BIFFY CLYRO

Genere: Alternative BIFFY CLYRO

Attitudine, rabbia, tenacia: i Biffy Clyro proclamano una purezza punk-pop-rock che sembrava perduta.
La band nasce con il nome di Screwfish a Kilmarnock, vicino a Glasgow (in Scozia), verso la met degli anni Novanta. I membri fondatori sono due amici adolescenti, il cantante e chitarrista Simon Neil [... continua]

Condividi su: Facebook
 

BIFFY CLYRO: La biografia

Attitudine, rabbia, tenacia: i Biffy Clyro proclamano una purezza punk-pop-rock che sembrava perduta.
La band nasce con il nome di Screwfish a Kilmarnock, vicino a Glasgow (in Scozia), verso la met degli anni Novanta. I membri fondatori sono due amici adolescenti, il cantante e chitarrista Simon Neil e il batterista Ben Johnston, impallinati di Nirvana e Guns N' Roses. Con l'innesto del bassista James, gemello di Ben, i Biffy Clyro diventano un trio e sono pronti per debuttare in un centro giovanile, di spalla agli idoli cult Pink Kross.
Nel 1997 si trasferiscono a Glasgow, dove studiano ingegneria ed elettronica del suono. Ma una copertura: l'idea che veramente li spinge, comunque, quella di trasformare i Biffy Clyro in qualcosa di serio, un impegno a tempo pieno. Induriscono il loro suono, ascoltano tonnellate di musica alternativa (Fugazi, Far, Mineral, Red House Painters) e ne assorbono intuizioni e ispirazioni, fondendo rock, pop e post-hardcore in una formula personale, caratterizzata dalle tre voci - cantano tutti.
Nel maggio del 1999 pubblicano il singolo "Iname" per la label indie Babi-Yaga, grazie al nuovo manager Dee Bahl, e poi l'EP "Thekidswhopoptodaytwillrocktomorrow", edito da Electric Honey (quella di "Tiger Milk" dei Belle & Sebastian), che conquista rotazioni sulla BBC Radio scozzese. Incidono alcune session sempre per la BBC, per le Evening Session e per Radio North.
Suonano spesso con Lapsus Linguae, Scots Eska, Aereogramme, Stapleton, perfezionando concerto dopo concerto il loro assalto pop-core sovraccarico di emozioni viscerali. L'occasione d'oro arriva quando si esibiscono al festival T In The Park, sul palco riservato alle giovani band disoccupate e di belle speranze: i Biffy Clyro ormai sono una macchina da concerto, la Beggars Banquet li mette sotto contratto e nell'ottobre del 2000 pubblica l'anthem "27", subito incoronato singolo della settimana da Kerrang!.
E qui le cose cominciano davvero a schizzare.
I Biffy Clyro suonano ovunque ne abbiano modo, fanno da spalla a Urusei Yatsura, Sunna, Llama Farmers e addirittura ai Weezer, rastrellando una base di fan sempre pi solida e consistente, poi registrano le nuove canzoni con Paul Corkett (Placebo, Nick Cave, Six By Seven) e Chris Sheldon (Foo Fighters, Feeder, Idlewild).
I singoli "Justboy" e "57" anticipano l'LP di debutto "Blackened Sky" (marzo 2002), un disco di amore sofferto, di luci e di ombre, acclamato dalla critica che guarda ai Biffy Clyro come una promessa del rock inglese. Il trio riprende a macinare concerti e sbarca sul continente insieme ai Cooper Temple Clause.
Nel 2003 esce "Vertigo Of Bliss", registrato in un solo giorno di studio; sia il disco che i singoli "Questions And Answers" e "The Ideal Height" si fregiano dell'artwork sensuale di Milo Manara. I Biffy Clyro battono i locali della Gran Bretagna nel loro tour personale e anche la stagione estiva dei festival li vede protagonisti: tra l'altro, partecipano al T In The Park, loro palco d'esordio.
Al termine del lungo tour, nel 2004, la band si chiude in studio per lavorare al nuovo album. "Infinity Land" esce in ottobre, anticipato dai singoli "Glitter And Trauma" e "My Recovery Injection". Nel frattempo, procede anche il side-project di Simon Neil, il duo Marmaduke Duke, che nel 2005 pubblica "The Magnificent Duke" e parte per un tour inglese con il supporto dei gemelli Johnston.
Il diversivo serve per ridare nuova energia ai Biffy Clyro, che nel settembre del 2006 traslocano temporaneamente in Canada per lavorare al quarto CD, "Puzzle", che esce nel giugno dell'anno successivo. E' con questo lavoro che raggiungono finalmente i piani alti della chart inglese, piazzandosi al numero 2 a una settimana dalla pubblicazione.
Inizia per la band una nuova stagione di esibizioni live, in cui fan da spalla a band di altissimo livello come Muse, Who, Rolling Stones e Red Hot Chili Peppers.

Scopri online la migliore musica del momento: cantanti italiani, artisti stranieri, gruppi musicali e band emergenti. Dall‘emo al rock, dalla dance al pop, dalla musica house ai classici anni ‘80 ascolta le tue canzoni preferite online.

Mtv Networks