Kane

Kane
  • Rap, Dirty South, Gangsta Rap
  • Il rock che incendia l'Olanda. Oltre a studiare all'università TU Delft, Dinand Woesthoff (classe 1972) [... altro]

Il rock che incendia l'Olanda.
Oltre a studiare all'università TU Delft, Dinand Woesthoff (classe 1972) porta avanti anche il club Mecca, sulla spiaggia di Scheveningen (a Den Haag – L'Aia). Un giorno del 1998 fa conoscenza con Dennis Van Leeuwen (classe 1971), il chitarrista di un gruppo raggae che si esibisce nel suo locale. I due parlano lungamente di musica, la sintonia è quella giusta e fondano i Citizen Kane, ridotti a Kane a causa dell'omonimia con una band svedese. Con loro ci sono Cyril Directie alla batteria, Aram Kersbergen al basso e Tony Cornelissen alla chitarra.
Nel giro di tre mesi il combo firma un contratto con la BMG. Nel luglio del 1999 esce il singolo "Where Do I Go Now", che riscuote immediatamente il favore delle radio, conquistando le prime posizioni della classifica dei singoli in Olanda. Un botto immediato: nel giro di poche settimane, i Kane passano dall'anonimato al successo. Anche il secondo singolo, "Damn Those Eyes" (dicembre 1999) domina le playlist delle radio e arriva al primo posto della classifica nazionale Cyber Top 50.
Nel gennaio 2000 viene pubblicato l'album di debutto, "As Long As You Want This", che consacra lo status di rockstar del gruppo: guadagna rapidamente la prima posizione della Top 100, conquista il disco d'oro in meno di un mese e il disco di platino ad agosto (alla fine del 2001 sarà doppio disco di platino, con più di 160.000 copie vendute).
Nel maggio 2000 anche il terzo singolo tratto dall'album, "I Will Keep My Head Down", si arrampica fino alla prima posizione della classifica. A metà ottobre "Can You Handle Me", il singolo numero 4 accompagnato da un bellissimo video girato in Danimarca, diventa uno dei favoriti di Radio 583 e la new entry più alta nella Top 100. Oltre ai dischi d'oro e platino, i Kane vincono un Edison (il riconoscimento più importante dell'industria discografica olandese), il premio di 4 TMF (la più conosciuta televisione musicale olandese) e un MTV Music Award come Miglior Gruppo Olandese, titolo bissato nel 2001.
La band, il più popolare live act della scena rock del suo paese, suona live per tutta l'estate del 2000, partecipando ai festival più importanti, tra cui Hagse Koninginnenacht, diversi Liberation Festival, Pinkpop, Parkpop, Benefit For Enschede, World Harbour Festival di Rotterdam, Martrock Festival in Belgio e Expo 2000 ad Hannover. Sempre nel 2000, e senza il coordinamento della BMG International, il nome dei Kane si diffonde anche altri paesi; il loro album esce anche in Belgio e in Portogallo.
La formazione a questo punto è composta dai due fondatori Woesthoff e Van Leeuwen, insieme a Tony Cornelissen (chitarra, cori), Paul Jan Bakker (chitarra), Aram Kersebergen, Martijn Bosman (batteria, al posto di André Kemp a sua volta sostituto di Cyril) e Ronald Kool (tastiere). Dopo un paio di mesi di preparazione, nell'estate del 2001 i Kane entrano in studio a Bruxelles per incidere il secondo e atteso album, "So Glad You Made It", che viene pubblicato in madrepatria e in altri paesi europei in ottobre (in Italia nel 2002), acompagnato dal singolo omonimo e poi da "Let It Be" (che non è una cover dei Beatles) e "Hold On To The World".
Appena uscito, "So Glad You Made It" diventa disco d'oro e raggiunge la seconda posizione della classifica olandese (davanti c'è solo Michael Jackson), poi il gruppo parte per un tour nazionale. Nel corso del 2002 Cornelissen, Kersebergen e Kool decidono di mollare; il nuovo bassista è Matto Kranenburg. Il tour europeo prevede tappe praticamente in ogni paese. I Kane stanno arrvando...
2003, altri cambiamenti: Bakker e Kranenburg lasciano il gruppo e dopo qualche mese entra in squadra il bassista Dion Murdock, originario di Chicago. Intanti i Kane hanno registrato il concerto al Pepsi Stage di Amsterdam, che sarà pubblicato nel 2004 come DVD live. A marzo 2003 esce il singolo "My Best Wasn't Good Enough", scritto inizialmente per Anouk (e difatti si trova anche nell'album "Urban Solitude" della rocker).
Il nuovo "What If" (giugno, ma in Italia aprile 2004) è una raccolta di canzoni dei primi due LP dei Kane, riarrangiate e risuonate pensando al mercato internazionale. Nuovo singolo, "Before You Let Me Go/Rain Down On Me", e belle novità nella vita privata: Dinand diventa papà di Dean Maddy e a settembre sposa l'attrice Guusje Nederhorst.
Tutto perfetto? Non funziona mai così. A fine gennaio Guusje muore di cancro e il marito le dedica l'emozionante "Dreamer". I Kane vanno avanti lo stesso, reclutano Nico Brandsen e in aprile tornano acclamatissimi a suonare in Olanda, dopo qualche data in giro per l'Europa.