Grandi Animali Marini

Grandi Animali Marini

Nel rock ci sguazzano.
Reduci da esperienze in piccole band del panorama alternativo della loro città, Francesco Ferrari (voce e chitarra) e Gianluca Villa (chitarra) s'incontrano a Milano nel corso del 2000: la condivisa astinenza da palco e il comune amore per il rock, i Beatles e le basette lasciate crescere, li convincono che quella che hanno di fronte è la persona giusta per mettere in piedi un nuovo gruppo. Coinvolgono nel progetto il bassista Dario Giordano (una vecchia conoscenza di Villa) e iniziano a fare musica assieme.
Una manciata di canzoni, composte da Francesco, ci sono già: per completare l'opera manca solo un batterista. Dopo una lunga serie di avvicendamenti è Luca Mazzarini, nel 2002, a prendere definitivamente in mano le bacchette. È l'atto finale della nascita dei Grandi Animali Marini.
Allergici a facili abbreviazioni (vedi GAM o G.A.M.), i quattro iniziano a farsi le ossa con esibizioni nel circuito underground di Milano e dintorni, mentre nascono nuove canzoni che ne mettono a fuoco il sound: testi in italiano convivono con chitarre alla Strokes, ritornelli dal sapore pop con ritmiche rockeggianti, tradizione di casa (da Battiato a Max Gazzè) con sonorità d'oltremanica.
Una serie di false promesse e demo rispediti al mittente non scoraggiano la band, la cui costanza viene finalmente premiata nell'estate del 2005, quando si fa aventi la Warner. È la grande occasione: firmato il contratto, Francesco e soci entrano in studio e nel gennaio 2006 pubblicano il singolo d'esordio, "Tu Mi Fai Star Male". Il pezzo e il relativo videoclip vengono ben accolti da radio e tv, e il loro nome inizia a imporsi come una delle nuove realtà più interessanti nel panorama rock italiano.
A incrementare la notorietà dei Grandi Animali Marini ci pensa il secondo singolo, "Io Amo Il Rock", che vede la luce nell'ottobre successivo: trascinante e immediato, è un piccolo inno per chitarre elettriche, una dichiarazione d'amore nei confronti di un certo modo di pensare la musica e la vita. Le session di registrazione dell'album d'esordio (previsto per i primi mesi del 2007) sono nel frattempo iniziate sotto la supervisione dell'esperto producer Carlo U. Rossi, in passato già al lavoro con Subsonica, Caparezza e Baustelle.