle pagine del Sito.

Le interazioni e le informazioni acquisite da questo Sito sono in ogni caso soggette alle impostazioni privacy dell’Utente relative ad ogni social network.

Nel caso in cui sia installato un servizio di interazione con i social network, è possibile che, anche nel caso in cui gli Utenti non utilizzino il servizio, lo stesso raccolga dati di traffico relativi alle pagine in cui è installato. Per avere maggiori informazioni in merito, si invita a verificare le informative privacy dei rispettivi servizi:

Facebook: http://www.facebook.com/about/privacy/your-info-on-other

Twitter: https://twitter.com/privacy?lang=it

Google+: https://www.google.com/intl/it/policies/privacy/

d) Cookie di statistica

I servizi contenuti nella presente sezione permettono al Titolare del Trattamento di monitorare e analizzare i dati di traffico e servono a tener traccia del comportamento dell’Utente:

Google Analytics

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

Omniture

Dati personali raccolti: cookie e dati di utilizzo

Privacy Policy: consenso

3) RUOLO DEL TITOLARE COME EROGATORE DI SERVIZI PUBBLICITARI

Il Titolare informa che gli strumenti elencati nelle sezioni del presente documento che riguardano il trattamento per fini pubblicitari e di tracciamento degli Utenti, sono utilizzati anche nel caso in cui il Titolare operi come fornitore di servizi pubblicitari verso terze parti.

Al Titolare, inoltre, potrebbe essere richiesto di installare codici di tracciamento relativi a servizi pubblicitari su spazi web anche non direttamente gestiti dal richiedente ma facenti comunque parte del network del Titolare, per permettere al cliente di tenere traccia dell’andamento di una specifica campagna pubblicitaria.

La durata di tale attività di tracciamento è variabile e può essere anche limitata a pochi giorni o settimane, il che rende impossibile la pubblicazione di una lista costantemente aggiornata nel presente documento.

Pertanto, per ottenere ulteriori informazioni ed aggiornamenti in merito, si consiglia all’Utente di contattare il Titolare alle informazioni di contatto contenute nel presente documento.

4) COME DISABILITARE I COOKIE DAL BROWSER

In aggiunta a quanto indicato in questo documento è possibile gestire i cookie anche attraverso le impostazioni del browser. In ogni momento è possibile accettare o rifiutare i cookie oppure decidere d’impostare un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti web visitati.

Le procedure per gestire i cookie differiscono a seconda del browser utilizzato, accedendo alla sezione guida di quest’ultimo è possibile verificare come gestire le impostazioni. Si informa che la modifica delle impostazioni avrà impatti solo su quel determinato browser e pc; per poter allineare il comportamento anche ad altri dispositivi e necessario ripetere l’operazione su ogni browser.

Si ricorda inoltre che disabilitando alcuni cookie, il Sito potrebbe non essere in grado di fornire servizi profilati. Se non si conosce il tipo e la versione di browser che si sta utilizzando, è sufficiente cliccare su “Aiuto” nella finestra del browser in alto, per accedere a tutte le informazioni necessarie. Se invece si conosce il nome del proprio browser, è sufficiente cliccare sul quello utilizzato per accedere alla pagina di gestione dei cookie:

Internet Explorer :

http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11

Google Chrome :

https://support.google.com/chrome/answer/95647?co=GENIE.Platform%3DDesktop&hl=it

Mozilla Firefox :

https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie

Safari :

https://support.apple.com/kb/PH19214?locale=it_IT

Opera :

http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

VIACOM svolge attività di selezione, casting e scouting esclusivamente attraverso il Sito (www.mtv.it), la propria pagina ufficiale Facebook (https://it-it.facebook.com/mtvitalia) o incaricando agenzie specializzate.

Qualsiasi proposta formulata al di fuori di questi canali ufficiali è da ritenersi non riconducibile alle attività svolte da VIACOM.

Per qualsiasi segnalazione, è possibile inviare un messaggio di posta privata sulla pagina ufficiale Facebook di MTV (https://it-it.facebook.com/mtvitalia).

Vi invitiamo tuttavia a valutare con attenzione ogni proposta, nonchè l’opportunità di sporgere eventuale

Modello organizzativo, gestionale e di controllo ai sensi del D.Lgs. n. 231 dell’8 giugno 2001 di Viacom International Media Networks Italia S.r.l.
Modello organizzativo, gestionale e di controllo ai sensi del D.Lgs. n. 231 dell’8 giugno 2001 di VIMN Advertising and Brand Solutions S.r.l.
CODICE DI CONDOTTA

adottato da Viacom International Media Networks Italia S.r.l. (in qualità di membro dell’Associazione Televisioni Digitali Indipendenti – A.T.D.I.) ai sensi dell’art. 5, comma 1, del Regolamento di cui alla Delibera 30/11/CSP concernente i criteri per la limitazione temporale di utilizzo dei diritti secondari acquisiti dai fornitori di sevizi di media audiovisivi, ai sensi dell’art. 44, comma 5, del Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici.

