Gym Class Heroes

Gym Class Heroes: ultimi video musicali

Stereo Hearts (feat. Adam Levine)

Video Musicali

The Fighter (feat. Ryan Tedder)

Video Musicali

Stereo Hearts

Video Musicali

Ass Back Home (feat. Neon Hitch)

Video Musicali

Cookie Jar [Feat. The-Dream] (video)

Video Musicali

New Friend Request

Video Musicali

Guilty As Charged [feat. Estelle]

Video Musicali

Peace Sign / Index Down [feat. Busta Rhymes]

Video Musicali

Gym Class Heroes

Gli eroi della porta accanto.
New York non è solo la mecca di migliaia di aspiranti rapstar, ancora oggi è il luogo dove l'hip hop underground si evolve e si rinnova traendo spunto da una street culture tra le più vivaci del pianeta. E il segno distintivo della crew Gym Class Heroes è proprio il 'flavour' metropolitano, un caratteristico groove fatto di rime, strumenti live, estetica urban e produzioni ruvide. Ma invece di utilizzare DJ e turntable - gli strumenti convenzionali della musica rap – la crew è più impostata come una rock band sul modello dei Roots. Il progetto nasce a Geneva (New York) nel 1997 e della line up originale fanno parte l'MC Travis "Schleprok" McCoy e il batterista Matt McGinley, il chitarrista Milo Bonacci e il bassista Ryan Geise (ma la formazione attuale comprende Disashi Lumumba-Kasongo e Eric Roberts al posto di questi ultimi due).
I quattro ragazzi iniziano esibendosi alla feste di licei e nei club per poi passare, nel giro di qualche anno, a platee più ampie e ai festival del nordest americano, che culminano con i Warped Tour del 2003 e del 2004. Durante questo periodo, tra il 1999 e il 2004, i GCH autoproducono alcuni CD ("Hed Candy", "Greasy Kids Stuff", "For The Kids"). Dopo il primo disco il cantante del gruppo, Travis, partecipa e vince una battaglia tra MC organizzata da MTV e, come premio, appare nel videoclip di "Daddy Get That Cash" di Styles P. La crew attira l'attenzione dei Fall Out Boy, emergente gruppo post-punk, che nel 2004 invitano il quartetto a partecipare a uno dei loro show. Il vento gira dalla parte giusta per i GCH e i nuovi legami aprono la strada a nuovi orizzonti, tra cui un contratto con la label Fueled by Ramen. La grande visibilità arriva con il disco "The Papercut Chronicles" e il relativo singolo "Cupid's Chokehold, un pezzo urban con il featuring di Patrick Stump (Fall Out Boy) che riprende il coro e il parlato di un brano mitico dei Supertramp ("Breakfast In America") e proietta i quattro ai vertici della classifica Billboard dei singoli e verso lo status di band di culto della costa est. La canzone, che è corredata da un videoclip molto divertente, viene riregistrato per l'album successivo e, insieme ai singoli "The Queen And I" e "New Friend Request" trascina "As Cruel As School Children" ben oltre le 200 mila copie vendute. Tanto che la crew viene chiamata da Gwen Stefani per aprire i concerti del suo summer tour 2007. Con maggiori mezzi a disposizione garantiti dal nuovo status, nel settembre del 2008 la crew ci riprova con un nuovo album, "The Quilt", un disco più curato del precedente e sempre molto strumentale, aperto da un duetto con la star emergente dell'r&b mondiale Estelle e che lancia diversi singoli, tra cui "Cookie Jar" e "Peace Sign/Index Down" con il sempre grande Busta Rhymes .