Donell Jones

Donell Jones: ultimi video musicali

Donell Jones - Put Me Down

Video Musicali

Donell Jones - Put Me Down

Video Musicali

Donell Jones - KNOCKS ME OFF MY FEET

Video Musicali

Donell Jones - Shorty

Video Musicali

Donell Jones - In The Hood

Video Musicali

Donell Jones - Better Start Talking

Video Musicali

Donell Jones - This Luv

Video Musicali

Donell Jones - Shorty Got Her Eyes On Me

Video Musicali

Donell Jones

È uno dei più melodici cantanti in circolazione, autore di una specialissima poesia urbana che fa da ponte ideale fra l'hip hop e l'r&B/soul.
Quello di Donell Jones non è certo un compito facile: parlare di sentimenti ed emozioni, usando arrangiamenti morbidi e delicati. Una bella sfida, considerato che nel Nuovo Millennio i suoi colleghi black preferiscono strade ben più sensuali e carnali (che sono anche quelle di presa immediata sul pubblico).
Ma questo fratello, con i suoi testi forti e ricchi di anima è quello di cui tutti noi abbiamo bisogno quando tendiamo ad inaridirci troppo.
Il performer, nato e cresciuto a Chicago, è un artista completo (cantante, autore, arrangiatore, produttore), e certamente un maestro nei temi dell'amore. Considerato da molti come la versione più giovane e 'stradaiola' di Babyface - vincitore dell'American Music Award e collaboratore di Madonna - ci ha deliziato in passato con dolcissime canzoni come “Where I Wanna Be” (la title-track dal suo secondo album multiplatino), “This Luv”, “I Wanna Love U” o la sensuale “U Know What's Up”, un autentico successo nei club. Quel pezzo, che nella sua trascinante versione remix, ospitava Lisa 'Left Eye' Lopes, delle TLC, è diventato un successo internazionale e si è piazzato negli States alla #1 della classifica dei singoli R&B di Billboard, dove è restato per otto settimane.
L'artista, nato sotto il segno dei Gemelli, è un appassionato giocatore di basket, pianista e chef in erba, le cui influenze musicali vanno da Michael Jackson e Stevie Wonder, da Babyface a Joe, da Marving Gaye a Donny Hathaway: come i suoi idoli è un appassionato dell'Amore con la A maiuscola: che sia quello che si prova per un amico, per i figli, per la propria donna, o anche quello che porta con sé il dolore. A irprova di ciò sta il fatto che 'il cantante perennamente innamorato' vive nel New Jersey con la compagna, amore di lunga data, e con lei ha avuto una figlia che adora.
Una scelta inconsueta per un ragazzino di strada, scampato alle guerre tra gang del famigerato South Side di Chicago agli inizi degli anni '90. Fin da piccolo esprime la sua grande passione per la musica, e la madre – approfittando di questo suo sano interesse che lo tiene lontano dall'affascinante vita delle bande di quartiere – gli compra una tastiera elettrica quando compie 14 anni. Anche il padre, un cantante gospel, contribuisce alla sua formazione, non solamente musicale: è lui infatti a inculcargli una profonda fede in Dio e rispetto per la spiritualità, maniere da gentleman d'altri tempi e cultura.
Così, insieme a degli amici, Donell mette su un gruppo e comincia a esibirsi dal vivo.
Scoperto nel 1993 dal Presidente della Untouchables Entertainment, Eddie F (componente del famoso gruppo hip-hop Heavy D. & The Boyz), durante uno show per giovani talenti organizzato a Washington, D.C. dalla Black Radio Exclusive, Jones firma un contratto con la LaFace Records – di Babyface - di Atlanta nel giro di un mese.
Il resto, come si dice, è ormai storia.
La voce dell'esistenza di un così grande talento comincia a circolare fra gli ambienti r&b a stelle e strisce, e in men che non si dica Donell si trova a scrivere canzoni per altri artisti, come Usher (“Think Of You”, il primo successo da Top 10 per entrambi), Silk (“However You Want It”) e le giovanissime 702 (“Can We Get It Together”). Il suo successo è tale che Madonna gli chiede di curare gli arrangiamenti vocali del suo “Bedtime Stories”.
Poi, finalmente, nel 1996 esce il suo disco d'esordio, “My Heart”, che contiene il bellissimo remake del classico di Stevie Wonder, “Knocks Me Off My Feet”. È successo immediato. I critici e il pubblico lo salutano come il nuovo principe dell'R&B e soul a tinte calde.
Tre anni più tardi arriva il secondo acclamatissimo lavoro in studio, “Where I Wanna Be”, una collezione di 12 tracce che accarezza lo spirito e muove il corpo. Ricchi e sofisticati arrangiamenti vengono combinati con beat moderni, di ispirazione hip hop, per dare vita a ballate emozionali e pezzi funk-pop. Il tutto presentato in un particolarissimo package doppio, con un CD “for the car” (per l'auto) e l'altro “for the crib” (per la casa). Il disco è anche una perfetta vetrina per i talenti di cantautore di Donell, che riesce a fare di ogni canzone una storia personale e completa. Naturalmente, tutto nel nome dell'amore, perduto e ritrovato. L'LP – a cui collaborano Eddie F e Darren Lighty dei Next - gli fa guadagnare un American Music Award come Miglior Nuovo Artista R&B nel 1999. “Life Goes On”, una sublime mistura di derivazione hip hop e deliziose ballate, porta Donell ad un nuovo livello creativo. L'album, uscito nel giugno 2002, introduce una dose massiccia di testi profondi e toccanti, arricchiti da strumenti musicali suonati dal vivo. A produrre l'opera ci sono Kyle West, Sheldon Goode e Edward 'Eddie F' Farrell, tutti nomi che hanno prestato la loro professionalità a Jones in passato.
Riuscirà con le sue dolcissime canzoni, a convincere tutti i suoi ascoltatori a lasciarsi andare all'estasi dell'amore, senza mezzi termini?