Negramaro

Negramaro
  • World
  • Rosso rubino acceso, profumo fiorito, gusto amaro in fondo alla lingua: aromi di vino Negramaro, ma anche [... altro]

Commenti

Rosso rubino acceso, profumo fiorito, gusto amaro in fondo alla lingua: aromi di vino Negramaro, ma anche aromi rock dei Negramaro.
Vino e band hanno la medesima origine, la terra pugliese del Salento. Il progetto musicale nasce a Copertino, la città del santo che vola, per opera di Ermanno Carlà, bassista di Veglie, Emanuele Spedicato, chitarrista anch'esso originario di Veglie, e Giuliano Sangiorgi (voce e chitarra solista), che del gruppo è anima creativa, cantante e frontman.
La formazione si completa con l'innesto, nell'agosto del 2000, di Andrea Mariano (tastiere e synth), Andrea De Rocco (campionatore) e Danilo Tasco (batteria). Un'antica masserizia fa da cornice alle prove: la band si rinsalda e trova una sua identità, che assorbe influenze british in un rock autoriale di matrice italiana (e cantato in italiano): Coldplay, Muse e Radiohead più Tenco e Battiato.
Poi, la storia dei Negramaro è intessuta di concerti dal vivo, da nord a sud, senza sosta. Nel 2001 arrivano tra i 10 finalisti del Brand:New Talent organizzato da MTV e partecipano anche alle selezioni di Arezzo Wave. Suonano di spalla ad Afterhours, Verdena, Negrita, Meganoidi e ad altre band della scena rock alternativa; vincono il Tim Tour 2001 e nella data di chiusura, a Palermo, fronteggiano alla grande una platea di 110mila persone.
Si comincia a parlare di loro con interesse, e ancora di più dopo l'apparizione al programma tv Bande Sonore di Italia 1 e dopo l'ottima prova del singolo "Zanzare", che sale fino al quinto posto della classifica Made In Italy di Rock FM.
Nel 2002 calcano ancora i palchi del Tim Tour, questa volta come ospiti, tra i big. Si fa avanti Caterina Caselli, talent scout dal fiuto raffinato come un sommelier, che contatta i salentini e li mette sotto contratto per la Sugar.
Il 7 febbraio 2003 i Negramaro festeggiano, suonando al Candle di Lecce, il lancio del singolo "Solo", il cui video (diretto dall'americano Kal Karman) va in rotazione su MTV. A fine febbraio esce invece l'omonimo disco di debutto, che un anno più tardi ricompare con una nuova veste (una canzone inedita, "Scusa Se Non Piango", e tre re-incise) e un nuovo titolo, "000577", che poi sarebbe il codice merceologico del vino Negramaro e anche il titolo del primo EP autoprodotto. La canzone "Come Sempre" viene scelta da Alessandro D'Alatri per lo spot che celebra i 50 anni della RAI.
La band riparte con i concerti, tra cui spiccano quello del Primo Maggio a Roma e l'Arezzo Wave Love Festival. Giuliano, intanto, scrive "Le Parole Che Non Ti Ho Detto" per il disco "Andrea" di Bocelli.
All'inizio del 2005 la sorpresa: i Negramaro partecipano a Sanremo, categoria giovani, con la bellissima "Mentre Tutto Scorre", subito (incomprensibilmente?) eliminata dalla gara, ma premiata con il Premio della Critica Radio&TV e utilizzata nella colonna sonora del film "La Febbre" di D'Alatri (vincerà il Nastro d'Argento 2006).
Poi esce il nuovo disco, battezzato appunto "Mentre Tutto Scorre" e il 2005 si chiude alla grande: prima la vittoria al Festivalbar (Premio Rivelazione), poi la chiusura dell'MTV day di fronte a 80mila persone, poi ancora la vittoria del Premio Mia Martini come gruppo rivelazione dell'anno, infine arrivano il Best Italian Act (MTV Europe Awards), il Premio Videoclip Italiano (ancora "Mentre Tutto Scorre") e il Premio M.E.I. come miglior band emergente dell'anno.
Insomma, un sacco di roba, a testimonianza di una qualità mica da ridere.
Finisce che a marzo del 2006 i Negramaro tornano sul palco del Teatro Ariston per ritirare il premio SIAE ottenuto grazie al successo del brano "Mentre Tutto Scorre": ciliegina sulla torta di un album che ormai è diventato multiplatino.
Sempre a marzo, il 17 per l'esattezza, il concerto al Forum di Assago chiude un tour trionfale. Questa volta a riprendere il tutto ci sono le telecamere, così da realizzare il primo DVD live della band, che viene coprodotto da MTV ed esce a maggio del 2006.
Il nuovo lavoro in studio arriva a giugno del 2007, quando Sugar tiene a battesimo "La Finestra", prodotto da Corrado Rustici e anticipato dal singolo "Parlami D'Amore" (il cui videoclip vanta la regia di Riccardo Struchil e Giuliano Sangiorgi, cantante e autore del gruppo).
Il 31 maggio 2008 la band si esibisce allo Stadio di San Siro di fronte a 40.000 spettatori, primo gruppo italiano ad avere l'onore di esibirsi nello stadio meneghino. La serata finisce in un CD+DVD pubblicato a fine novembre, "Negramaro San Siro Live" con quattro brani inediti tra cui un rifacimento di "Meraviglioso", celebre successo di Domenico Modugno.