Massimo Volume

Massimo Volume
  • World
  • I Massimo Volume sono un gruppo rock italiano nato a Bologna sul finire degli anni ottanta, scioltosi [... altro]

Videoclip

I Massimo Volume sono un gruppo rock italiano nato a Bologna sul finire degli anni ottanta, scioltosi nel 2002 e riunitosi nel 2008.

Attivi politicamente nelle occupazioni del Pratello, nel 1992 registrano un demotape che include quattro brani, chiamato il Demo Nero per il colore della sua copertina, suscitando subito interesse negli addetti ai lavori tanto che, nel 1993, esce per l'etichetta indipendente Underground Records l'album d'esordio, Stanze. Particolarità è lo stile poetico, parlato e non cantato. Quella che è diventata una peculiarità del gruppo è originata dal fatto che Clementi non sapeva cantare e nessun altro nel gruppo si sentiva di farlo.

Nel 1995 esce per la Polygram l'album Lungo i bordi, il loro primo lavoro maturo, che racchiude tra l'altro i brani Il primo Dio (dedicata al poeta bolognese Emanuel Carnevali ed inserita da Walter Gatti tra le migliori canzoni italiane di sempre nel suo libro Cosa Sarà), Fuoco fatuo, Pizza Express, che segnano l'inizio della produzione della Mescal. La produzione artistica si avvale della collaborazione di Faust'o (Fausto Rossi): con tale album i Massimo Volume iniziano ad essere considerati un importante gruppo della scena alternativa italiana; il lavoro ottiene un grande successo di critica e di pubblico, presente sempre più numeroso ai concerti del gruppo.

Il 31 dicembre 1996 i Massimo Volume presentano i brani dell'album in uscita dopo pochi mesi, Da qui, con un concerto al Link in una Bologna immersa in una tormenta di neve. Al nuovo album collabora un nuovo chitarrista: Metello Orsini. Il produttore artistico è l'ex Lounge Lizards Steve Piccolo.

Nell'ottobre del 1999 esce il quarto album, Club Privé, che vede la partecipazione di artisti come Manuel Agnelli degli Afterhours (alla produzione) e Cristina Donà. Anche a questo disco collabora Steve Piccolo. In quest'anno si aggiunge alla formazione del gruppo Dario Parisini, ex Disciplinatha, che uscirà nuovamente l'anno dopo.

Il gruppo cura poi la colonna sonora del film Almost Blue di Alex Infascelli, con brani editi e inediti.

I Massimo Volume si sciolgono agli inizi del 2002.

Il gruppo torna a suonare dal vivo il 12 luglio 2008 per un concerto speciale come supporto di Afterhours e Patti Smith nell'ambito del Traffic Festival di Torino, cui seguirà la partecipazione, il 10 agosto, al festival Frequenze Disturbate di Urbino.

Nell'autunno del 2008 il gruppo intraprende una tourneé di 12 date.

Nel 2009 prosegue l'attività live e viene annunciata l'uscita di un disco dopo l'estate.

Nel settembre 2009 esce il primo album live, Bologna Nov. 2008.

Il 15 ottobre 2010 è uscito per La tempesta il nuovo album Cattive abitudini.

Il 15 aprile 2011 esce per La tempesta uno split EP assieme ai Bachi da pietra contenente 4 brani: un inedito per ciascun gruppo, Un altro domani per i Massimo Volume e Stige 11 per i Bachi da Pietra, e una cover ciascuno scambiata reciprocamente (i Massimo Volume interpretano Morse e i Bachi da pietra Litio).

Il testo è disponibile secondo la "licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo"; possono applicarsi condizioni ulteriori.

Vedi le condizioni d'uso per i dettagli.

Autori del testo originale riprodotto sopra.