Nek

Nek
  • Euro-Pop, Latin, Latin Pop, Italian Pop
  • Un fenomeno italiano, che sfonda anche all'estero.Filippo Neviani nasce il 6 gennaio 1972 a Sassuolo, [... altro]

Un fenomeno italiano, che sfonda anche all'estero.
Filippo Neviani nasce il 6 gennaio 1972 a Sassuolo, in Emilia: terra di lambrusco, Vasco Rossi, Dalla e Guccini. A 9 anni Filippo inizia a suonare chitarra e batteria, nel 1983 fonda i Winchester con l'amico Gianluca Vaccari e i due portano nelle feste natalizie di famiglia il sound del country.
Nel 1989 nascono i White Lady, band di rock melodico che riscuote un successo strepitoso quando si esibisce (ancora a Natale) sul palco della scuola; il nastro "White Lady The Demo Tape '90" li porta a un discreto livello di fama regionale e a suonare in giro per l'Emilia Romagna, fino a vincere a Riccione On The Rock. Nella band c'è anche Massimo Varini, collaboratore che Filippo si terrà stretto negli anni a venire.
1991: scelto il nome d'arte Nek, partecipa a Castrocaro e si piazza secondo con "Io Ti Vorrei". Un anno dopo è pronto il disco di debutto omonimo, che scivola via nel disinteresse generale per colpa di una promozione omertosa. Nel 1993 Nek è a Sanremo in duplice veste: come autore, con "Figli Di Chi" interpretata da Mietta, e come nuova proposta, arrivando terzo con "In Te".
Il terzo LP, "Calore Umano", è datato 1994, ma ancora una volta non gode di un supporto adeguato da parte della casa discografica; a poco, se non a confortare chi crede nelle potenzialità commerciali di Nek, serve il secondo posto al Festival Italiano di Mike Bongiorno, con "Angeli Nel Ghetto". Nek si afferma anche, con Giorgia, al Premio Europeo, come miglior cantante giovane italiano.
Per esplodere come fenomeno, Nek deve aspettare il 1996. La pubblicazione di "Lei, Gli Amici E Tutto Il Resto" avviene stavolta con tutti i crismi: una nuova label (la WEA, a cui lo porta Rolando D'Angeli), l'opera del paroliere Antonello De Sanctis e un team di lavoro affiatato. Ottimi singoli ("Dimmi Cos'è", "Tu Sei Tu Sai", "Vivere Senza Te"), un tour peninsulare carico di brio e una sapiente valorizzazione degli occhi azzurri lo portano finalmente in auge.
La consacrazione e il botto di vendite coincidono con "Laura Non C'è", inarrestabile tormentone che Nek presenta a Sanremo e poi inserisce, con la "Sei Grande" cantata al Festivalbar estivo, in "Lei, Gli Amici E Tutto Il Resto". I numero fanno spavento: in due anni l'album, esportato con successo sia in Europa che in Sud America (con tanto di versione ricantata in spagnolo), vende tre milioni di copie.
"In Due" (1998), cavalcando i singoli "Se Io Non Avessi Te" e "Se Una Regola C'è" ribadisce i massicci riscontri di vendita (solo in Italia fa triplo disco di platino), ma soprattutto il concetto: Nek è entrato nel paesaggio pop nazionale e non solo. Volenti o nolenti, Nek lo conoscono tutti. Il tour del 1999, in Europa e in Sud America, impegna Filippo per sei mesi e va prevedibilmente alla grande.
Per "La Vita È", nel 2000, si può ripetere il medesimo discorso intorno a "In Due": singoli ammazzaclassifica ("Ci Sei Tu", "Sul Treno", "La Vita È"), esposizione mediatica totale, heavy rotation su radio e TV musicali consolidano Nek nel suo ruolo di protagonista. Puntuale ed efficiente, due anni dopo pubblica "Le Cose Da Difendere"; ospiti d'eccezione sono Laura Pausini, nel singolo-ariete "Sei Solo Tu", e l'americano Dante Thomas, nel singolo del gennaio 2003 "Cielo E Terra". Per la prima volta le infiltrazioni elettroniche si fanno consistenti e Nek mette la mani anche nella produzione. A fine anno esce "Nek The Best Of... L'Anno Zero", che ripercorre 10 anni di successi con l'aggiunta di 2 brani inediti (tra cui il singolone "Almeno Stavolta"). Sempre nel 2003 arriva anche "Lei, Gli Amici E Tutto Il Tour", un DVD che ripropone un live del 1997. Nel 2004 Nek porta in giro per l'Italia l'Anno Zero Tour, dopo due anni senza concerti.
Tutto il resto del tempo viene speso per scrivere e registrare il nuovo "Una Parte Di Me" (ovviamente in due lingue, italiano e spagnolo), un disco maturo e ricco delle solite, felici soluzioni melodiche, come dimostra il singolo di lancio "Lascia Che Io Sia". Dopo aver vinto il Festivalbar proprio con questo pezzo, Mr Neviani parte per un tour che lo impegna fino alla fine del 2005 e per una buona parte del 2006.
Nelle radio risuonano ancora gli altri due estratti,"Contromano" e "L'inquietudine", quando Nek si rimette al lavoro per dar vita, sul finire del 2006, al decimo album, "Nella Stanza 26", che il cantautore definisce un concept album sulle tante sfaccettature dell'amore e con qualche novità in più rispetto ai precedenti. Ad esempio gli imponenti cori, l'inedito falsetto e l'impiego di suoni più caldi e avvolgenti.
Nel 2009 pubblica il nuovo lavoro, "Un'Altra Direzione", e a fine 2010 arriva un nuovo Greatest Hits, anticipato dal nuovo singolo "E Da Qui".