Club Dogo

Club Dogo: ultimi video musicali

Spacco Tutto

Video Musicali

Weekend

Video Musicali

Saluta I King

Video Musicali

Voi Non Siete Come Noi

Video Musicali

Lisa

Video Musicali

Status Symbol

Video Musicali

Soldi

Video Musicali

Fragili

Video Musicali

Club Dogo

Ribelli senza pausa.
Club Dogo è una crew hip hop milanese - formata dai rapper Jake La Furia e Guè Pequeno e dal producer Don Joe - che si è costruita poco per volta una grande credibilità nel panorama underground italico. Nel 1993 Jake è ancora un writer che si fa chiamare 'Fame' (il nome del suo tag) ma capisce che le bombolette, per quanto gratificanti, cominciano ad andargli strette e sposta gradualmente le sue attenzioni sulle rime. Cresce tra Peschiera Borromeo, Corsico e Milano Solari, a stretto contatto con la dura realtà di strada. L'amicizia con Il Guercio, aka Guè Pequeno, nasce nei ritrovi storici per i b-boy milanesi e si consolida nel tempo. I due talentuosi MC, con l'aggiunta del freestyler Dargen, irrompono sulla scena nel '96 dando vita a Sacre Scuole, esperienza che sarà celebrata nel 2000 da un EP, "3 MCs Al Cubo", prodotto da Chief, che rappresentano le basi dello stile del futuro Club Dogo, fatto di slang di strada e linguaggio colto, complessità e immediatezza, un mix micidiale reso possibile da due MC complementari che applicano il turnover alla perfezione: rime abrasive e potenti come cannonate quelle di Fame e liriche più evocative, ricche di citazioni e immagini, quelle che escono dalla bocca di Guè.
Il campo di gioco - cioè la basi musicali - le fornisce il beatmaker e producer Don Joe, signore del suono e DJ attivo sulla scena hip-hop fin dai primi anni '90. Tra le sue esperienze anche una produzione e un tour con la cantante soul Irene La Medica e la partecipazione al collettivo di producer The Italian Job. L'album di debutto dei Club Dogo avviene nel 2003 con un lavoro indipendente, "Mi Fist", una collezione di 20 bangers prodotte da Don Joe che riscuote immediatamente un riscontro più che positivo e nel giro di pochi mesi diventa oggetto di culto tra gli appassionati di musica underground. I Club Dogo, accompagnati dal DJ italo-argentino Shablo, gira l'Italia in lungo e in largo con un tour che tocca Svizzera, Parigi e Praga ed è spesso chiamato per opening act di grandi rapper americani (Slum Village, GangStarr, Ghostface Killah). Nel 2004 "Mi Fist" viene ristampato da VibraRecords, che fornisce al gruppo la possibilità di emergere dal circuito hip hop amatoriale. Nel 2004 viene pubblicato un cd che va subito a ruba: è il mixtape” "PMC vs. Club Dogo", realizzato con la crew interraziale bolognese PMC. La Dogo Gang, la crew allargata che ha al centro l'esperienza Club Dogo, è diventata un vero e proprio collettivo che presta spazio alle performance degli artisti che ne fanno parte, tra cui Vincenzo da via Anfossi, Deleterio e il rapper Marracash, che nel 2005 esordisce con lo street album "Roccia Music", frutto di una collaborazione tra i Dogo e molti artisti del panorama italiano (Inoki, Co' Sang, Shablo, Royal Mehdi, Thug Team, Fuossera e altri).
Nel 2006, dopo più di un anno di frenetica attività live (150 live set), arriva il secondo album della crew: in "Penna Capitale", disco provocatorio già nel titolo, le basi di Don Joe sono ancora più curate e funamboliche, composte da campioni di rock progressivo anni '80, sintetizzatori e tracce soul, ideale tappeto sonoro per le incursioni dei due MC. Un disco più ampio e ambizioso, lanciato dall'infettivo singolo "Butta Via Tutto", che riprende e sviluppa i temi del disco precedente e in più si avvale di molte preziose collaborazioni italiane ed estere, tra cui l'italo-argentino Shablo, il cantante caraibico Ricardo Phillips, Dj Shocca, Deda dei Sangue Misto, Mars - MC di Guadalupe - e della talentuosa rapper newyorchese Liv L'Raynge.
Passa appena un anno e a maggio 2007 il Dogo è pronto per il lancio mainstream vero e proprio: Virgin pubblica "Vile Denaro" – anticipato dal singolo killer "Mi Hanno Detto Che …" - disco che nonostante il passaggio alle major non cambia di una virgola l'attitudine underground del gruppo e i contenuti privi di ipocrisie dei testi, sempre rappati a muso duro e nell'efficace stile da pantomima gangsta della crew milanese.
Nel 2009 Universal Music Italia, la major da sempre leader mondiale nel settore hip-hop con etichette quali Def Jam, Interscope, Roc-A-Fella, Shady Records aggiunge un nuovo importante signing: i Club Dogo. Dopo aver già siglato artisti del calibro di Fabri Fibra e Marracash, aggiunge ora al suo cast anche un nuovo contratto con i Club Dogo, la più famosa band hip-hop della nostra penisola.
I Club Dogo sono attualmente in studio impegnati alla lavorazione del nuovo album per quello che loro stessi definiscono il progetto più ambizioso della loro carriera.