Les Fauves

Les Fauves

L'indie italico che rifiuta definizioni.
Suonano rock e se bisogna azzardare categorie più precise c'è chi ipotizza garage rock, però loro evitano di definire nettamente in che solco musicale si posizionano, anche perché i Les Fauves adorano il loro taglio sbilenco e superindie.
Comincia tutto nel luglio del 2003, a Sassuolo: all'inizio sono in due e vanno matti per la sperimentazione più sfrenata, poi diventano tre e iniziano a macinare musica come fossero schiacciasassi.
I loro nomi? Roberto 'Pap' Papavero (voce e chitarra), Davide 'Case' Caselli (batteria) e Silvia 'Sissy' Dallari (il terzo arrivo, una bassista che a detta di molti fa impennare il sex appeal della band).
Nel giro di poco tempo un demo con tre pezzi è pronto per la classica spedizione a tappeto presso chiunque si occupi di musica in modo professionale. Finisce che le case discografiche tacciono, però i concorsi non se li fanno scappare e così i Les Fauves cominciano un'intensa attività live che li porta fino a esibizioni di tutto rispetto (Heineken Jammin' Festival 2005 e SoundLabs Festival 2005).
L'apoteosi di questo periodo arriva sempre nel 2005, quando il gruppo rappresenta l'Italia in uno dei più importanti appuntamenti indie del pianeta, il Festival Internazionale di Benicassim in Spagna. Insomma: un disco vero e proprio non ce l'hanno, però le carte in regola sì e per fortuna hanno modo di dimostrarlo. Finisce che grazie al produttore e fonico Giacomo Fiorenza i Les Fauves riescono a registrare un EP con tutti i crismi del caso e a firmare con Urtovox Records.
Ad aprile del 2006 l'esordio discografico è cosa fatta: l'EP "How Our Dildo Can Change Your Life" rilancia la loro attività dal vivo, procura nuove occasioni per farsi conoscere presso il grande pubblico e la title track entra nella classifica di primavera dei migliori 20 brani indipendenti italiani. Fra l'altro, in questi mesi arriva pure Paolo 'Puxx' Pugliese a fare da presenza fissa alle tastiere.
Dopo tantissime date in giro per l'Italie e l'Europa (Germania, Francia, Belgio e Inghilterra soprattutto) e l'inserimento nella lista dei 5 gruppi emergenti consigliati da NME, alla fine dell'anno i Les Fauves iniziano a registrare il primo full length della loro carriera. "NALT-1" viene registrato e prodotto all'Alpha Dept di Bologna da Fiorenza e arriva sugli scaffali dei negozi a settembre del 2007. Oltre a rinchiudere il loro garage punk nelle tracce di un disco, ovviamente i quattro ragazzi di Sassuolo continuano a portare la loro energia e la loro irriverenza in giro per tutta la Penisola con un tour promozionale.