Ne-Yo

Ne-Yo
  • Rap
  • L'eletto della black music.Ne-Yo, all'anagrafe Shaffer Chimere Smith, nasce il 18 ottobre 1982 da una [... altro]

L'eletto della black music.
Ne-Yo, all'anagrafe Shaffer Chimere Smith, nasce il 18 ottobre 1982 da una famiglia di musicisti. Dopo i primi anni passati in Arkansas, la madre di Ne-Yo decide di trasferirsi a Las Vegas per offrire maggiori opportunità al figlio. E le cose migliorano decisamente, dato che proprio nella città del gioco d'azzardo Ne-Yo scopre la sua passione per la musica e riesce a siglare un contratto nientemeno che con la major Columbia Records.
Inizialmente il suo amore per la musica si esprime attraverso la voce di cantanti famosi, dato che Ne-Yo per il momento si limita a fare il songwriter. Durante gli anni scrive pezzi per gente del calibro di Mary J. Blige, Faith Evans, Christina Milian e Heather Headley, oltre a una hit internazionale come "Let Me Love You" di Mario.
Dopo qualche tempo iniziano gli screzi con la Columbia che portano alla rottura del rapporto tra Ne-Yo e la major. A questo punto avviene la svolta: un suo caro amico lo presenta a L.A. Reid, l'amministratore delegato della Arista Records, che si rende immediatamente conto della stoffa del ragazzo. Senza neanche accorgersene Ne-Yo si trova con un contratto con la Def Jam Records, mitica casa discografica di tanti big del rap e dell'hip hop.
Nel 2005 Shaffer inizia una nuova vita: quella di Ne-Yo (da pronunciare come il nome del protagonista di "Matrix") il cantautore. Nel frattempo però Ne-Yo porta avanti la sua carriera di songwriter firmando alcuni dei brani per gli ultimi album di Jamie Foxx e Mary J. Blige. Il primo singolo "Stay" riceve una discreta critica e inizia a far conoscere le doti del cantante, che nelle sue canzoni oltre all'hip hop mette un pizzico di melodia pop. Ma il vero botto lo fa il singolo numero due: la bellissima ballata "So Sick" entra infatti di diritto nelle hit di inizio 2006, ricevendo un ampio consenso sia dalla critica che dal pubblico. Il grande LL Cool J ne fa un remix che inserisce anche nel suo nuovo album "Todd Smith". L'industria del cinema non può farsi sfuggire un'artista come Ne-Yo e così lo scrittura non solo per la colonna sonora del film "Save The Last Dance 2: Stepping Up", ma anche per una piccola parte da attore.
Finalmente a febbraio del 2006, in compagnia del singolo "When You're Mad", arriva nei negozi "In My Own Words" che lancia Ne-Yo verso l'olimpo dei cantanti r'n'b. Lo stesso anno il nome di Ne-Yo appare anche nel disco di debutto di Remy Ma dal titolo "There's Something About Remy" e "Fishscale" di Ghostface Killah, ma mette anche la firma su due hit che vanno alla grande: "Irreplaceable" di Beyoncé e "Unfaithful" di Rihanna.
Dopo un numero impressionante di nomination a tantissimi eventi internazionali compresi i Grammy e gli American Music Awards Ne-Yo si mette al lavoro su nuovo materiale e a maggio arriva sugli scaffali dei negozi l'attesissimo secondo disco. "Because Of You" svetta in cima alla classifica degli album Billboard 200 grazie alla sorprendente vendita di oltre 200.000 copie nel primo weekend.
L'anno successivo è già tempo di sequel con "Because OF You", lanciato dal singolo omonimo, che raggiunge la vetta delle chart americane e vince il Grammy Award come miglior album di r&b contemporaneo. Il nuovo lavoro non ostacola la sua incessante attività di hitmaker per gli album di altri artisti, che includono pezzi per Whitney Houston, Celine Dion, Enrique Iglesias e Corbin Bleu. Nel dicembre 2007 partecipa a un concerto per una raccolta fondi per il candidato presidenziale afroamericano Barack Obama. Sempre più a suo agio nel doppio ruolo di crooner e producer, nel 2008 Ne-Yo prepara l'uscita estiva del terzo album, "Year of the Gentleman", lancia il singolo "Closer" e partecipa al tour statunitense di Alicia Keys.
Nel 2009 esce il suo primo greatest hits intitolato "Ne-Yo: The Collection".
Il 2 novembre 2010 pubblica il suo quarto album in studio, "Libra Scale", anticipato dai singoli "Beautiful Monster" e "One In A Million".