Kelly Joyce

Kelly Joyce: ultimi video musicali

Vivre La Vie

Video Musicali

C'est l'amour qui vient

Video Musicali

Avec L'Amour

Video Musicali

Cherchez La Femme

Video Musicali

Kelly Joyce

Vivere la vita per lo spettacolo.
Questa è in sintesi la vita di Kelly Joyce, una bambina prodigio che a soli 21 anni ha l'onore di esibirsi davanti al Papa al Concerto di Natale in Vaticano.
Artista versatile e raffinata, Kelly è in grado di cantare, ballare, comporre e suonare strumenti con estrema facilità. D'altronde la sua vita è segnata da arte e musica sin dalla più tenera età: nata a Parigi nel 1982 – ma vive in riviera romagnola - Kelly prende lezioni di violino per 8 anni, di piano per 5 anni e per 12 anni studia danza alla Royal Academy.
Le sue origini sono nobili e tutte particolari: suo padre è il composotore King Joe Bale, figlio del Principe dell'ex impero africano Bantu, la madre è la fondatrice e cantante dei Chocolats, la contessa Emanuelle Vidal De Fonseca. Il suo esordio sulle scene avviene nel 2000 con il singolo "Vivre La Vie" un pezzo vintage pop di grande appeal e interpretato con grande padronanza dall'artista diciottenne. In breve tempo il singolo – che apre la strada all'album completo "Kelly Joyce" - diventa una hit radiofonica, vende centomila copie solo in Francia e riceve la consacrazione da parte di reti e programmi televisivi (MTV, Top Of The Pops, …).
Dopo quell'esperienza Kelly, pur giovanissima, è matura per cimentarsi con sfide più impegnative: partecipa al Festival dei Due Mondi di Spoleto ma soprattutto affronta un lungo tour tra Giappone e Europa con un trio e poi con un quintetto jazz: lo show è elegante e ricco di contenuti jazz, soul, funk e impreziosito dai brani del suo primo album.
Dopo un periodo di duro lavoro dietro le quinte, nel giugno 2004 Kelly Joyce torna alla ribalta con un nuovo album questa volta scritto da lei, "Chocolat", disco che contiene testi del periodo adolescenziale alternati a brani più recenti, incisi su basi jazz, pop, soul e r'n'b. Quali sono i migliori? Se lo chiedete a Kelly Joyce lei vi citerà due brani strettamente personali: "Colours" - un inno alla musica e al suo potere di affratellare persone di razze e culture diverse - e "Little Kaigé", ballata r'n'b sulla nascita della sorellina, già uscito come singolo nell'estate del 2003.
Ma il fiore all'occhiello è probabilmente il singolo che anticipa il disco, la sofisticata "C'Est L'Amour Qui Vient".