Lindsay Lohan

Lindsay Lohan

Attrice, presentatrice, pop star: come si fa ad avere una carriera coi fiocchi ad appena 18 anni? Basta cominciare presto, parola di Lindsay Lohan, che a soli 3 anni diventa modella per la Ford Modeling Agency (mica l'ultima venuta).
Una volta entrata nel mondo dello showbiz Lindsay non lo lascia più, anzi: nel 1999 vince lo Young Artist Award come migliore attrice protagonista grazie al film "Genitori In Trappola". A giugno del 2004 presenta gli MTV Movie Award e, già che c'è, si porta a casa il premio come migliore attrice emergente. Sei mesi dopo pubblica il suo disco d'esordio.
Se a questo punto una persona guardasse il suo curriculum senza conoscerne l'età, probabilmente le darebbe più anni di quelli che ha.
Invece, Lindsay Lohan nasce il 2 luglio 1986, a New York. E siccome la matematica non è un'opinione, le servono solo 18 anni per sfondare nel mondo dello spettacolo.
I momenti caldi della sua carriera sono sostanzialmente due. Il primo lo sapete già: si tratta della firma con la Ford Modeling Agency, che la fa comparire negli spot pubblicitari di Gap, Pizza Hut e altre marche celebri negli States.
La seconda è l'inizio della carriera come attrice, che la porta a recitare per la televisione e le procura un contratto con Disney Channel. È proprio la multinazionale di Topolino a determinare la sua esplosione come attrice, soprattutto grazie ai film "Genitori In Trappola" (1998, quello che le vale lo Young Artist Award) e "Quel Pazzo Venerdì" (2003, quello della vittoria agli MTV Movie Award).
E siccome proprio nel film del 2003 Lindsay Lohan si esibisce come cantante, ecco che il passaggio alla carriera musicale diventa il coronamento naturale di una carriera folgorante. Lo capiscono al volo quelli di Casablanca Records, che la mettono sotto contratto e sponsorizzano l'uscita di "Speak": il debutto come cantante solista arriva nei negozi il 7 dicembre del 2004.