Ashlee Simpson

Ashlee Simpson: ultimi video musicali

Pieces Of Me

Video Musicali

Outta My Head (Ay Ya Ya)

Video Musicali

Boyfriend

Video Musicali

La La

Video Musicali

Boyfriend

Video Musicali

Invisible

Video Musicali

L.O.V.E.

Video Musicali

Shadow

Video Musicali

Ashlee Simpson

Avere una superstar in famiglia può essere un vantaggio oppure no; quando è tua sorella gli svantaggi rischiano di essere molti. Se però te ne vai dritta per la tua strada, allora può darsi che la fortuna ti sorrida: è quello che è successo ad Ashlee Simpson, sorella di una certa Jessica Simpson (nome completo Ashlee Nicole Simpson, nata a Dallas, in Texas, il 3 ottobre 1984).
Ora: è vero che Jessica era strafamosa quando ancora sua sorella invece no, però la piccola Ashlee comincia a danzare all'età di 4 anni e a 11 diventa la più giovane ballerina mai ammessa alla prestigiosa School of American Ballet. Insomma, le carte in regola ci sono tutte per meritarsi un posto sotto i riflettori. Prima di questo, però, e dopo il trasferimento della famiglia da Dallas a Los Angeles, Ashlee si esibisce da ballerina professionista negli spettacoli della sorella: ha 14 anni e fa tesoro dell'esperienza come sa fare solo una persona che ha già chiaro in testa il suo futuro.
Prima di approdare finalmente alla musica, però, c'è un altro gradino da superare: la recitazione. Nel 2002 alcune apparizioni televisive le procurano un posto stabile nel telefilm "Settimo Cielo" e un ruolo nel film "Hot Chick – Una Bionda Esplosiva" (regia di Tom Brady). L'anello di congiunzione fra recitazione e musica, dunque, non può che essere un film: nel 2003, infatti, un suo brano entra nella colonna sonora di "Quel Pazzo Venerdì" (regia di Mark S. Waters). Il titolo? "Just Let Me Cry".
Nelle pause di lavorazione di "Settimo Cielo", che la vedono molto impegnata fino a tutta la stagione del 2004, Ashlee continua a registrare musica, preparare demo ed esplorare il suo sound. Fino a quando non riesce a convincere Geffen Records a produrre l'album d'esordio: "Autobiography" (2004, stesso anno in cui debutta col suo reality show su MTV America). L'album è prodotto da John Shanks (una garanzia) e riassume tutte le influenze musicali della sua autrice, da Janis Joplin a Pat Benatar, dai Blondie a Fiona Apple, dalle Hole ai Green Day.