Lisa Marie Presley

Lisa Marie Presley

Il rock scorre anche nelle vene della figlia del Re.
Lisa Marie nasce a Memphis il 1° febbraio del 1968 da papà Elvis e mamma Priscilla; nel 1973 i genitori divorziano e Priscilla passa gli anni seguenti facendo la spola tra Los Angeles e Graceland. Il 16 agosto 1977 assurge al cielo il Re del Rock; l'anno seguente Priscilla e la figlia si addentrano nelle pratiche di Scientology (convertite, si dice, da John Travolta in persona). Lisa Marie cresce in un mondo strano ed eccessivo, fatto di liturgie pelvico-commemorative e feticci con i capelli a banana, essendo l'unica erede di un artista semidio adorato da un culto (spesso un delirio) religioso.
Il cognome Presley è toppo invitante perché attiri le libidini delle case discografiche, che tentano di sedurre l'adolescente Lisa Marie: lei è abbastanza intelligente da rifiutare di farsi sfruttare per meriti genealogici e troppo timida per accettare di cantare in pubblico. L'evento accade per la prima volta nel 1988, grazie al marito Danny Keough sposato in ottobre: è lui, musicista di professione, a convincerla a superare i suoi timori e a coltivare la passione per la musica, che si prenderà il suo tempo prima di tradursi in qualcosa di concreto: ossia, nel 2003.
Fino a quella data, Lisa Marie si dedica a fare figli, fare soldi (all'età di 30 anni erediterà il colosso Elvis Presley Enterprises, una società da 150 milioni di dollari) e sfamare il gossip. Non che le occasioni per incidere un disco le siano mai mancate, anzi, ma gran parte delle proposte ricevute sono (come dirà ei stessa) "insane", e non solo quelle musicali: che dire di un film d'azione con Vanilla Ice?
Nel 1989 nasce Danielle Riley, seguito tre anni dopo da Benjamin Storm. Nel gennaio 1994 Lisa Marie divorzia da Keough, per risposarsi a maggio con Michael Jackson. Il bizzarro matrimonio con il divo, assediato da voci e maldicenze di ogni tipo (si mormora che la relazione sia solo una scelta d'interesse, per entrambi), termina nel 1996.
Nel 1997 Lisa fa il suo debutto come cantante, partecipa agli MTV Awards in veste di presentatore, duetta con Janet Jackson nel suo disco "Velvet Rope" e apre una sede di Scientology a Memphis. Nel 1998 Lisa Marie compie trent'anni ed entra in possesso effettivo della clamorosa eredità lasciatale dal padre, organizzata nella lucrosa holding Elvis Presley Enterprises, e diventa una delle donne più potenti d'America. Arriva anche il primo contratto discografico vero e proprio, firmato con la Java Records.
Nel 2001, oltre ad inaugurare il Presley Place (struttura di accoglienza con scopo di beneficenza), Lisa Marie incendia i tabloid grazie alla sua nuova relazione, con l'attore Nicolas Cage: si sposano nell'agosto del 2002, ma già a novembre lui chiede il divorzio. Nel breve volgere del matrimonio lampo, Lisa Marie canta dal vivo, in occasione del venticinquesimo anniversario della morte del padre, una canzone di cui è anche autrice, "Nobody Noticed It", capace di conquistare il pubblico di devoti presleyani con una carica magnetica che deve pur avere qualcosa a che fare con il DNA.
Finalmente, il 2003 è l'anno del debutto discografico, pubblicato in aprile dopo essere stato anticipato dal video "Lights Out". L'LP, intitolato "To Whom It May Concern", è il frutto di 4 anni di lavoro sulle canzoni, riscritte, registrate e ri-registrate un numero di volte sufficiente a mandare in delirio chiunque: il merito di una impostazione definitiva ed efficace va all'intervento risolutore del produttore Eric Rosse (quello dei primi due album di Tori Amos), di Andrew Slater (produttore di Macy Gray, Fiona Apple, Wallflowers e boss della Capitol Records a partire dal 2001) nel singolo "Lights Out" e anche del primo marito di Lisa Marie, Keough.