Ricky Martin

Ricky Martin
  • Dance-Pop, Latin, Latin Pop, Interview
  • Bellissimo e travolgente, Ricky Martin è il campione della vida loca.Enrique Martin IV nasce la vigilia [... altro]

Vente Pa' Ca (A-Class Remix)[Audio]

Bellissimo e travolgente, Ricky Martin è il campione della vida loca.
Enrique Martin IV nasce la vigilia di Natale del 1971 a San Juan, capitale del Portorico. Il padre Enrique III, psicologo, e la madre Nereida Morales, ragioniera, divorziano quando il piccolo Kiki (soprannome usato in famiglia) ha solo due anni. Ricky frequenta il Colegio Sagrado Corazon, senza brillare per risultati scolastici, mentre si mette in mostra nel coro e nelle recite della scuola per un certo talento naturale di intrattenitore.
La carriera di Ricky inizia prestissimo: dopo aver preso lezioni di canto e recitazione, vince un provino pubblicitario dietro l'altro e nel 1982 tenta di entrare nella rosa dei Menudo, boyband latina costituita da (pre)adolescenti a riciclo rapido che spopola in Sud America, ma viene rifiutato perché è ancora troppo basso.
Ci riprova due anni dopo e questa volta fa centro. I Menudo lo occupano per il lustro successivo, speso tra dischi, tour, lezioni private, fama e successo, oltre che stress precoce, tanto che nel 1989 lascia il gruppo (anche per limiti raggiunti d'età) e si trasferisce a New York per riposarsi e insieme dare l'assalto alla carriera solista. Passano i mesi e Ricky non conclude nulla, quindi si trasferisce a Città del Messico dove ottiene il ruolo di protagonista nel musical "Mama Ama El Rock" e lavora molto anche in televisione.
Arriva il tanto agognato contratto con la Sony, che licenzia il suo omonimo disco di debutto nel 1992, a cui fa seguito l'anno dopo "Me Amaras". Gli album (entrambi cantati in spagnolo) ottengono ottimi dati di vendita, ma il successo di Ricky resta confinato ai paesi di lingua latina.
È tempo di concedere una seconda chance alla fama planetaria: nel 1994 Martin si trasferisce a Los Angeles ed entra trionfalmente nel mondo delle soap opera, interpretando il ruolo di Miguel Morez, il barista canterino di General Hospital. Nel 1995 pubblica "A Medio Vivir" (ancora in spagnolo), nel quale infonde al classico sabor latino chiare influenze rock. Mezzo milione di copie vendute in sei mesi attestano l'ascesa di Ricky, proiettato inarrestabilmente verso l'Olimpo dei divi.
Interpreta per un anno consecutivo Marius nel musical di Broadway "Les Miserables", e doppia il semidio nella versione spagnola di "Hercules" della Disney. Il 1998 è il suo annus mirabilis: esce "Vuelve" e il ragazzo del Portorico diventa una stella di prima grandezza, macinando dati di vendita colossali ed emancipando su scala internazionale la musica latina.
La prima hit su vasta scala è "Maria", ma il piede di porco che rende tutto questo possibile è l'anthem da stadio "La Copa De La Vida" (o "The Cup Of Life", in inglese), inno della Coppa del Mondo di calcio del 1998.
L'anno dopo Martin regala un'esibizione incendiaria alla platea e agli spettatori della serata dei Grammy e vince il premio per il miglior disco pop latino: da qui in avanti esplode come impressionante fenomeno mondiale, consacrato definitivamente da "Ricky Martin" (1999, presentato in Italia, a Villa d'Este a Cernobbio), il suo primo disco in inglese, che debutta al n° 1 della classifica di Billboard, vende 20 milioni di copie e spalanca la porta all'invasione dell'orda latina, da Jennifer Lopez a Enrique Iglesias.
Il singolo "Livin' La Vida Loca" è un altro botto clamoroso, diventa l'inno dell'estate in tutto il globo e riceve una messe di premi (tra cui gli MTV Video Award per il Best Dance Video e il Best Pop Video). Il tour planetario segna la fantastica cifra di 250 concerti da tutto esaurito. Nello stesso anno canta al Pavarotti & Friends, è il protagonista dello special "Ricky Martin: One Night Only! ", il suo primo negli Usa, e dichiara la sua conversione al buddismo.
Ricky è fresco, colmo di energia e dotato di una carica sensuale esuberante (i suoi ancheggiamenti e colpi pelvici diventano un'icona erotica per le fan di tutto il mondo), parla cinque lingue e gode del privilegio di una naturale bellezza statuaria (People lo inserisce tra le 50 persone più belle al mondo) e di una simpatia spontanea. Catapultato ormai nelle fauci del gossip, riesce comunque con la sua discrezione e riservatezza a limitare le incursioni dei ficcanaso nella sua vita privata.
Mentre ancora impazzano gli altri singoli ("She's All I Ever Had" e "Shake Your Bon-Bon"), nel 2000 viene pubblicato "Sound Loaded", forte di hit come "She Bangs" e "Nobody Wants To Be Lonely", quest'ultima in duetto con Christina Aguilera. Segue un'altra, monumentale tournée in giro per il mondo.
Nel 2001 è tempo di tirare le somme con le due raccolte "Historia" e "The Best Of Ricky Martin" (la prima in spagnolo, la seconda in inglese), che ripercorrono i successi esplosivi della carriera della stella portoricana, con l'aggiunta di un paio di remix.
Nel 2002 Ricky rallenta il ritmo e si allontana in parte dal musicbiz; unica eccezione di rilievo è il concerto del 3 giugno a Buckingham Palace a Londra, in occasione del Giubileo della Regina. Il resto dell'anno, oltre che al meritato relax, è dedicato alla preparazione del nuovo disco. Nell'aprile del 2003 il singolo "Jaleo" restituisce agli innumerevoli fan la voce e l'energia di Ricky, pronto a un ritorno in grande stile; a maggio esce l'album "Almas Del Silencio".
Il 2004 si apre con ben cinque nomination ai Billboard Latin Music Awards che si trasformeranno in tre premi: Canzone Dell'Anno e Canzone Pop Più Diffusa nelle Radio per "Tal Vez" e Miglior Album Pop. Per tutta la seconda parte dell'anno Ricky è protagonista delle pagine dei giornali per il suo impegno sociale: all'interno delle Ricky Martin Foundation nasce infatti il progetto People For Children, con lo scopo di combattere lo sfruttamento minorile, e il cantante portoricano interviene anche durante una seduta dell'ONU sempre su questo tema. Ma Ricky è impegnato anche a promuovere la pace nel mondo e quindi, dopo aver condannato più volte la guerra di Bush in Iraq, partecipa alla Conferenza Della Pace a Portorico con diversi leader religiosi e spirituali.
Il 2005 invece è tutto occupato dalla promozione del nuovo disco. Il primo singolo estratto "I Don't Care" (con la partecipazione di Fat Joe e Amerie) va subito benissimo. Il nuovo manager di Ricky, Tony Mojena, si occupa splendidamente della promozione del nuovo album con appuntamenti in tantissime radio e diversi eventi sparsi per tutto il mondo. L'attesa per il CD è così grande, che a pochi giorni dalla sua uscita "Life" è già un successo.
Di nuovo per strada: il tour mondiale dura fino al 2007 inoltrato, ma in mezzo si trova il tempo di pubblicare "MTV Unplugged" (novembre 2006), che raccoglie sia in versione CD sia DVD il meglio della sua carriera più tre nuovi brani.