Gary Barlow

Gary Barlow
  • Adult Contemporary, Pop
  • Può un regalo di compleanno condizionare il corso di una intera esistenza? Nel caso di Gary Barlow forse. [... altro]

Open Road

Può un regalo di compleanno condizionare il corso di una intera esistenza? Nel caso di Gary Barlow forse. A dieci anni infatti al posto della tanto desiderata bicicletta BMX riceve una tastiera. A 12 inizia a suonare in alcuni bar del nord del Galles e a 15 scrive la prima canzone. Un anno più tardi abbandona la scuola e decide di investire tutte le sue energie nella sua attività di musicista. Fondamentale per lui è l'incontro con Nigel Martin-Smith, che condivide con Gary l'idea di formare un gruppo. Nascono così i Take That, uno dei fenomeni pop degli anni novanta, che per ben cinque anni domineranno la scena musicale internazionale, vendendo più di dieci milioni di dischi. In quel periodo Gary ha ottenuto numerosi riconoscimenti come l'Ivor Novello Award del 1994, per la miglior canzone contemporanea ("Pray") venendo proclamato anche autore dell'anno. "Back for good", per mesi in testa alla chart inglese, nel 1996 si afferma invece nelle categorie "Best song musically and lirically" e "the PRS most performed work". Nel luglio dello stesso anno terminata l'avventura dei Take That, comincia per Gary la seconda fase dalla sua carriera artistica. Uno dei primi risultati è l'album "Open road", disco eterogeneo composto da ballads, pezzi acustici e brani più veloci, realizzato insieme ai produttori Walter Afanieseff (Mariah Carey) e Trevor Horn. "Forever love", il primo singolo estratto da "Open road" si piazzerà immediatamente sul gradino più alto del podio della hit parade britannica.