Le Tigre

Le Tigre

Il punk femminista torna a ruggire.
Dopo lo scioglimento delle aggressive Bikini Kill, la madre delle riot grrrl (movimento femminista che ha incendiato l'underground americano ed europeo negli anni Ottanta) Kathleen Hanna (classe 1970) ha salutato l'avvicinarsi del nuovo millennio con il suo nuovo progetto, Le Tigre. Insieme a lei sono schierate la videomaker Sadie Benning e la creatrice di fanzine Johanna Fateman (classe 1975); le tre si erano conosciute a Portland quando le riot grrrl impazzavano, ma solo nel 1998 Hanna, cercando compagne per il suo progetto solista, convoglia queste amicizie in un gruppo.
Le scatenate Le Tigre si accasano poi a New York, dove trovano terreno fertile per la loro musica radicale. Riprendono i riff rudimentali, le percussioni punk e l'integralismo femminista (ammodernato) delle Bikini Kill, ma uniscono all'esplosiva miscela una buona dose di elettronica e di garage rock vecchia scuola. In una formula: feminist punk electronic.
Incidono il loro debutto omonimo nel 1999. Nel successivo mini "From The Desk Of Mr Lady" (2001), JD Samson (nata nel 1979) prende il posto di Benning. "Feminist Sweepstakes" (2001) mette in evidenza una band eclettica e aperta ad ogni aspetto dell'arte. Gli show dal vivo sono, come esige il DNA di Hanna, al calore bianco; Le Tigre si esibiscono nel 2002 anche in Italia, al Tunnel di Milano, in un concerto per intenditori dell'underground. Intanto la truppa coinvolta negli show dal vivo si arricchisce della presenza fissa di Dusty Lombardo ai video e di Killer, la donna dietro il mixer.
Nel 2004 il trio torna sulle scene con il nuovo "This Island", prodotto da Ric Ocasek e pubblicato dalla major Universal (Le Tigre su major? Incredibile ma vero). Il primo singolo "New Kicks" è una strana canzone dance-rock con campionamenti vocali di orazioni contro la guerra di Susan Sarandon, Al Sharpton e altri.