Officine Pan

Officine Pan
  • L'officina della buona musica. Tutto inizia quando Massimo Marches scopre la chitarra a dodici anni, [... altro]

Videoclip Soltanto

L'officina della buona musica.
Tutto inizia quando Massimo Marches scopre la chitarra a dodici anni, e quello che era stato il laboratorio degli aquiloni diventa una sala prove improvvisata in cui passa ore e ore a suonare una batteria di cartone e una chitarra presa in prestito. Poco distante, proprio nello stesso periodo, Cristian Bonato inizia a lasciare da parte Mozart per dedicarsi a tentativi di registrazione con la sua tastiera. I due si incontrano e, dopo molte sere passate in giro a parlare e a fare progetti, si mettono a scrivere le loro prime canzoni.
A diciassette anni cominciano a girare i pub per cercare di entrare nel giro di "quelli che suonano". Nel 1997 Massimo diventa un musicista di Filippo Malatesta, mentre Cristian entra nel gruppo dei Virus TV.
Grazie a queste esperienze entrano in contatto con Tommy Graziani (figlio del cantante Ivan), con cui decidono di mettere in piedi un progetto dal nome Officine Pan I.dler (la seconda parte del nome, troppo complicata, sarà poi abbandonata). L'idea è quella di creare una cover band che faccia pezzi di Beatles, U2, Bob Marley e anche di cantanti italiani.
Nel 2000 Massimo e Cristian partecipano al Tour RDS Show, esibendosi con Davide De Marinis e Syria, e ai concerti di Marco Morandi nel 2002. Nel frattempo Tommy va a vivere ad Atlanta, dove suona con la band pop-rock Francisco Vidal Band e con musicisti di un certo calibro, come David Ryan Harris (chitarrista di Santana), John Mayer e John Hopkins.
Ma le esperienze musicali che i diversi componenti intraprendono in questi anni non influiscono sul progetto delle Officine Pan e così nel 2003 è pronto il primo demo, che contiene, oltre ad alcune cover, anche brani originali.
Nel 2004 le Officine Pan, che intanto hanno arruolato stabilmente Roberto Melone al basso, partecipano al Festival di San Marino- i.Tim Tour con la canzone "Gianni Va Veloce" e portano a casa la vittoria. Il pezzo diventa un singolo e un video che viene trasmesso sulle più importanti TV musicali.
Nel 2005 partecipano al Festival di Sanremo, ma il loro sound brit-pop con spruzzate di reggae e ska non convince il pubblico dell'Ariston. Piace, invece, agli organizzatori del Giro d'Italia, che scelgono "Gianni Va Veloce" come sigla per l'edizione numero 88 della gara ciclistica. A giugno arriva nelle radio il secondo singolo della band "Soltanto", poi per tutto l'anno le Officine Pan sono nuovamente in giro per locali.