YOUSSOU N'DOUR

Genere: Altro YOUSSOU N'DOUR

Dal Senegal alla conquista del mondo.
Ha rielaborato le sue radici musicali fondendole in un sound capace di travalicare ogni confine; a partire dalla fine degli anni Ottanta ha avviato una fortunata carriera solista e ha collaborato con un'infinit di star della musica; il suo nome Youssou N'Dour, nato a Dakar [... continua]

Condividi su: Facebook
 

YOUSSOU N'DOUR: La biografia

Dal Senegal alla conquista del mondo.
Ha rielaborato le sue radici musicali fondendole in un sound capace di travalicare ogni confine; a partire dalla fine degli anni Ottanta ha avviato una fortunata carriera solista e ha collaborato con un'infinit di star della musica; il suo nome Youssou N'Dour, nato a Dakar l'1 ottobre 1959 da un meccanico e una cantastorie.
mamma che gli fa conoscere da vicino la tradizione dei griot (i cantastorie, appunto). Ed su queste basi che Youssou N'Dour elabora il suo personalissimo sound, mescolando ritmi africani, caraibici e pop. Il risultato va sotto il nome di mbalax, di cui Youssou ufficialmente considerato il pap.
Forte di questo particolarissimo sound e della collaborazione con musicisti come Paul Simon, Peter Gabriel, Neneh Cherry e Branford Marsalis, Youssou N'Dour riesce a strappare a Rolling Stone un giudizio decisamente lusinghiero: "Se c' un artista del terzo mondo scrive il magazine statunitense capace di vantare una fama paragonabile a quella di Bob Marley, questo Youssou N'Dour, un cantante dotato di una voce cos straordinaria da evocare l'intera storia dell'Africa".
Prima di arrivare tanto lontano, per, c' l'infanzia passata nei quartieri poveri di Dakar, ad ascoltare mamma che canta e a imparare da lei la tradizione dei griot.
Non ci vuole molto perch il piccolo Youssou cominci a esibirsi in pubblico: ogni situazione buona, dai contesti religiosi a quelli laici. Narra la leggenda che abbia passato notti intere fuori dai locali notturni di Dakar, posti nei quali non lo lasciavano entrare ma che evidentemente guardavano di buon occhio a questo piccolo performer di strada.
Il risultato di tutto questo cantare che prima ancora di raggiungere l'adolescenza Youssou N'Dour ha alle spalle un'esperienza vastissima e la fama di bambino prodigio, gi allora capace di radunare piccole folle di estimatori.
Le cose cominciano a farsi serie all'et di 19 anni, quando entra nella Star Band Of Dakar. Si tratta di un gruppo nato nel 1960 per celebrare l'indipendenza del Senegal e diventato piuttosto famoso anche fuori dai confini del paese (complici gli emigrati, che grazie a essa conservano un contatto con la loro patria). Ebbene: nel giro di un paio di anni Youssou N'Dour ne diventa la guida e dopo un rimaneggiamento della formazione ne cambia il nome in Super Etoile De Dakar.
La nuova band gli consente di uscire dal Senegal per debuttare in Europa (1984) e in Nord America (1985). proprio quello che serve per attirare l'attenzione di un paio di persone con le orecchie buone: Peter Gabriel e Paul Simon.
Il primo lo vuole per un duetto contenuto nell'album "So" (il brano "In Your Eyes"). Il secondo per aiutarlo nella realizzazione di "Graceland".
"Credo che Paul Simon dir pi tardi Youssou N'Dour abbia reso un gran servizio al suo pubblico e alla causa della musica africana, perch ha permesso alla gente di convincersi di come i musicisti africani siano in grado di realizzare dischi cos importanti".
Queste collaborazioni sono solo il trampolino di lancio: presto il pubblico di mezzo mondo comincia ad apprezzarlo. Aiuta il fatto che giri il pianeta come supporter di Peter Gabriel. Aiuta anche, nel 1988, la partecipazione al tour in sostegno di Amnesty International (accanto a Gabriel, Bruce Springsteen, Sting e Tracy Chapman). Aiuta infine, nello stesso 1988, la partecipazione al concerto al Wembley Stadium di Londra in occasione del compleanno di Nelson Mandela. Soprattutto, per, aiuta la sua musica.
La ciliegina sulla torta arriva a settembre del 1990, quando "Set" diventa il suo primo disco distribuito a livello internazionale. L'album un successo di critica e pubblico e consolida la fama di Youssou N'Dour, grazie anche alla title track (che diventa il tormentone dei giovani senegalesi).
A questo punto tempo di cambiare qualcosa e infatti nel 1991 Youssou N'Dour firma con 40 Acres And A Mule, l'etichetta discografica di Spike Lee (che viene distribuita da Columbia).
L'anno successivo il nuovo accordo economico viene festeggiato con la pubblicazione di "Eye's Open" (1992), che si aggiudica una nomination ai Grammy Award e sposta la sua musica verso territori pi occidentali, soprattutto stemperando la ritmica martellante delle percussioni.
Nel 1994 la volta di "The Guide (Wommat)", che approfondisce la tendenza occidentalizzante e include quello che forse il suo brano pi famoso: si tratta di "7 Seconds", cantato in duetto con Neneh Cherry e vero e proprio scalatore di classifiche in giro per il mondo.
Forte dell'impatto commerciale di questo brano, l'album vende 2 milioni di copie e conquista una nuova nomination ai Grammy Award (sezione world music).
Da qui in avanti le uscite di materiale originale cominciano a essere accompagnate da raccolte, riedizioni e registrazioni live.
Sempre molto impegnato sul fronte sociale, nel 1993 Youssou N'Dour diventa ambasciatore dell'UNICEF e comincia una lunga campagna in favore dei bambini vittime dell'AIDS.
Nel febbraio del 2000 esce "Joko", che vanta la produzione di Wyclef Jean e la partecipazione straordinaria di Peter Gabriel (nel brano "This Dream") e Sting (in "Don't Walk Away").
"Nothing's In Vain" (ottobre 2002) inaugura la collaborazione con l'etichetta Nonesuch e segna un ritorno alle radici senegalesi, soprattutto nella ritmica martellante e nell'uso di strumenti tradizionali. Il disco, dedicato alla madre, viene presentato da Youssou N'Dour con queste parole: " un modo positivo di proporre un volto dell'Africa che molti non conoscono, quello capace di dare speranza e un sorriso".
Due anni dopo, a giugno del 2004, Nonesuch pubblica "Egypt", una riflessione sul Sufismo (la mistica dell'Islam) che mescola influenze dal repertorio egiziano con la ritmica, le sonorit e gli arrangiamenti tipici della tradizione senegalese.

YOUSSOU N'DOUR: Siti ufficiali

Scopri online la migliore musica del momento: cantanti italiani, artisti stranieri, gruppi musicali e band emergenti. Dall‘emo al rock, dalla dance al pop, dalla musica house ai classici anni ‘80 ascolta le tue canzoni preferite online.

Mtv Networks