Corinne Bailey Rae

Corinne Bailey Rae
  • La nuova Billie Holiday. Non siamo solo noi a fare questo paragone azzardato su Corinne Bailey Rae ma [... altro]

Green Aphrodisiac

La nuova Billie Holiday.
Non siamo solo noi a fare questo paragone azzardato su Corinne Bailey Rae ma lo ha deciso un sondaggio, apparso su un sito web di BBC News, indetto tra un centinaio di critici e addetti ai lavori chiamati a pronunciarsi su chi sarà la rivelazione musicale del 2006. Della stessa classifica di future promesse in passato hanno fatto parte anche Franz Ferdinand, Keane e 50 Cent, tanto per capirci. La risposta per il 2006 è stata quasi unanime: la soulsinger Corinne Bailey Rae, che ha convinto tutti con la miscela soul, blues e pop del suo EP di debutto, "Like A Star", uscito nel novembre 2005.
Ma chi è questa cantautrice di colore che una parte della stampa accosta addirittura alla leggendaria Lady Day, la più grande interprete jazz e blues di tutti i tempi? Esaminiamo i suoi primi 20 anni e forse scopriremo il perché. Maggiore di tre sorelle, Corinne nasce e cresce a Leeds, ed è figlia della multiculturalità: il padre è originario delle Indie mentre la madre viene dallo Yorkshire. Si accosta con passione alla musica fin da ragazzina, cantando nella chiesa del quartiere e suonando il violino a scuola.
Tuttavia la formazione classica viene abbandonata quando Corinne scopre la musica giovanile: tra i suoi primi idoli musicali ci sono i grandi del rock and roll, soprattutto i Led Zeppelin, la band che ha maggiore presa su di lei e che in qualche modo la spinge a intraprendere la carriera musicale. Quando è appena una teenager, a soli 15 anni, le sue doti artistiche e il suo carisma le consentono di diventare cantante e chitarrista della band indie chiamata Helen. Crescendo porta avanti gli studi fino a ottenere una laurea in letteratura inglese alla Leeds University, ma è la musica quello che Corinne vuole fare dalla mattina alla sera per il resto della sua vita.
Si esibisce nei locali jazz della regione, riscuotendo molta attenzione dal pubblico che rimane estasiato dalla sua voce dolce, suadente e meravigliosamente espressiva, che evoca i tristissimi blues cantati sul delta del Mississippi.
Ben presto viene notata e messa sotto contratto discografico e quando entra in studio per incidere il disco di debutto, Corinne ha in testa tre cantanti su tutti: Bjork, Massive Attack e Jill Scott, un trio di influenze che basta a far capire come Corinne ami mescolare i sound classici a quelli più nuovi. Quello che ne esce è infatti un EP, "Like A Star", che racchiude tutte queste influenze e le rielabora per offrire un disco ora soulful, ora acustico ma arrangiato in modo tale che risulti sempre molto intimo e omogeneo come atmosfera.
Il disco entra nella Top 40 britannica nel novembre 2005 November 2005 e il primo singolo "Put Your Records On" istantaneamente diventa una hit di livello europeo. Il fenomeno Bailey Rae esplode in poche settimane: la stampa è entusiasta, gli ascoltatori pure, i suoi show sono subito sold out. All'inizio del 2006 il mondo della musica UK sembra aver trovato una nuova reginetta e la ventiseienne artista viene chiamata subito alla conferma con l'uscita a fine febbraio del primo CD full length, l'omonimo "Corinne Bailey Rae".