Grandi Animali Marini

Grandi Animali Marini: ultimi video musicali

Splendidamente pazza

Video Musicali

Napoleone azzurro

Video Musicali

Io amo il rock (videoclip)

Video Musicali

Tu mi fai star male (videoclip)

Video Musicali

Grandi Animali Marini

Nel rock ci sguazzano.
Reduci da esperienze in piccole band del panorama alternativo della loro città, Francesco Ferrari (voce e chitarra) e Gianluca Villa (chitarra) s'incontrano a Milano nel corso del 2000: la condivisa astinenza da palco e il comune amore per il rock, i Beatles e le basette lasciate crescere, li convincono che quella che hanno di fronte è la persona giusta per mettere in piedi un nuovo gruppo. Coinvolgono nel progetto il bassista Dario Giordano (una vecchia conoscenza di Villa) e iniziano a fare musica assieme.
Una manciata di canzoni, composte da Francesco, ci sono già: per completare l'opera manca solo un batterista. Dopo una lunga serie di avvicendamenti è Luca Mazzarini, nel 2002, a prendere definitivamente in mano le bacchette. È l'atto finale della nascita dei Grandi Animali Marini.
Allergici a facili abbreviazioni (vedi GAM o G.A.M.), i quattro iniziano a farsi le ossa con esibizioni nel circuito underground di Milano e dintorni, mentre nascono nuove canzoni che ne mettono a fuoco il sound: testi in italiano convivono con chitarre alla Strokes, ritornelli dal sapore pop con ritmiche rockeggianti, tradizione di casa (da Battiato a Max Gazzè) con sonorità d'oltremanica.
Una serie di false promesse e demo rispediti al mittente non scoraggiano la band, la cui costanza viene finalmente premiata nell'estate del 2005, quando si fa aventi la Warner. È la grande occasione: firmato il contratto, Francesco e soci entrano in studio e nel gennaio 2006 pubblicano il singolo d'esordio, "Tu Mi Fai Star Male". Il pezzo e il relativo videoclip vengono ben accolti da radio e tv, e il loro nome inizia a imporsi come una delle nuove realtà più interessanti nel panorama rock italiano.
A incrementare la notorietà dei Grandi Animali Marini ci pensa il secondo singolo, "Io Amo Il Rock", che vede la luce nell'ottobre successivo: trascinante e immediato, è un piccolo inno per chitarre elettriche, una dichiarazione d'amore nei confronti di un certo modo di pensare la musica e la vita. Le session di registrazione dell'album d'esordio (previsto per i primi mesi del 2007) sono nel frattempo iniziate sotto la supervisione dell'esperto producer Carlo U. Rossi, in passato già al lavoro con Subsonica, Caparezza e Baustelle.