Nerina Pallot

Nerina Pallot: ultimi video musicali

Nerina Pallot - Idaho [Live] (Video)

Video Musicali

Nerina Pallot - Learning To Breathe (Video)

Video Musicali

Nerina Pallot - Geek Love [Live] (Video)

Video Musicali

Nerina Pallot - Everybody's Gone To War (Video single)

Video Musicali

Nerina Pallot - Sophia (Video)

Video Musicali

Nerina Pallot

Classe, talento e sensualità.
Nerina Pallot nasce a Londra il 26 aprile del 1975: il padre è per metà francese, la madre indiana. L'infanzia e l'adolescenza trascorrono tra India e Inghilterra, e la giovane Nerina si rivela fin da subito affamata di musica: s'innamora prima di Bon Jovi e Michael Jackson, poi è vittima di continue infatuazioni: da Ravi Shankar a Simon And Garfunkel, da Carole King ai Beatles passando per gli Stealy Dan.
All'università studia violino e canto, ma contemporaneamente si dedica anche al piano, al basso e alla chitarra, iniziando a comporre canzoni. Le porte della celebrità le si schiudono di lì a breve quando viene messa sotto contratto dalla Polydor, che nell'agosto del 2001 pubblica il suo album d'esordio "Dear Frustrated Superstar". Sulla scia del successo d'interpreti femminili come Alanis Morissette e Sheryl Crow anche Nerina, dotata di una voce calda e inconfondibile, mescola pop e rock, a cui aggiunge piano, violini e chitarre elettriche, sempre in bilico tra musica d'autore e appeal radiofonico.
Il rapporto con la major, però, si rivela burrascoso, portando in breve a una rottura tra l'artista e la casa discografica. La Pallot si trova quindi a dover ripartire da zero: mette in piedi una piccola etichetta personale, la Idaho, e riesce a trovare il supporto della Chrysalis Music Publishing, disposta a finanziare le registrazioni del suo secondo disco. I soldi, però, non bastano e così la cantante è costretta a ipotecare la propria casa per portarle a termine.
Lo sforzo non è vano, perché "Fires", pubblicato a fine maggio 2005, viene ben accolto sia dalla critica che dal pubblico. Al primo singolo "Everybody's Gone To War" seguono "Damascus", a giugno, e "All Good People", a settembre, che diventa anche singolo della settimana su BBC Radio 2.
Il successo dell'album e dei tre singoli pubblicati convincono la 14th Floor Records (una sottoetichetta della Warner con in scuderia un pezzo grosso come Damien Rice) a metterla sotto contratto e ripubblicare "Fires" su più vasta scala. A fine luglio, infatti, mentre Nerina è impegnata nel suo primo tour come headliner, il disco esce anche nel resto d'Europa.