Emma

Emma
  • Per Emma la musica è stata da subito un'esigenza fisiologica. "Come il bere, il dormire, il nutrirsi, [... altro]

Per Emma la musica è stata da subito un'esigenza fisiologica.
"Come il bere, il dormire, il nutrirsi, non posso farne a meno", scriverà lei stessa nella sua tesina della maturità qualche anno dopo. E alla musica si è dedicata da subito, seguendo dapprima suo padre, anche se apparentemente a malavoglia, nelle serate di piazze e nei locali che faceva (e fa tuttora) con il suo gruppo ed iniziando a salire sul palco per cantare, accompagnata dalla band, alcuni classici di Mina.
Il pubblico nota subito la voce e la presenza di quella che sembra poco più di una ragazzina, e EMMA inizia così ad avere i suoi primi fans, gente che si ripresenta puntuale ogni qual volta lei torni a cantare nei paraggi. All'inizio degli anni 2000 la scena musicale del Salento è in totale fermento: Negramaro, Aprés la Classe sono solo due delle band che vanno per la maggiore, e che EMMA frequenta attivamente in quegli anni.
Una serie di coincidenze, la portano a Roma, dove, si presenta ai provini per AMICI, e supera la prima selezione per partecipare all'edizione 2009-2010 del programma.
Il resto è storia: EMMA è ancora impegnata nell'avventura di AMICI, e il suo primo album, intitolato "Oltre" è già primo nella classifica ITunes degli album più venduti. Il pubblico si è già innamorato della sua voce, così roca, energica e straordinariamente musicale, come della sua grinta, della sua carica e al tempo stesso della sua fragilità, di una personalità diretta e semplice, che da sempre mette la musica al centro del suo mondo. Sono cose che si capiscono subito, che "passano" anche a chi è a casa davanti alla televisione, e che spiegano perché il pubblico l'abbia già adottata come uno dei propri beniamini.
Lanciato dal singolo intitolato "Calore" scritto da Roberto Angelini, il suo primo album è uno splendido biglietto da visita, e al tempo stesso un nuovo passo verso quella dimensione di musica "totale" cui EMMA sente di appartenere. Non a caso si intitola "Oltre", come il tatuaggio che le orna la base del collo. Perché spingersi sempre più in là, per EMMA è un'esigenza, come respirare, come vivere, come fare l'amore con la musica.