Mario

Mario: ultimi video musicali

How Do I Breathe

Video Musicali

How Could You

Video Musicali

Breakin Up

Video Musicali

Ms. Chocolate

Video Musicali

Just A Friend 2002

Video Musicali

How Could You

Video Musicali

C'mon

Video Musicali

Braid My Hair

Video Musicali

Mario

Saranno famosi.
Fosse nato 20 anni prima, Mario - nato nel 1987 a Baltimora, nel Maryland – avrebbe potuto recitare un ruolo fisso nel fortunato serial televisivo dedicato alle future star.
L'enfant prodige dell' r'n'b è infatti un ragazzino molto precoce: mentre i suoi coetanei giocano con Lego e macchinine Mario, a soli 4 anni, passa gran parte del suo tempo cantando a squarciagola. La mamma, quando capisce che il fanciullo promette bene, decide di dargli subito una formazione musicale di base: gli compra un karaoke e un pianoforte, che suona lei stessa.
Nel giro di una manciata di anni Mario è pronto per tentare la sorte e comincia a partecipare a una miriade di concorsi, show e contest. Nel giro di 5 anni, tutto l'impegno profuso porta madre e figlio a raccogliere il massimo dei frutti, quello che molti cantanti inseguono per tutta la gioventù, spesso senza risultati: un contratto discografico, che in questo caso viene sottoscritto per la J-Records. Nel 2002 Mario ha solo 15 anni, ma ha già registrato il suo primo disco completo, l'omonimo "Mario", anticipato dal singolo "Just A Friend 2002", ispirato alla canzone di fine anni '80 di Biz Markie "Just a Friend". Per l'album del giovane prodigio si scomodano fior di professionisti dell'ambiente musicale black, tra cui i produttori Harvey Mason (Brandy, Babyface) e Gerald Isaac (Mary J. Blige, Angie Stone). In due pezzi del disco, "Put Me On" e "2 Train", compare la superstar Alicia Keys, che pare essere rimasta molto colpita dalla voce vellutata di Mario. In attesa di divenire una star vera e propria, la giovane promessa passa il tempo giocando a football e con la Playstation, come un ragazzo qualunque. Ma con il singolo e il relativo videoclip che impazza per le radio e le televisioni di tutti gli Stati Uniti, non passa molto tempo prima che Mario venga identificato come astro nascente dell'r'n'b americano e paragonato addirittura al giovane Michael Jackson.
Nel 2004 arriva il secondo disco completo. Sono passati solo due anni, ma a guardare l'aspetto di Mario, molto più grande e sicuro di sé, sembrerebbero molti di più.
Anche professionalmente il giovane performer è molto più maturo rispetto all'album precedente. Tra i 13 brani di "Turning Point" spicca per bellezza il singolone "Let Me Love You", che si rivela ben presto una delle principali hit dell'anno, all'altezza se non superiore ai brani di Usher e degli altri big in classifica.
Completa la quadratura del cerchio un sensuale videoclip, mandato in heavy rotation, in cui Mario sfodera primi piani micidiali e passi di ballo felpatissimi che lo sdoganano anche come sex symbol, almeno tra le teen-ager statunitensi.