Art Brut

Art Brut: ultimi video musicali

Art Brut - Direct Hit

Video Musicali

Art Brut - Lost Weekend

Video Musicali

Art Brut - Good Weekend

Video Musicali

Art Brut - Alcoholics Unanimous

Video Musicali

Art Brut

Eccentrici, sarcastici, irresitibilmente divertenti.
Il creatore degli Art Brut è Eddie Argos, originario di Bournemouth (Inghilterra), cantante con un passato goth e una passione per Jonathan Richman e Van Gogh. Inizia la sua carriera negli Art Goblins, un branco di matti (sul palco Eddie di solito suona l'aspirapolvere), e nei Welsh Elephant.
Trasferitosi a Londra per mettere insieme una band tutta sua e realizzare così il suo sogno, andare a Top Of The Pops, durante una festa incastra il chitarrista ed editor di webzine Chris Chinchilla (patito di ska), che a sua volta convince la sua coinquilina tedesca, Frederica 'Freddy' Feedback (impallinata di grunge), a suonare il basso con loro. Si aggiungono al lotto il chitarrista Ian Catskilkin, concittadino di Argos con la fissa del rock duro, e un altro tedesco, il batterista Mike, uno che ascolta solo i Weezer notte e dì.
È la primavera del 2003: arrivati a quota 5 elementi, gli Art Brut sono ufficialmente al completo. L'espressione Art Brut fu coniata dal pittore Jean Dubuffet per indicare l'arte prodotta per rispondere a un'esigenza immediata di espressione, come i graffiti, le pitture dei popoli primitivi, i disegni dei bambini e dei malati di mente.
Dopo il primo concerto al Kentish Town Verge e altri show in giro per Londra, la band incide il demo "Brutlegs", messo a disposizione per il download sul loro sito, e debutta ufficialmente nella prima compilation della label Angular Records con "Formed A Band ". La canzone finisce nelle mani della Rough Trade, che ascolta, apprezza e decide di pubblicarla a marzo 2004. Il mitico ritornello "Formed a band! We formed a band! Look at us, we formed a band!" guida la carica del singolo, che piazza 5000 copie e si infila in una lunga serie di poll di fine anno tra i migliori della stagione. Nel frattempo gli Art Brut hanno collezionato un discreto numero di esibizioni live (perdendosi però, per mancanza di soldi da investire, il tour di supporto ai Razorlight), hanno lanciato un altro mini, "Brutlegs 2004", e hanno preso parte ad un paio di compilation. Prima che il 2004 chiuda i battenti, esce per la label indipendente Fierce Panda il singolo numero due, "Modern Art/My Little Brother".
Nel 2005 arriva il disco di debutto "Bang Bang Rock & Roll", una sarabanda di art-punk-rock esilarante ed eversivo. La lista dei fan illustri annovera a questo punto Graham Coxon, i British Sea Power, gli Hope Of The States, Daniel Radcliffe e anche Bez degli Happy Mondays. A fine agosto Chinchilla lascia il gruppo per motivi personali e viene rimpiazzato da Jasper Future, ripescato dagli Art Goblin.
Per un bel pezzo del 2006 questa nuova formazione gira il mondo, suonando un po' ovunque. Poi è tempo di tornare in sala d'incisione per il disco #2 ("It's A Bit Complicated"), che esce a fine giugno 2007 e segna il debutto del contratto con Mute Records.