Michael Gray

Michael Gray: ultimi video musicali

Michael Gray - The Weekend

Video Musicali

Michael Gray - Borderline

Video Musicali

Michael Gray - The Weekend

Video Musicali

Michael Gray - The Weekend

Video Musicali

Michael Gray - The Weekend

Video Musicali

Michael Gray

Non importa se da dieci anni intrecci house morbida ed elegante suonata nei club ai quattro angoli del globo. Non importa se hai dato vita al marchio di fabbrica di un suono raffinato e prestigioso. Non importa se il tuo nome compare accanto ad alcuni dei più intriganti remix passati in radio. Arriva un momento in cui non puoi più aspettare e devi correre da solo.
Per Michael Gray quel momento arriva nel 2004, quando sente di dover mettere il nome e la faccia sulla cover di "I Can't Wait For The Weekend To Begin", un successo che accompagna le seducenti movenze del popolo della notte in quella fortunata stagione.
Ma il clamore di questo pezzo arroventa-dancefloor non arriva per caso: Michael Gray ha alle spalle oltre un decennio di stretta frequentazione con l'esercito dei clubber, cioè da quando crea il progetto Full Intention con il suo socio Jon Pearn e, dal sample di "I Love America" di Patrick Juvet, tira fuori "America". Corre l'anno 1996 e quel successo diventa immortale, nonostante gli alti e i bassi del duo.
Poi i Full Intention si dedicano soprattutto ai remix, cercati e coccolati dalle major quando si tratta di dare una patina dance ai pezzi che più girano nelle radio. Un esempio su tutti? "Amazing" di George Michael, pubblicato nello stesso anno di grazia 2004.
E se Jon Pearn raramente mette da parte la causa dei Full Intention (a parte il progetto Greed con il remix di "Pump Up The Volume"), Michael Gray comincia a cercare maggiore libertà creativa, ad esempio come produttore e remixer dei Portobella (autori dei fortunati "Freakin' In Stereo", "Covered In Punk" e "Viva La Difference"). La produzione dei Koolwah e soprattutto "The Weekend", con il suo torrido video, sono il meglio di quanto fatto nel 2004.