Gnarls Barkley

Gnarls Barkley: ultimi video musicali

Go-Go Gadget Gospel

Video Musicali

Run (I'm a Natural Disaster)

Video Musicali

Crazy

Video Musicali

Gone Daddy Gone

Video Musicali

Smiley Faces

Video Musicali

Who Cares?

Video Musicali

The Boogie Monster

Video Musicali

Run (I'm a Natural Disaster)

Video Musicali

Gnarls Barkley

Una strana coppia.
Dietro il curioso moniker Gnarls Barkley non c'è nessun riferimento al giocatore di basket NBA Charles Barkley. A giurarlo sono i due stessi protagonisti, vecchie conoscenza della scena urban made in USA. Danger Mouse, al secolo Brian Burton, è un geniale producer newyorchese, attivo da diversi anni sul mercato underground e venuto alla ribalta nel 2004 con "Grey Album", un disco sperimentale che ha saputo coniugare con intelligenza (ma illegalmente) la voce di Jay-Z del "Black Album" con i campionamenti del mitico "White Album" dei Beatles, due mondi apparentemente inconciliabili. Il disco impressionò a tal punto Demon Albarn, che l'icona del pop volle a tutti i costi Burton per il secondo album dei Gorillaz, "Demon Days". L'altro membro del duo è Cee-Lo Green, ex-membro dei Goodie Mob di Atlanta, personaggio istrionico e talentuoso solista di soul-r&b e hip hop sporcato col funky. I due si incontrano ad Atlanta sul finire del '90 ma cominciano a registrare insieme solo qualche anno più tardi, nel biennio 2003-2004, quando Cee-Lo collabora al disco di Danger Mouse intitolato "Ghetto Pop Life" e ad altri progetti. Nati in sordina, un singolo di loro creazione, "Crazy", diventa un caso musicale: distribuito sul mercato digitale britannico, passa prima all'airplay radiofonico e da qui conquista le chart nazionali. Tuttavia bisogna aspettare due anni prima che il fenomeno Gnarls Barkley raggiunga il suo pieno potenziale: "St. Elsewhere" è il titolo dell'album d'esordio della strana coppia di yankee, un disco mainstream edito da Warner Music che nella primavera del 2006 conquista la vetta del mercato anglosassone prima di ri-attraversare l'oceano. La coppia si impone subito come una delle novità più frizzanti dell'anno, grazie anche a esibizioni live divertenti e sopra le righe, come al californiano Coachella Festival, dove stupiscono tutti salendo sul palco vestiti da streghe. Il tour mondiale che segue prevede tappe in Inghilterra, Svezia, Olanda, Giappone e anche in Italia, dove tengono un unico concerto a Torino. Nel 2007 i due vanno in tour di spalla ai Red Hot Chilli Peppers. Nel tempo libero realizzano due short-film per il progetto Kung Faux e collaborano alla soundtrack della serie animata 'The Boondocks".
Il secondo disco della strana coppia arriva già nel 2008 e si intitola proprio "The Odd Couple". Il 18 Marzo viene pubblicato su I-Tunes, il 25 compare nei negozi. Dal disco vengono estratti tre singoli che ricevono un ottimo responso di critica. Il disco supera alla grande l'estate e riceve una nomination per i Grammy Awards. Non contenti del successo, i due decidono di dar vita a una particolare edizione del disco a cui danno il titolo "Elpuoc Ddo Eht", che altro non è che una versione all'incontrario del disco fusa in una unica canzone di 38 minuti. Il disco viene pubblicato in rete e reso disponibile gratuitamente a chiunque voglia cimentarsi nell'ascolto dell'ennesima pazzia del duo di Atlanta.