New Radicals

New Radicals

Quando nel 1998 lo straordinario successo del singolo "You Get What You Give" e dell'album "Maybe You've Been Brainwashed Too" ha portato sulle vette delle classifiche di tutto il mondo il fino ad allora sconosciuto gruppo New Radicals, in molti hanno iniziato a domandarsi quali fossero gli artisti presenti in un progetto di tali eccellenti contenuti musicali.
Ma l'unico nome di cui i New Radicals si fregiano è quello del one man band Gregg Alexander, polistrumentista di Grosse Pointe nel Michigan, a cui si aggiungono a rotazione alcuni session-man di breve e conflittuale durata, a causa del carattere lunatico e burrascoso del cantante americano.
Dal passato oscuro e turbolento, Gregg Alexander è protagpnista di diversi aneddoti che riguardano la sua vita artistica e non solo: due album pubblicati tra il 1989 e il 1991 - il primo, "Michigan Rain", inciso a soli 17 anni - dai risultati disastrosi; un pestaggio da parte di una gang di Los Angeles che lo costringe, riducendolo in fin di vita, ad una lunga riabilitazione; un viaggio in lungo e in largo per il mondo che culmina con la scoperta della "musica che è in lui" come affermato da "You Get What You Give".
Così, nel 1998, il singolo percorre i circuiti radiofonici del pianeta portando la lieta novella in ogni angolo dei cinque continenti ed aprendo la strada al seguente album "Maybe You've Been Brainwashed Too", che si distingue per le frizzanti sonorità pop e per le raffinate melodie disegnate ed interpretate con estrema perizia da Gregg Alexander, cantante di ottimo livello.
Nell'anno successivo Gregg Alexander conferma la smisurata bizzarria del proprio carattere e, dichiarando di averne abbastanza dell'attività di promozione del proprio lavoro, afferma di voler intraprendere esclusivamente il ruolo di produttore ed autore di brani per altri artisti. In questo senso nasce la collaborazione con il cantante e leader dei Boyzone Ronald Keating, che per l'esordio nella carriera solista si avvale del contributo di Gregg Alexander interpretando con grande successo il suo brano "Life Is A Rollercoaster", pubblicato nel 2000.