Black Lips

Black Lips: ultimi video musicali

Veni Vidi Vici

Video Musicali

O Katrina!

Video Musicali

Cold Hands

Video Musicali

Funny

Video Musicali

Ill Be With You

Video Musicali

Short Fuse

Video Musicali

Veni Vidi Vici

Video Musicali

Funny

Video Musicali

Black Lips

I The Black Lips si sono formati quando da ragazzi si ritrovandosi dopo la scuola Cole Alexander (chitarra, voce) e Jared Swilley (basso, voce) hanno arruolato gli amici Joe Bradley (batteria, voce) e Ben Eberbaugh (chitarra).
Dopo essere diventati una delle band underground di cui maggiormente si parlava at Atlanta, ed dopo essere stati banditi da diversi locali per i loro concerti selvaggi, la band ha pubblicato album e 45 giri su varie etichette garage underground come la Bomp e In The Red. Ben Eberaugh è morto per un tragico incidente ma la band ha continuato con Ian St Pe, proveniente da New Orleans. Questi eventi hanno influenzato profondamente la canzone "How Do You Tell A Child That Someone Has Died", una delle più significative di Good Bad, Not Evil.
L'album spazia da pezzi blues sporchi e psichedelici sulla terza guerra santa mondiale, Veni Vidi Vici al pop diretto di Katrina (scritta la notte che la band apprese che l'uragano aveva devastato New Orleans) e Bad Kids (che si basa su esperienze che alcuni membri della band hanno avuto in centri di detenzione di giovani). C'è anche il brano che chiude il disco, la tenera e dolente Transcendental Light, una canzone scritta da Ian sulla scoperta del corpo della madre.
Cole Alexander dice "Per questo album ci siamo ispirati a noi stessi, specialmente i primi due dischi. Hanno veramente cambiato il nostro modo di vedere le cose. Penso che il nostro lavoro trascenda ogni genere e continui ad influenzarci giorno per giorno".
Per noi l'album è una interpretazione personale sui più selvaggi dischi di bands come i peruviani Los Saicos, the Stones, 13th Floor Elevator, e l'esuberanza grezza dei Beatles ai tempi del Cavern. E' probabilmente il disco più folle e divertente che sentirete quest'anno.
La band è ormai famosa per i suoi show coinvolgenti e sfrenati, vere e proprie feste garage/psychobilly che incanteranno il pubblico italiano.