Coheed and Cambria

Coheed and Cambria

Quando la musica pesta duro e lo fa partendo dal sottobosco del panorama indipendente: formatisi ufficialmente nel 2001, i Coheed And Cambria fanno un emo-core che in poco tempo ha saputo conquistare uno zoccolo duro di fan. Originariamente erano un trio, erano nati nel 1995, si chiamavano Shabutie e suonavano un indie-metal con influenze pop. Dopo aver lavorato insieme per un po' di anni, decidono di cambiare rotta al loro sound e, già che ci sono, si danno un nuovo nome.
Cambiata pelle, Claudio Sanchez (voce e chitarra), Travis Stever (chitarra), Mic Todd (basso) e Josh Eppard (batteria) esordiscono nel 2001 con l'album "The Second Stage Turbine Blade" (special guest: Dr. Know, chitarrista dei Bad Brains). Il pubblico reagisce molto bene e affolla i live che seguono, ma qualcosa non va per il verso giusto: lo stress derivante da un livello di fama mai conosciuto prima, manda il gruppo in crisi, tanto da minacciare lo scioglimento. Per fortuna dei fan le cose vanno a posto molto presto: "Penso che la differenza, ora, sia che siamo molto più una famiglia che una band – racconta il frontman Claudio Sanchez – cosa questa che ci spinge a considerare gli alti e bassi più come parte della nostra vita che come la fine del mondo."
Nell'estate 2003 la 'famiglia' dà alla luce il secondo album, "In Keeping Secrets Of Silent Earth: 3". Si tratta di un lavoro più marcatamente orientato verso l'emo-core, che molti salutano come la dimostrazione di una maggiore maturità musicale da parte dei Coheed And Cambria.