Alec Empire

Alec Empire

"La mia musica porta la gente dove non è mai stata. Alcuni non sono mai tornati e quelli che invece ce l'hanno fatta sono troppo spaventati per ripetere l'esperienza" (Alec Empire).
Alec Empire è pazzo? Se i rivoluzionari e chi ha la visione dell'estremo lo sono, allora è pazzo. Completamente pazzo.
Ha prodotto musica di Thurston Moore (Sonic Youth), Bjork, Slayer, Rob Zombie, Jon Spencer Blues Explosion, Einsturzende Neubauten; ha suonato in tour con Nine Inch Nails, Rage Against The Machine, Beck, Ministry, Wu-Tang Clan. Ma soprattutto, Alec ha creato quella micidiale macchina omicida che va sotto il nome di Atari Teenage Riot. Il fatto che sia nato nel clima di piombo della Berlino Ovest 1972 - una città occupata militarmente, destinata ad un grandioso futuro postatomico – non è solo una casualità, un fattore ambientale: è anche un presagio.
I suoi primi interessi vanno al rap e alla breakdance, poi è la virulenza politica e anarcoide del punk ad attirarlo; suona in alcune minuscole band sul finire degli anni Ottanta fino farsi assorbire dalla scena techno-dance. In una manciata di anni incide e produce circa un centinaio di EP underground; quando, nel 1992, fonda gli Atari Teenage Riot con Carl Crack e Hanin Elias, Alec si lascia alle spalle la dance per darsi alla dissidenza e al terrorismo fonico.
Gli Atari sono un megafono per idee politiche poco concilianti, accuse e urla di rivolta che esplodono su chitarre thrash lanciate a tremila all'ora e terrificanti sfuriate techno: un delirio elettro-industrial che non può che diventare un cult. Il primo singolo del combo, "Raverbashing ", viene pubblicato nel 1994 per la Digital Hardcore Recordings e in breve si guadagna l'ammirazione di fan eccellenti: dal celebre John Peel (quello delle Session) ai Beastie Boys (che distribuiranno con la loro etichetta Grand Royal i dischi degli Atari in America).
Intanto Alec continua parallelamente la sua ricerca personale, sia come autore che come produttore: solo nel 1995 pubblica 3 lavori, la raccolta "Limited Editions 90-94", "Generation Star Wars" (il suo debutto solista vero e proprio) e "Low On Ice (The Iceland Sessions)", oltre che il primo LP degli Atari, "Delete Yourself", un vero atto di dissidenza radicale contro il nazionalismo germanico e il neo-nazismo. Altri 3 dischi solisti l'anno dopo ("Les Etoiles des Filles Mortes", "Hypermodern Jazz 2000.5", "The Destroyer") e uno nel 1998 ("The Curse Of The Golden Vampire") fanno di Alec una figura di riferimento nella scena elettronica e industrial rock mondiale.
Nel 2002 gli Atari vengono messi in animazione sospesa e Alec esce con "Intelligence And Sacrifice", un doppio LP che se ne frega del concetto di genere: le sue due anime, una fatta di sample e campionamenti, l'altra di puro terrorismo techno-metal, si fondono e si confrontano in un'opera unica. Il singolo "Addicted To You" e video annesso (bizzarro, dark, essenziale) vanno immediatamente in heavy rotation.