Lupe Fiasco

Lupe Fiasco: ultimi video musicali

Old School Love (feat. Ed Sheeran)

Video Musicali

Bitch Bad

Video Musicali

The Show Goes On

Video Musicali

Paris, Tokyo

Video Musicali

Hip-Hop Saved My Life ( feat. Nikki Jean)

Video Musicali

Dumb It Down (feat. GemStones and Graham Burris)

Video Musicali

Solar Midnite

Video Musicali

Around My Way (Freedom Ain't Free)

Video Musicali

Lupe Fiasco

Lupe Fiasco, all'anagrafe Wasalu Muhammad Jaco, nasce a Chicago il 17 febbraio 1981. È il più giovane di ben 9 fratelli (5 femmine e 4 maschi); suo padre è un percussionista in grado di suonare più o meno ogni tipo di strumento, dallo djembe alla cornamusa, mentre sua madre è una chef di alto livello che ha lavorato in giro per il mondo.
Il bizzarro nome d'arte (da pronunciare loo-pay) deriva dal suo soprannome, Lu, a cui ha aggiunto Pe prendendo in prestito il nome di un suo compagno di scuola ispanico. Fiasco invece è una sorta di omaggio alla canzone "Firm Fiasco" dei Firm e, siccome le due parole suonavano bene accostate, Wasalu ha deciso di farne il suo moniker.
Lupe inizia a rappare a 13 anni, ma solo a 17 crea il suo gruppo, i Da Pack, ispirandosi a MC e crew come Twista, Nas, Crucial Conflict e Psycho Drama. A 19 anni Lupe realizza il suo sogno e insieme ai Da Pack firma con la Epic, ma, dopo l'uscita del primo singolo, la band si scioglie. Nonostante la batosta il rapper di Chicago non si dà per vinto e decide di tenere duro tentando la carriera da solista. Grazie anche al suo manager Chill, Lupe ottiene un contratto con la Arista Records e nel 2003 pubblica il singolo "Pop Pop". In aggiunta, partecipa ai singoli di Tha' Rayne "Kiss Me" e "Didn't You Know" e a "This Life" di K Fox.
Dopo il cambio al vertice dell'etichetta Lupe viene scaricato ed è costretto a girovagare un po' in cerca di una nuova casa discografica. La trova nel 2004 quando, grazie a Mark Pitts (uno dei manager di Notorious B.I.G.), firma con la Atlantic Records. Nel frattempo Lupe attira l'attenzione niente meno che di Jay-Z, che gli offre di entrare a far parte della crew della Def Jam Records. Il rapper, però, è costretto a rifiutare dato che ha già avviato la fondazione della propria casa discografica (distribuita dalla Atlantic). I rapporti con Jay-Z restano comunque buoni, al punto che questi si offre per assisterlo per la produzione dell'album.
Nel 2006 Lupe pubblica tre mixtape dal titolo "Fahrenheit 1/15 Part I", "Part II" e "Part III", e poi partecipa a "Rise Of The Phynx: The Mixtape" (dove rappa sulla base di "Feel Good INC." dei Gorillaz) e soprattutto a "Touch The Sky" di Kanye West, brano che lo fa conoscere a un pubblico decisamente più ampio.
L'attesa per il suo album d'esordio cresce. Le continue anticipazioni e smentite (anche sulla data di uscita) portano Lupe diretto sulla copertina di The Fader e di Billboard Magazine, oltre che ad esibirsi durante l'intervallo dell'All-Star Game della Major League Soccer. Ad aprile esce il tanto agognato primo singolo "Kick Push" seguito da "I Gotcha" e "Daydreamin'".
A settembre finalmente arriva "Food & Liquor", un album in cui Lupe mette tutto se stesso. Il titolo, che non è altro che il nome dei negozi che si trovano a Chicago e che vendono un po' di tutto, esprime perfettamente due delle caratteristiche di Lupe: il fatto che viene dalla strada e il suo essere musulmano (il cibo rappresenta il bene e gli alcolici il male).