Kanye West

Kanye West
  • Urban, Rap, Hip-Hop, Pop-Rap, East Coast Rap
  • Non è gangsta, non inneggia al sesso, alla droga o alla violenza, non indossa canottiere da basket e [... altro]

Jay-Z and Kanye West performs "Otis" live at the 2011 VMAs.

Non è gangsta, non inneggia al sesso, alla droga o alla violenza, non indossa canottiere da basket e polsini o gessati da mafioso. Mr. Kanye West veste in maniera elegante ma sobria, quasi da universitario, col maglione di lana del college: lontano anni luce dai suoi colleghi, è la rivincita del rapper più puro e semplice. Ma Semplice con la S maiuscola, con una sapienza produttiva e un'intelligenza nelle lyrics che molti altri MC si sognano. Kanye nasce e cresce a Chicago, città con una scena culturale e musicale notevole, dove però l'hip hop, stranamente, non ha mai attecchito come nella vicina Detroit. I suoi idoli giovanili sono i beniamini della old school Run D.M.C.: con la loro musica nelle cuffiette e nel cuore il giovane Kanye sogna, come molti altri coetanei, di diventare un rapper famoso. Con gli anni, lavorando ai sampler, Kanye diventa un ottimo beatmaker ed entra nel rapgame verso la fine dei Novanta, quando alcune collaborazioni lo mettono in bella mostra agli occhi della label di Jay-z, la Roc-a-Fella, che lo mette sotto contratto per lavorare in studio ai dischi degli altri. Insieme a Just Blaze, West diventa uno dei producer di punta dell'etichetta, sfornando hit su hit, album dopo album. Col nuovo millennio vengono fuori veri e propri colpi da maestro, come "Takeover" e "Izzo (H.O.V.A.)." di Jay-Z, del CD "Blueprint", che diventano successi clamorosi anche grazie al marchio di fabbrica di Kanye, fatto di uno stile semplice e potente. Nei due brani ripesca estratti da "Five To One" dei Doors e "I Want You Back" dei Jackson 5. Nel frattempo si sparge la voce di un imminente album solista di West, ma in realtà il lavoro sarà lungo, intervallato da tante produzioni di alto profilo e da un incidente stradale quasi mortale che lo vede coinvolto l'ottobre 2002. Tornato al lavoro, Kanye West si dedica alla produzione di una sfilza di grandi artisti, da Talib Kweli ("Get By") a Ludacris ("Stand Up"), da Jay-Z ("'03 Bonnie & Clyde") ad Alicia Keys ("You Don't Know My Name").
Nei primi mesi del 2004 viene finalmente lanciato anche il CD full lenght "The College Dropout", mentre altre due sue tracce ("Slow Jamz", con Twista e l'attore Jamie Foxx, e "Through The Wire", che parla dell'esperienza traumatica dell'incidente) conquistano le chart americane e i canali video, facendo levitare definitivamente il suo lavoro solista. Il beat è imponente e riconoscibile, con drum machine sincopate e i testi sono divertenti e 'smart', mentre l'immagine che Kanye fornisce di sé è genuina e lontana dagli stereotipi: Kanye West è il rapper della porta accanto, semplice ma acuto e intelligente. Quando rappa Kanye ha una buona tecnica: il suo flow non è paragonabile a quello di Rakim (per citare uno bravo bravo) ma è comunque fluido ed efficace, e poi i suoi punti forti sono il songwriting e la produzione, sempre curata in maniera maniacale. Kanye non è estraneo alla fama, ma dopo aver prodotto hit per altri rapper per anni, si ritrova da un giorno all'altro a essere l'uomo del momento, per di più con credenziali non da novellino ma con l'aria di uno che la sa lunga su tutto: i mass-media fanno a gara per averlo, diventa l'oggetto del desiderio di televisioni e giornali.
Come risultato alla 47esima edizione dei Grammy, nel 2005, Kanye West fa incetta di nomination (ben 10), riuscendo a portare a casa anche il premio come Best Rap Album, la Best Rap Song con "Jesus Walks" e la Best R&B Song "You Don't Know My Name" scritta a sei mani con Harold Lilly e Alicia Keys e cantata da quest'ultima. Sul finire del 2004 Kanye scrive e produce alcuni pezzi dell'album "Get Lifted" del nuovo fenomeno r&b John Legend. Uno scatenato West nel 2005 produce un altro album solista, "Late Registration", polemizza apertamente con la politica di Bush e scandalizza la Chiesa apparendo travestito da Gesù Cristo sulla copertina di Rolling Stone nel gennaio 2006. Kanye collabora con Lauryn Hill e Mariah Carey, prima era apparso anche sulla copertina di Time: l'ex ragazzo prodigio è ovunque e, da bravo ma semplice producer qual era, sembra che ora non si possa più fare a meno di lui anche come leader carismatico. Il disco, tra l'altro, fa gridare in molti al capolavoro, e in effetti è una produzione che brilla per originalità, ricchezza di contenuti e rotondità dei suoni. "Late Registration viene anticipato dal singolo "Diamonds From Sierra Leone". Il 5 febbraio 2006 Kanye West viene chiamato a Detroit per esibirsi, insieme a Stevie Wonder e Rolling Stones e altri, durante il Superbowl americano. Dopo questa ulteriore consacrazione intraprende un lungo tour mondiale che lo porta a esibirsi anche in Italia.
Inarrestabile, nel 2007 Kanye produce un nuovo album, "Graduation" - un instant classic con brani a dir poco eccellenti come "Stronger" - che viene messo in vendita nello stesso giorno di "Curtis", l'album di un preoccupato 50 Cent. Ma alla fine nessuno dei due dischi risente della sovrapposizione e solo nella prima settimana le vendite sommate di entrambi gli album sfiorano quota 1.700.000 copie, un record. Purtroppo nei mesi seguenti viene a mancare l'amata madre Donda (ai Grammy Awards 2008 le dedicherà "Hey Mama"), morta per complicazioni seguite a un intervento di chirurgia estetica. E sul finire del 2008 arriva subito un nuovo lavoro. Conclusa la trilogia 'scolastica', West volta pagina con il nuovo progetto "808's & Heartbreak", anticipato dal singolo Love Lockdown.