Flogging Molly

Flogging Molly

Il sestetto losangelino post-grunge Flogging Molly è un interessante mix di musica tradizionale irlandese e punk-rock frizzante. L'ex-chitarrista e frontman dei Fastway, Dave King – originario di Dublino – forma la band insieme alla suonatrice di fiddle Bridget Regan: ad essi si uniscono presto il chitarrista Dennis Casey, il fisarmonicista Matt Hensley, il bassista Nathen Maxwell, il batterista George Schwindt e il mandolinista Bob Schmidt. Il loro sound revival folk-rock-punk viene subito paragonato ad altre band della terra del quadrifoglio, come The Pogues e Black 47, anche se Dave & co. optano fin dagli inizi per uno stile molto personale.
Il debutto arriva nel marzo 2000 con “Swagger”, a seguito del quale iniziano a partecipare a importanti eventi come il “Conan O'Brien Show”, popolare trasmissione notturna sulla NBC ed il “Craig Kilborn Show” sulla CBS; ma soprattutto vincono come Best Punk Band all'Annual New Times Los Angeles Music Awards.
Grazie al loro punk sudato con uno spiccato sapore Irish e alle loro esibizioni urlate e scalmanate fanno impazzire il pubblico di fan che dagli esordi è aumentato esponenzialmente: non è difficile allora capire perché usano definire l'aria che si respira ai loro concerti come una “tipica atmosfera da stadio”, in cui la band e il pubblico diventano tutt'uno in un delirio di urla e cori.
“Drunken Lullabies” (2003) è il loro secondo sforzo in studio, al quale collabora il leggendario Steve Albini (Nirvana, PJ Harvey). Le vendite sono ottime e MTV trasmette regolarmente il video “What's Left Of The Flag', mentre un altro brano dell'LP è utilizzato per il videogame Tony Hawk ProSkater 4.