Estelle

Estelle: ultimi video musicali

Love Like Ours (feat. Tarrus Riley)

Video Musicali

Better

Video Musicali

Break My Heart

Video Musicali

American Boy [feat. liveDEMO Band & Miki Opus1]

Video Musicali

Murda

Video Musicali

Fall In Love (Feat. John Legend)

Video Musicali

Love Like Ours ft. Tarrus Riley

Video Musicali

Dangerous

Video Musicali

Estelle

Stella di nome e di fatto.
Estelle è una cantante britannica di musica r&b e hip hop, molto famosa in patria e salita alla ribalta internazionale nel 2008 dopo il duetto "American Boy" - e relativo videoclip - con il rapper statunitense Kanye West.
Fanta Estelle Swaray nasce nel 1980 a West London da madre senegalese e padre di Grenada e condivide l'infanzia con altri sette fratelli. Artista precoce, Estelle fonda a poco più di 20 anni una sua label, Stellar Ents, attraverso la quale pubblica i lavori che la fanno diventare un piccolo fenomeno del circuito underground: i mixtape "Da Heat" parti 1 e 2, i singoli "1980", "Free" e "Go Gone" e, nel 2004, l'album "The 18th Day", che viene ripubblicato l'anno successivo su etichetta V2 Records. In questo stesso periodo Estelle partecipa alla versione americana del brano "Drop Me In The Middle" tratto dall'album "Unwritten" di Natasha Bedingfield. Lo stile di Estelle è influenzato dal mondo urban d'oltreoceano, un legame sancito dal rapporto di stretta collaborazione tra l'artista inglese e John Legend, già presente con alcuni featuring in "The 18th Day", che prima la vuole per un cameo nel videoclip del suo singolo "Save Room" e poi la fa entrare nel roster della sua nuova label Homeschool (Atlantic).
Nel secondo disco il legame tra Estelle e l'american flava diventa ancora più forte grazie alla crème dei producer Usa, tra cui Will.I.Am, Wyclef Jean, Mark Ronson, Cee-lo, Swizz Beatz e lo stesso John Legend. "Shine" arriva sugli scaffali dei music store nei primi mesi del 2008 e lancia la performer nel musicbiz internazionale: in capo a poche settimane Estelle è protagonista con Kanye West del videoclip di "American Boy", brano solare e orecchiabile che raggiunge subito la vetta delle chart nel Regno Unito, e poi annuncia la sua partecipazione al tour di Wyclef Jean.