Preambolo

Viacom International Media Networks Italia S.r.l.(di seguito “VIMNI”) è, tra l’altro, emittente dei programmi televisivi diffusi in chiaro – primariamente in tecnica digitale su frequenze terrestri – denominati “Paramount Channel” e “Vh-1” e dei programmi televisivi a pagamento distribuiti via satellite denominati “MTV”, “MTV Music”, “Comedy Central”, “Nickelodeon”, “Teen Nick” e “Nick Junior” [1] (di seguito congiuntamente i “Canali”) e intrattiene rapporti con i produttori televisivi al fine di acquisire e/o produrre programmi televisivi da inserire nel palinsesto dei Canali.

  1. Finalità

Il presente Codice di Condotta, nel rispetto del Regolamento approvato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Delibera 60/09/CSP) e concernente i criteri di attribuzione di quote di diritti residuali derivanti dalla limitazione temporale dei diritti di utilizzazione televisiva acquisiti dagli operatori radiotelevisivi, ha l’obiettivo di orientare e disciplinare i rapporti dei singoli soggetti associati con gli operatori di comunicazione europei, che svolgono attività di produzione audiovisiva, non controllati da o collegati a soggetti destinatari di concessione, di licenza o di autorizzazione per la radiodiffusione radiotelevisiva o che per un periodo di tre anni non destinino almeno il 90 per cento della propria produzione ad una sola emittente, ai sensi dell’articolo 2, comma 1, lettera g), del Testo Unico Radio Televisione, al fine di garantire negoziazioni eque e trasparenti e distinte per singolo diritto.

Sono escluse dall’ambito di applicazione del regolamento e del presente Codice le produzioni audiovisive commissionate dai singoli associati a produttori indipendenti i cui costi di sviluppo e di realizzazione siano interamente a carico dei primi.

Le linee guida che saranno seguite nei rapporti con i produttori indipendenti, nel rispetto delle prescrizioni del Regolamento, sono riferite in particolare a:

Ø la promozione della trasparenza nei rapporti negoziali e contrattuali con i produttori indipendenti;

Ø la definizione del ruolo e della partecipazione del produttore indipendente alle fasi di sviluppo e di realizzazione dell’opera ai fini dell’identificazione della tipologia di produzione audiovisiva;

Ø la definizione dei criteri per l’attribuzione di quote di diritti residuali ai produttori indipendenti, laddove applicabili;

Ø la promozione di forme alternative di risoluzione delle controversie.

  1. Produzioni audiovisive

Ai fini del presente Codice di Condotta, per “produzioni audiovisive” si intendono quelle definite nell’articolo 2 dell’Allegato A alla delibera n. 60/09/CSP e più nello specifico:

1) le opere cinematografiche;

2) le opere di fiction (cortometraggi, film TV, TV movie, serie, miniserie, serial, ecc.);

3) gli spettacoli e i programmi di contenuto culturale, musicale, sportivo e di intrattenimento anche derivanti da format;

4) i cartoni animati;

5) i documentari.

Per produzioni audiovisive in coproduzione si intendono le opere audiovisive coprodotte dall’operatore televisivo e da un produttore indipendente alle quali quest’ultimo abbia contribuito in misura non inferiore del 15% del costo complessivo della fase di sviluppo dei progetti o all’8% del costo complessivo della fase di realizzazione;

per produzioni audiovisive in pre-acquisto, si intendono le opere audiovisive realizzate da un produttore indipendente ed il cui diritto di utilizzazione è acquistato dall’operatore televisivo prima dell’opera finita, entro i limiti concordati;

per produzioni audiovisive in licenza di prodotto, si intendono le opere audiovisive realizzate dal produttore indipendente, il cui diritto di utilizzazione è acquistato dall’operatore televisivo ad opera finita;

per produzioni audiovisive prevalentemente finanziata da un operatore televisivo: si intendono le opere audiovisive, il cui progetto è stato sviluppato e realizzato da un produttore indipendente che svolge le “attività minime” connotanti il contributo di ingegno, di creazione e di sviluppo dell’opera, specificate all’art. 3, comma 7, numero 3, lettera c) del Regolamento e segnatamente:

i) la scelta del “soggetto” e l’acquisizione dei relativi diritti esclusivi di elaborazione e utilizzazione necessari per la realizzazione e lo sfruttamento dell’opera audiovisiva;

ii) l’affidamento dell’incarico di elaborazione della sceneggiatura;

iii) l’effettuazione dei sopralluoghi per l’individuazione dei luoghi di ripresa dell’opera audiovisiva;

iv) l’individuazione degli attori e del regista e, più in generale, dei principali componenti del cast artistico e tecnico, nonché l’acquisizione delle loro prestazioni artistiche e dei relativi diritti;

v) l’elaborazione di un piano di lavorazione e di un preventivo dei costi di produzione dell’opera audiovisiva;

vi) la partecipazione in misura non inferiore al 5% del costo complessivo della fase di sviluppo.

  1. Criteri di condotta e negoziazione

Saranno osservati i principi di riservatezza e non divulgazione dei contenuti dei progetti che sono proposti dal produttore indipendente all’operatore televisivo.

