Archie Bronson Outfit

Archie Bronson Outfit

Vintage rock con un tocco di blues e un pizzico di psichedelia.
Dietro al bizzarro nome Archie Bronson Outfit si nascondono Sam Windett (voce e chitarra), Dorian Hobday (basso) e Mark Cleveland (batteria). I tre ragazzi, originari del West Country (una regione nel sud-ovest dell'Inghilterra), si trasferiscono a Londra dove intraprendono gli studi artistici. Proprio durante questo periodo instaurano un rapporto di amicizia con i futuri membri di altri due gruppi della scena alternativa inglese: The Beatings e The Duke Spirit. Contemporaneamente agli studi la band inizia a comporre e suonare riuscendo a creare un vero cocktail di sound inglesi, una sorta di rivisitazione in chiave moderna del classico rock blues psichedelico di Londra.
L'incontro che cambierà la vita al gruppo è quello con il capo dell'etichetta Domino Laurence Bell, che, dopo essersi reso conto che gli Archie Bronson Outfit sono una band fuori dall'ordinario, fa immediatamente firmare loro un contratto. A febbraio del 2004 esce il singolo "Kangaroo Heart" accompagnato da due B-side che spaccano, "Devil's Move" e "Blue Beard", e seguito a luglio da "Island". Il primo album degli Archie Bronson Outfit, "Fur", arriva a breve e ottiene un discreto successo.
Dopo un tour estivo nel Regno Unito e l'uscita in edizione limitata di "Here He Comes" (con la nuova B-side "The Loss Of Elizabeth May"), la band esce dai confini britannici e si butta alla conquista del mercato europeo. Ogni concerto della lunga tournée nel continente si apre con il palco completamente al buio, su cui si vede solo la loro mascotte: una grande oca.
Una volta tornati sul suolo inglese gli Archie Bronson Outfit iniziano a lavorare al nuovo album senza un attimo di tregua: il risultato è raccolto in 50 mini-disc di musica. Da questa quantità spropositata di canzoni riescono a fatica a scegliere quelle che entreranno a far parte del secondo CD, poi partono per Nashville, in Tennessee, per registrarle insieme al produttore Jacquire King (Tom Waits, Kings Of Leon).
"Derdang Derdang" vede la luce a marzo del 2006, dopo l'uscita a febbraio del singolo "Dart For My Sweetheart" (impreziosito dal B-side "In The Shadow Of Love" dove canta anche Leila Moss dei The Duke Spirit) e contemporaneamente a un altro tour per l'Europa suonando di spalla agli Editors.