Pierdavide Carone

Pierdavide Carone: ultimi video musicali

Dammela... La Mano

Video Musicali

Tra il male e Dio

Video Musicali

Volo A Rio

Video Musicali

La Prima Volta

Video Musicali

Mi Piace... Ma Non Troppo

Video Musicali

Nanì

Video Musicali

Di Notte

Video Musicali

Basta così

Video Musicali

Pierdavide Carone

Pierdavide Carone ha solo ventun'anni, come autore ha già vinto un festival di Sanremo e ora si presenta al pubblico con un album interamente suo.
Cantautore e chitarrista, volto amato dai telespettatori di "Amici", Pierdavide è conosciuto anche per aver scritto il brano vincitore dell'ultimo Festival di Sanremo "Per Tutte Le Volte Che" cantato da Valerio Scanu e il libro "I Sogni Fanno Rima", il primo diario di "Amici" pubblicato da Mondadori.
Il suo disco "Una Canzone Pop" - uscito il 30 marzo 2010 - prende il titolo da uno dei dieci brani inediti del cd, tutti composti da Pierdavide. Timido e riservato all'apparenza, quando scrive Pierdavide sfodera l'arma dell'ironia. Guardandosi intorno con lo sguardo di un ragazzo brillante e intelligente, con linguaggio scanzonato si diverte a prendere di mira un po' tutti: per primo se stesso in "Una canzone pop", il mondo dello spettacolo in "Superstar", le ragazze in "Mi piaci ma non troppo" e "Jenny", la società in "Ciò che non sai" e "La ballata dell'ospedale".
Gioca con le parole in "Trullallero Rullalà" e "Il ballo dell'estate"e ritrova la sua vena più romantica e intimista nel primo singolo "Di notte" (primo posto nella classifica dei brani più scaricati di iTunes) e "Guarda caso". Pierdavide Carone ha suonato le chitarre e curato gli arrangiamenti di gran parte delle canzoni, con la supervisione di Peppe Vessicchio, che ne ha seguito anche la realizzazione. Quattro brani ("Mi piaci... ma non troppo", "Di notte", "Ciò che non sai", "Guarda caso") sono prodotti e arrangiati da Celso Valli.
Con questo primo album Piedavide dimostra di avere le carte in regola per emergere tra le nuove leve del cantautorato italiano, portando nuova linfa e creatività nel nostro panorama musicale.
Nel novembre 2010 pubblica il suo secondo disco dal titolo "Distrattamente".