Black Lips

Black Lips: ultimi video musicali

O Katrina!

Video Musicali

Cold Hands

Video Musicali

Veni Vidi Vici

Video Musicali

Funny

Video Musicali

Ill Be With You

Video Musicali

Short Fuse

Video Musicali

Veni Vidi Vici

Video Musicali

Funny

Video Musicali

Black Lips

I The Black Lips si sono formati quando da ragazzi si ritrovandosi dopo la scuola Cole Alexander (chitarra, voce) e Jared Swilley (basso, voce) hanno arruolato gli amici Joe Bradley (batteria, voce) e Ben Eberbaugh (chitarra).
Dopo essere diventati una delle band underground di cui maggiormente si parlava at Atlanta, ed dopo essere stati banditi da diversi locali per i loro concerti selvaggi, la band ha pubblicato album e 45 giri su varie etichette garage underground come la Bomp e In The Red. Ben Eberaugh è morto per un tragico incidente ma la band ha continuato con Ian St Pe, proveniente da New Orleans. Questi eventi hanno influenzato profondamente la canzone "How Do You Tell A Child That Someone Has Died", una delle più significative di Good Bad, Not Evil.
L'album spazia da pezzi blues sporchi e psichedelici sulla terza guerra santa mondiale, Veni Vidi Vici al pop diretto di Katrina (scritta la notte che la band apprese che l'uragano aveva devastato New Orleans) e Bad Kids (che si basa su esperienze che alcuni membri della band hanno avuto in centri di detenzione di giovani). C'è anche il brano che chiude il disco, la tenera e dolente Transcendental Light, una canzone scritta da Ian sulla scoperta del corpo della madre.
Cole Alexander dice "Per questo album ci siamo ispirati a noi stessi, specialmente i primi due dischi. Hanno veramente cambiato il nostro modo di vedere le cose. Penso che il nostro lavoro trascenda ogni genere e continui ad influenzarci giorno per giorno".
Per noi l'album è una interpretazione personale sui più selvaggi dischi di bands come i peruviani Los Saicos, the Stones, 13th Floor Elevator, e l'esuberanza grezza dei Beatles ai tempi del Cavern. E' probabilmente il disco più folle e divertente che sentirete quest'anno.
La band è ormai famosa per i suoi show coinvolgenti e sfrenati, vere e proprie feste garage/psychobilly che incanteranno il pubblico italiano.