Elvis Presley

Elvis Presley: ultimi video musicali

Suspicious Minds (Take 6)

Video Musicali

Priscilla Presley on Elvis' Song Choices

Video Musicali

When It Rains It Pours (Vocal Slapback Tape, Takes 6-8)

Video Musicali

Harbor Lights (Takes 5-8)

Video Musicali

See See Rider (Live)

Video Musicali

Starting Today (With The Royal Philharmonic Orchestra) [Official Audio]

Video Musicali

Always On My Mind (With The Royal Philharmonic Orchestra) [Official Audio]

Video Musicali

Kentucky Rain (With The Royal Philharmonic Orchestra) [Official Audio]

Video Musicali

Elvis Presley

Più che The King e il padre fondatore del rock 'n' roll – Elvis Presley è un'icona americana. Mentre numerose rock star sono diventate personalità familiari e note, con un seguito che li illumina anche dopo la morte (John Lennon, Jim Morrison), solo Elvis ha superato lo status di rock-star defunta per diventare un super–uomo, quasi una figura divina. Nonostatnte una morte improvvisa oltre 20 anni fa (su cui alcuni ancora dubitano), Elvis continua a vivere non solo attraverso la musica, ma anche in ritratti vellutati, francobolli, statuette, poster, imitatori, sosia, sulle riviste, in ristoranti a tema, insomma in un distorto immaginario americano.
A parte ciò, Elvis l'artista dovrebbe essere ricordato per la diffusione del rock'n' roll, forse per averlo creato, fondendo la country music bianca con l'R&B nero. Molte delle sue innumerevoli canzoni sono ora dei classici, e il suo stile come cantante e artista influenza tutt'ora chiunque lo segua.
Elvis Aron Presley nasce l'8 gennaio 1935 nella rurale Tupelo, Missouri, da Gladys e Vernon Presley, una coppia molto povera e assai religiosa. Elvis aveva un gemello, Jesse Garon, morto appena sei ore dopo la nascita. La famiglia Presley è sempre in cerca di lavoro, e quando Elvis frequenta la scuola superiore si trasferisce a Memphis, nel Tennessee. Per alcuni mesi dopo il diploma Elvis lavora come camionista, fino a quando un giorno fatidico del 1953 legge di fronte a uno studio di registrazione: “Fai le tue canzoni - $2 per 4 brani”. Elvis torna al Sun Studios e registra “That's When Your Heartache Begins”, probabilmente in omaggio alla madre. Sam Phillips, proprietario dello studio, sente per caso Elvis e capisce che può funzionare, visto che sta cercando un cantante bianco in grado di cantare la musica 'nera', (in quel periodo il pubblico bianco non voleva artisti di colore). Elvis è la soluzione.
Phillips incoraggia Presley a cogliere l'occasione e registrare con i musicisti Bill Black (basso) e Scotty Moore (chitarra), le cui influenze country dànno al materiale di Elvis un sound rock unico. Il suo singolo successivo, “That's All Right Mama” viene distribuito al pubblico e presto diventa una hit. Sfortunatamente alcune barriere di carattere razzista impediscono la diffusione dei suoi brani, poichè troppi DJ pensano che Elvis sia afroamericano, rifiutando di suonare i suoi pezzi. Impaziente di trovare un'audience più tradizionale, Presley viene ingaggiato al Grand Ole Opry per un mese, ma viene licenziato dopo un solo giorno poichè accusato di non suonare il country “in modo corretto”. Un immigrato clandestino olandese, 'Colonel' Tom Parker, diventa manager di Elvis giusto in tempo per vedere l'ultimo singolo con la Sun, “Mystery Train” diventare no.1 nelle chart country. 'The Colonel' ottiene un contratto con la RCA records per 35.000 dollari, un accordo senza precedenti a quell'epoca, iniziando a illuminare la stella di Elvis e arrivando addirittura a pagare le ragazzine perchè urlassero ai suoi concerti.
Nel gennaio del 1956 Elvis pubblica la sua prima hit per la RCA, “Heartbreak Hotel” che raggiunge la no.1 classifiche pop e country e la no.2 in quella R&B. Elvis diventa una star. Colonel Tom convince la Paramount per un accordo cinematografico. Più tardi, lo stesso anno, Elvis appare allo Steve Allen, al Milton Berle, e all' Ed Sullivan Show (durante il quale viene anche censurato per le sue movenze di anca-bacino considerate troppo spinte. Da qui prenderà il soprannome di 'Elvis The Pelvis'), raggiungendo 56 milioni di spettatori. Presley è considerato scandaloso tra gli adulti, e questo fa aumentare il successo e la popolarità tra i teenager.
I singoli del 1957 “Love Me Tender” e “Jailhouse Rock” innalzano ulteriormente la popolaritá di Elvis, e il cantante si trasferisce dalla modesta casa di Memphis a Graceland, una splendida villa bianca fuori dalla città. Ancora oggi, dopo oltre 20 anni dalla sua morte, più di un milione di persone visitano Graceland ogni anno.
Nel 1958 Elvis viene chiamato alle armi, e si arruola nella U.S Army. Fan e giornalisti dichiarano la morte del rock'n'roll. Elvis trascorre due anni in Germania, aiutando la diffusione della sua musica anche in Europa. Quando Elvis torna negli Stati Uniti nel 1960, The Colonel fa ogni cosa per la rinascita dell'interesse in The King. Sebbene continui a registrare durante gli anni '60, Elvis è ormai visto come un 'passato' del rock, catturando fan più maturi mentre i teenager seguono l'onda dei Beatles e della psichedelia. Ognuno dei 21 film fatti tra il 1961 e il 1968 (come “Blu Hawaii” e “King Creole”), riempie le platee e tutti i suoi album vendono molto bene. Sebbene non tenga concerti fino al 1968, Elvis è talmente popolare da essere costretto a girare con un entourage conosciuto come Memphis Mafia, che lo isola dal resto del mondo. Elvis inizia a abbuffarsi di cibo, con i tipici sandwich e burro di arachidi, perdendo via via il suo sex appeal. Nel 1967, a 32 anni, sposa la fidanzata 21 enne Priscilla Beaulieu che successivamente dà alla luce la figlia Lisa-Marie.
Nel 1968 The Colonel organizza il grande ritorno di Elvis, iniziando la campagna con show televisivi in cui Elvis appare vestito di nero cantando le vecchie hits.
La presenza di Elvis diventa frequente negli Hotel di Las Vegas, dove i fedeli vanno a trovare The King in persona. Elvis lentamente inizia a cedere, dormendo di giorno e lavorando di notte, mangiando troppo e abusando di droghe. E' instabile e paranoico. Nel 1973 Priscilla chiede il divorzio, e Elvis non regge più. Il 16 agosto 1977 viene trovato morto nel bagno di Graceland, a causa di un'overdose di cocaina e barbiturici, sebbene fosse nota la sua sofferenza di aritmia cardiaca.
Durante la sua vita Elvis ha venduto 300 milioni di album e fatto 33 film. E ovviamente ci sono coloro che sostengono che Elvis sia ancora vivo...