A Perfect Circle

A Perfect Circle
  • Post-Grunge, Alternative Metal, Alternative Pop/Rock, Alternative/Indie
  • Il rock si fa arte. Si racconta che in un assolato pomeriggio californiano del 1998, Maynard James Keenan, [... altro]

3 Libras

Il rock si fa arte.
Si racconta che in un assolato pomeriggio californiano del 1998, Maynard James Keenan, carismatico genio vocale dei Tool, trovandosi per caso ad ascoltare alcune canzoni inedite del proprio tecnico del suono Billy Howerdell (collaboratore anche di Smashing Pumpkins, David Bowie, Nine Inch Nails), ne rimane tanto affascinato da proporsi immediatamente come cantante. E solo un folle direbbe di no. I due si erano conosciuti nel 1992, quando i Tool – allora alle prime armi – aprirono un concerto per i Fishbone, con i quali Billy lavorava allora.
La circostanza è favorevole a nuovi progetti, visto che i Tool sono incastrati in una disputa legale con la label Freeworld Entertainment, lasciando libero Maynard di dedicarsi ad altro. Nasce così il progetto A Perfect Circle, guidato dalla cuore creativo Howerdell-Keenan, affiancato da una formazione ad alto tasso tecnico: il batterista Josh Freese (Vandals, Devo, Guns N' Roses), il chitarrista Troy Van Leeuwen (ex Enemy e Failure) e la bassista Paz Lenchantin; Howerdell suona anche la chitarra. Il debutto ufficiale della nuova band avviene il 15 agosto del 1999 a Los Angeles, per un concerto di beneficenza.
Gli A Perfect Circle nel settembre del 2000 pubblicano il disco d'esordio "Mer De Noms", preceduto dal singolo "Judith", brano intriso di reminiscenze metal. Le emozioni mutano fluidamente dalla quiete all'improvviso furore; Keenan, che firma anche i testi onirici e sfuggenti, è semplicemente superlativo. I Tool producono mantra cosmici e freudiani, gli A Perfect Circle smontano e rimontano il rock con vena eclettica, morbida, malinconica. Più melodia, meno ossessione geometrica.
Partorito il debutto, Keenan torna a concentrarsi sulla sua band principale, finalmente liberata dalle pastoie legali; nel 2001 i Tool pubblicano l'album leviatano "Lateralus". Sul finire del 2002, gli A Perfect Circle si rimettono in moto. Non c'è più Lenchantin, emigrata negli Zwan di Billy Corgan e sostituita a febbraio da Twiggy Ramirez, fuoriuscito dalla band di Marilyn Manson nel maggio 2002.
A proposito di traiettorie eccentriche e intersezioni varie: mentre i nuovi A Perfect Circle prendono forma, Twiggy partecipa alle Desert Session di Josh Homme dei Queens Of The Stone Age; Van Leeuwen invece con i Queens al completo ci va in tour, oltre a collaborare con Nick Oliveri (altra regina) per i Mondo Generator e con Mark Lanegan sul suo nuovo disco solista.
In estate gli APC sono sul palco del Lolapaalooza Festival; in formazione entra James Iha, ex degli Smashing Pumpkins, al posto proprio dell'indaffarato Van Leeuwen. A settembre esce finalmente "Thirteenth Step", disco-capolavoro illuminato dalla grazia.