Daddy Yankee

Daddy Yankee
  • Latin
  • Reggaeton-ton-ton. Nato verso la metà degli anni '90 nell'isola di Porto Rico dall'insolita fusione tra [... altro]

Reggaeton-ton-ton.
Nato verso la metà degli anni '90 nell'isola di Porto Rico dall'insolita fusione tra salsa, bomba portoricana e hip hop, il reggaeton si diffonde subito grazie al carisma di alcuni pionieri, il più rappresentativo dei quali è forse Tego Calderon. Daddy Yankee, moniker che è un omaggio a Big Daddy Kane, appartiene invece alla seconda ondata del reggaeton, quella che col nuovo millennio consolida il genere un po' ovunque, dai Caraibi all'Europa, a suon di centinaia di migliaia di copie di dischi vendute.
Raymond Ayala, questo il vero nome di Daddy Yankee, nasce nel 1977 a Rio Piedras di Porto Rico e registra il suo primo pezzo ancora giovanissimo sotto la guida dell'esperto DJ/producer Playero, interprete di spicco del reggaeton caraibico.
La bravura nel freestyle e la tecnica sopraffina gli valgono in poco tempo l'appellativo di 're dell'improvvisazione', dote che Raymond dimostra di possedere a 360°, sia quando parla di amore sia quando affronta temi sociali o racconti di vita quotidiana.
Quando la super hit "Gasolina" gli regala nel 2004 una popolarità internazionale riservata a pochi artisti, Daddy Yankee è già da tempo una celebrità nel suo paese.
L'album di debutto, El Cartel De Yankee, arriva nel 2000 e precede di un solo anno il secondo volume (El Cartel De Yankee Vol. II): due dischi che catapultano l'esordiente MC-cantante nel vivo del mercato discografico di Porto Rico, uno dei più importanti dei paesi latino-americani.
Ma è solo l'inizio: instancabile e prolificissimo, Daddy Yankee sforna un'album all'anno, in continuo crescendo qualitativo e di vendite. Una macchina: "El Changri.com" (2002) e "Los Homerun-es" (2003), pubblicati in patria dalla sua stessa etichetta VI Music, aprono la strada a "Barrio Fino" (2004), distribuito al di fuori dei confini nazionali grazie a Universal, il primo disco reggaeton della storia a debuttare al primo posto nella classifica di Billboard.
Dopo la scorpacciata di successi per Daddy Yankee c'è la consacrazione con il live album "Ahora Le Toca Al Cangri! Live" e la ristampa, nel 2005, di "Los Homerun-es", due dischi che perpetrano ulteriormente la presenza dell'artista nelle classifiche dei marcati latini e non.
Proprio ai Billboard Latin Music Awards del 2005 "Barrio Fino" viene insignito del premio per l'album reggaeton dell'anno. Durante la conseguente esecuzione di "Gasolina" sul palco, interviene a sorpresa P. Diddy, che canta in spagnolo il resto della canzone insieme all'artista portoricano, per la gioia del pubblico impazzito.