H-Blockx

H-Blockx
  • Rock, Heavy Metal, Alternative Metal
  • 1993: la band pubblica “Risin' High”, il singolo d'esordio. Il brano ottiene un grande successo presso [... altro]

¨H-Blockx¨ performs "Move" at Rock am Ring 2010 in Nürburgring, Germany.

1993: la band pubblica “Risin' High”, il singolo d'esordio. Il brano ottiene un grande successo presso il pubblico e il circuito tedesco dei club. Senza un video e senza una grande campagna promozionale, il brano supera in poco tempo le diecimila copie vendute. Il nome del gruppo diventa sinonimo di crossover, e ancora oggi il legame tra questo stile e gli H-Blockx è indissolubile.
1994: esce Time To Move, il primo album della band. Il lavoro contiene tre singoli di successo (“Risin'High”,, “Move” e “Little Girl”), rimane nella classifica tedesca per sessantadue settimane e vende più di 750.00 copie in tutto il mondo. Il gruppo ottiene un MTV Award come “Local German Hero”, mentre il primo tour dimostra che gli H-Blockx sono una delle migliori band tedesche.
1995: primo grande tour europeo. Il video di “Risin'High” vince il premio di VIVA-Comet come miglior video dell'anno.
1996: viene pubblicato Discover My Soul che entra nella classifica tedesca alla settima posizione per poi rimanere all'interno dei Top Ten. In Austria, Svizzera, Danimarca, Finlandia e Polonia le classifiche non premiano completamente il gruppo. Jon Bon Jovi invita la band a partecipare al suo tour negli spazi all'aperto. Con due nuovi singoli di successo (“How Do You Feel” e “Step Back”) gli H-Blockx partono per il secondo tour europeo.
1997: a causa di problemi personali e di salute, il batterista Mason lascia la formazione.
1998: dopo aver sostituito Mason con Marco Minnemann, il gruppo pubblica il terzo album, Fly Again. Il lavoro segna un deciso passo in avanti nell'evoluzione del suono e dei testi ed entra al diciannovesimo posto della classifica tedesca. I singoli “ Fly” e “Take Me Home” riscuotono l'attenzione del pubblico internazionale e quella delle classifiche. Con il Vans Warped Tour, gli H-Blockx tornano ad esibirsi in Europa.
1999: Marco Minneman abbandona la formazione ed è sostituito da Steffen Wilmking (THUMB). Alla ricerca di nuove possibilità, gli H-Blockx scrivono tutta la colonna sonora per il film di successo BANG BOOM BANG! Il lavoro dimostra la loro creatività e versatilità. Un altro dei colpi dell'anno è la partecipazione al cast dell'edizione americana del Vans Warped Tour, durante il quale la band si esibisce in più di trenta date al fianco di artisti quali Eminem, Ice-T e Suicidal Tendencies. Con il brano “Oh Hell Yea” il gruppo prende parte al quarto volume della compilation della World Wrestling Federation. La raccolta arriva al quarto posto della classifica di Billboard con quasi un milione e mezzo di copie vendute. Steve “Stone cold” Austin, campione di wrestling, partecipa alle riprese del video del brano che si tengono a Los Angeles. Successivamente gli H-Blockx si esibiscono negli Stati Uniti per sei settimane come gruppo spalla del tour degli Biohazard.
2000: grande successo per “Ring Of Fire” che entra nella Top Ten tedesca. Perfino Johnny Cash apprezza la versione irrispettosa del suo classico. Tuttavia, l'anno non finisce positivamente per il gruppo. A sorpresa Dave lascia la formazione, così Henning si assume la responsabilità di tutte le parti vocali.
2001: a marzo comincia la produzione del quarto album. Il gruppo lavora con i produttori che preferisce: Boogieman e Moses Schneider. Dog diventa il nuovo batterista della band. “Tornare alle radici!” è questo il senso del nuovo album degli H-Blockx. 2002: L'atmosfera di rinascita si avverte chiaramente nel repertorio del nuovo album “Get In The Ring”, e soprattutto nel brano che ne anticipa l'uscita. “The Power”, questo è il titolo del singolo, trasmette un'energia diretta e coinvolgente, imperniata tanto su un groove potente e fiammeggiante quanto sul suono duro e aggressivo delle chitarre. Nella realizzazione di “The Power” gli H-Blockx hanno coinvolto Turbo B, rapper e leader degli Snap (formazione che diversi anni fa portò al successo proprio quel pezzo). “Quando l'abbiamo scritta – racconta Henning Wehland – la nostra “The Power” non era molto vicina a quella degli Snap. Infatti, della versione originale avevamo usato solo un piccolo campionamento. Conoscevamo Turbo B, così gli abbiamo fatto ascoltare la nostra canzone. Gli è talmente piaciuta che è corso in studio per improvvisare un rap solo per noi. Turbo B è stato così bravo che abbiamo deciso di registrare nuovamente il brano. Il risultato è qualcosa di completamente nuovo e sorprendente.”