Il produttore indipendente dovrà essere informato tempestivamente dell’avvenuta ricezione dei progetti proposti e gli dovrà essere restituito tempestivamente tutto il materiale relativo ai progetti proposti e rifiutati.

Nell’acquisire i diritti originari relativi alla prima trasmissione televisiva nel territorio italiano della produzione audiovisiva, indipendentemente dalla piattaforma/modalità trasmissiva, si dovranno condurre negoziazioni distinte per ogni diritto ulteriore rispetto a quello originario, anche alla luce dell’effettivo valore commerciale della produzione acquisita.

Per diritto originario si intende il diritto relativo “ alla prima trasmissione televisiva in Italia della produzione audiovisiva da parte dell’operatore radiotelevisivo interessato indipendentemente dalle piattaforme/modalità trasmissive utilizzate fatta eccezione per la trasmissione in simulcast ” e include pertanto sia la diffusione in simultanea su più piattaforme sia le utilizzazioni strettamente strumentali all’esercizio del diritto originario quali a titolo meramente esemplificativo i clip promozionali, le applicazioni interattive e le nuove modalità di fruizione del palinsesto.

Nel caso di utilizzo televisivo di parti di opere audiovisive di produttori terzi dovrà essere indicato il nome dello stesso produttore e dell’opera di origine.

In fase di negoziazione e contrattualizzazione di una produzione audiovisiva ricadente nell’ambito di applicazione del Codice, i singoli Associati si impegnano:

1) a condurre negoziazioni in tempi ragionevoli ed in maniera equa e non discriminatoria;

2) a rispettare i limiti temporali massimi dopo la prima utilizzazione radiotelevisiva fissati dal Regolamento, oltre i quali al produttore indipendente vengono trasferite le quote di diritti residuali a lui spettanti;

3) a rispettare il limite di due anni dalla consegna del prodotto decorso il quale, qualora uno o più diritti acquistati dall’operatore radiotelevisivo non vengano utilizzati, la quota parte dei diritti residuali non utilizzati sarà trasferita al produttore indipendente;

4) non condizionare, direttamente o indirettamente, la negoziazione o l’acquisizione dei diritti all’accettazione, da parte dei produttori indipendenti, di obblighi ingiustificati, non ragionevoli e non proporzionati.

  1. Criteri per la valutazione della partecipazione del produttore indipendente

Al fine della valutazione della partecipazione del produttore indipendente alle fasi di sviluppo e di realizzazione delle Produzioni Audiovisive, per il riconoscimento delle quote dei “diritti residuali”, vengono adottati, per ogni tipologia di produzione audiovisiva, i seguenti criteri:

- ciclo di vita e durata del prodotto che dipende dalla tipologia di programma (di flusso o di stock);

- prospettive di sfruttamento economico oltre i limiti temporali di utilizzazione televisiva;

- rilevanza del prodotto in termini di marchio (“property”) per l’emittente connessa agli sfruttamenti successivi a quello televisivo;

- effettivo apporto del produttore indipendente in termini di creatività e di ingegno;

- effettivo apporto economico ai costi di produzione complessivi da parte del produttore indipendente.

In particolare:

- per le produzioni audiovisive in coproduzione e per le produzioni audiovisive in pre-acquisto è necessario tenere conto del rischio di impresa sopportato dal produttore indipendente in funzione dell’apporto economico effettivamente sostenuto;

- per le produzioni audiovisive in licenza di prodotto si dovrà assegnare ai produttori indipendenti la totalità dei diritti residuali;

- per le produzioni audiovisive prevalentemente finanziata da un operatore televisivo è necessario prevedere, all’interno dei contratti, le attività minime del produttore indipendente illustrate nel paragrafo 2 ed effettivamente documentate.

  1. Risoluzione delle controversie

Il contratto prevederà che, nel caso di controversie sorte tra le parti, in relazione all’interpretazione, all’applicazione, alla rescissione e alla validità dello stesso, e qualora queste non siano risolte in via conciliativa tra le parti entro trenta (30) giorni a partire dalla data in cui una delle parti abbia comunicato per iscritto all’altra la propria pretesa e le dettagliate ragioni a fondamento della stessa, dovrà essere esperito un tentativo di conciliazione davanti all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni prima di intraprendere qualsiasi azione legale in via giudiziale.

  1. Clausole finali

Il presente Codice, prima della sua adozione, è trasmesso all'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ai sensi dell'articolo 3.8. del Regolamento per la verifica del rispetto dei principi e dei criteri di cui all'articolo 3.7. dello stesso Regolamento.

VIMNI si riserva di apportare revisioni ed aggiornamenti in funzione dell’evoluzione normativa, regolamentare e di mercato.

Le eventuali modifiche verranno tempestivamente comunicate all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.


[1] I canali “Comedy Central”, “Nickelodeon” e “Nick Junior” sono altresì distribuiti in modalità differita di un’ora (i.e. “Comedy Central + 1”, “Nickelodeon + 1”, “Teen Junior + 2”