Cor Veleno

Cor Veleno: ultimi video musicali

L'Odore Del Mare

Video Musicali

Pensami Forte

Video Musicali

Diamanti

Video Musicali

Testa Rotta

Video Musicali

Dillo Un'Altra Volta

Video Musicali

Ottimo

Video Musicali

Cocco Bill

Video Musicali

Cor Veleno

Hip hop capitolino al vetriolo.
Siamo a Roma sul finire degli anni '80: Primo e Grandi Numeri, rispettivamente classe '75 e '76, sono due ragazzi che si avvicinano al mondo dell'hip hop con la curiosità e l'entusiasmo di chi ha appena avuto un colpo di fulmine. Il duo si dedica attivamente alla composizione delle rime già fin dal 1990 ma la consapevolezza di poter fare rap a livello più alto arriva intorno al 1993, quando il nome Cor Veleno comincia a circolare nel circuito musicale alternativo italiano. ll loro sound è influenzato di volta in volta da diversi generi musicali, acid jazz - punk e reggae ad esempio e il battesimo ufficiale sul palcoscenico avviene durante lo 'Zulu Party '93' al Palladium di Roma. Le loro esibizioni live si perfezionano e il loro raggio d'azione si allarga dai centri sociali di Roma e dintorni a tutto il territorio nazionale, al pari di altri nomi come Sangue Misto, Frankie Hi NRG, Taverna Ottavo Colle, Ice One.
Nel 1995 collaborano per qualche tempo con Ice One per la produzione musicale e, dopo aver calcato gli stessi palchi per alcuni anni, stringono i rapporti con Piotta e Squarta entrando a far parte del collettivo Robba Coatta, che di lì a poco stampa "La Banda Der Trucido": il mixtape contiene il meglio della scena romana (tra cui Flaminio Maphia, Taverna VII Colle, Turi e Compari, ecc&) e il primo brano ufficiale dei Cor Veleno, "21 Tyson", potente hit underground.
L'anno seguente scrivono insieme al Piotta "Incompatibile", brano in memoria dell'amico comune Giaime, che prima esce come singolo e poi viene inserito nell'album d'esordio di Piotta "Comunque Vada Sarà Un Successo". La bravura e la fama dei Cor Veleno cresce, tanto che nel 1999 vengono chiamati ad aprire i concerti di alcuni mostri sacri del rap made in USA come Wu Tang Clan e De La Soul, inoltre partecipano al Supercafone Summer Tour e allargano il loro repertorio musicale con l'EP "Sotto Assedio".
Non mancano anche le esperienze col mondo di celluloide: nel 2000 i Cor Veleno prendono parte alle riprese e alla colonna sonora del film "Zora La Vampira", in cui inseriscono il brano inedito "In Crescita", e nel 2002 realizzano il brano "Ultimo Stadio" per la soundtrack del film omonimo, diretto da Ivano de Matteo e con Franco Nero e Valerio Mastandrea nel cast. Sempre nel 2002 viene ristampato per Antibemusic l'album "Rock'n'Roll", pubblicato con successo l'anno precedente.
Preceduto dai singoli "Potente In Culo", "Giungla Giungla" e "Un Mestiere Qualunque", nel 2004 viene pubblicato "Heavy Metal", una delle migliori produzioni dell'anno: con Piotta e Squarta (entrato in pianta stabile nel gruppo sia nel lavoro in studio che live) in grande forma e un Primo ispirato più che mai, i Cor Veleno trovano la giusta amalgama di basi azzeccate e liriche intelligenti, producendo un disco dal flow irresistibile e dalle produzioni eccellenti. Il disco vede anche la partecipazione di Yoshi aka Tormento dei Sottotono come ospite in 2 brani. Nello stesso anno vincono il prestigioso Premio Mc Giaime 2004 per le categorie miglior testo con "Un Mestiere Qualunque" e miglior brano con "Le Guardie, i Pompieri e l'Ambulanza". Nel 2005 arriva "Bomboclat", un disco firmato da Primo e Squarta, e la chiamata dell'entourage di 50 Cent, che vuole i Cor Veleno per aprire i concerti italiani del celebre rapper d'oltreoceano.
Ma ancora più significativo è l'incontro con Lorenzo Cherubini; la popstar li chiama come gruppo di spalla per il suo tour e da una jam in studio nasce la canzone "Cose Pericolose", presente nell'album di Jovanotti "Buon Sangue". Il 2006 è l'anno della svolta per la crew romana: entrano a far parte del progetto H2o Music di Sony, la prima netlabel italiana, ossia un'etichetta discografica operante solo via Web e negozi di musica online. La hit "Dillo Un'Altra Volta" raggiunge il vertice della classifica di iTunes grazie anche a una brillante operazione di street marketing: l'Hummer Tour 2006, uno show itinerante in cui Primo e Squarta si esibiscono live nei parcheggi di alcune scuole italiane. Seguono altri brani, tra cui "Testimoni" con il rapper romano di origine egiziana Amir, e nel 2007 arriva il quarto album "Nuovo Nuovo", sia in versione digitale che su CD, anticipato dal singolo "Diamanti" e da un tour nella penisola.