Robin Thicke

Robin Thicke: ultimi video musicali

Blurred Lines

Video Musicali

Blurred Lines xxx version (feat. Pharrell, T.T.)

Video Musicali

Wanna Love You Girl

Video Musicali

Lost Without U

Video Musicali

Still Madly Crazy

Video Musicali

Get Her Back

Video Musicali

Feel Good

Video Musicali

Bad Man

Video Musicali

Robin Thicke: ultime fotogallery

Da Louis Tomlinson a Ryan Reynolds, ecco i dilf più sexy dello showbiz

Photogallery

Robin Thicke

La grande speranza bianca.
"..."Cherry Blue Skies" è il miglior disco blue-eyed soul degli ultimi tempi, la cosa più vicina a Stevie Wonder che si possa trovare..." (Rolling Stone).
Robin Thicke nasce e cresce a Los Angeles. I suoi genitori sono decisamente particolari: la madre, Gloria Loring, è una cantante pop professionista e affermata, scrive per la televisione e il teatro, fa tournèe in tutto il mondo e vanta in curriculum esibizioni in compagnia di Frank Sinatra, Bob Hope, Al Jarreau e altre leggende. Alan Thicke è un attore con decine di credit in film minori e una certa longevità televisiva, dai primi anni Ottanta in avanti, grazie a successi come "Genitori In Blue Jeans"; ma Alan è anche, soprattutto negli anni Settanta, sceneggiatore, produttore e compositore di musiche per il cinema e la tv.
Nonostante il divorzio tra Alan e Gloria nel 1983, Robin cresce in un ambiente stimolante e inizia già da bambino ad appassionarsi, con un atteggiamento quasi da studente, alla musica nera (da Marvin Gaye ad Aretha Franklin, fino a Stevie Wonder) per poi inoltrarsi nella libertà espressiva e nell'energia del rock. A 13 anni ha già imparato a comporre canzoni sue e tre anni dopo firma un contratto con la Interscope come autore. Scrive canzoni per Mya, Brandy, Christina Aguilera, Marc Anthony, Jordan Knight (ex New Kids On The Block) e Ronan Keating, e lavora anche come produttore.
Ma a Thicke non basta comporre per conto terzi: vuole creare per sé. Nel 2000 si mette all'opera insieme all'amico e mentore André Harrell (ex presidente della Bad Boy Records e fautore del lancio di P. Diddy) e a una band di musicisti preparati: il batterista e co-produttore Pro J, il chitarrista Bobby K. Keyes e il bassista dei Vertical Horizon Sean Hurley; Robin si dedica al canto e alle tastiere.
Sul finire del 2002 la NuAmerica di Harrell e Kenneth 'Babyface' Edmonds, fresca di fondazione, ha pronto il disco di debutto di Thicke, "Cherry Blue Skies" (pubblicato dalla Interscope, all'inizio del 2003, con il titolo "Beautiful World"): una creatura proteiforme, nata dall'unione di generi (classica rock funky r'n'b salsa), ma dall'inconfondibile anima soul, o meglio: blue-eyed soul, come viene chiamato il soul dei musicisti bianchi. Thicke si diverte a scavalcare le barriere e le definizioni, a mischiare e ibridare: basta ascoltare il singolo "When I Get You Alone", omaggio scanzonato alla hit "A Fifth Of Beethoven" di Walter Murphy che fece furore nel 1976 (in piena epoca della disco), per capire di che pasta è fatto il ragazzo.
Voluto da Pharrell Williams, nel 2006 Thicke entra nel roster della Star Trak e incomincia a lavorare al nuovo disco, "The Evolution Of Robin Thicke". Il primo singolo, "Wanna Love U Girl", vede il featuring dello stesso Pharrell e ottiene un ottimo riscontro radiofonico nel Regno Unito. Per il relativo videoclip Thicke sfoggia un nuovo look e accorcia la lunga chioma, il suo storico marchio di fabbrica. Ma tutto il disco, uscito nell'autunno di quello stesso anno, è pieno di collaborazioni con pezzi grossi del mondo urban, da Lil Wayne a Faith Evans ("Got 2 Be Down"), a testimonianza del grande credito di cui Thicke gode nell'ambiente black. E per promuovere la sua nuova fatica il giocane soul man parte in tour con India.Arie e John Legend. Il secondo singolo, la ballad "Lost Without U", consacra l'artista come una delle rivelazioni dell'anno: la canzone raggiunge il primo posto nella classifica r&b dei singoli e Thicke diventa il primo bianco (maschio) a ottenere quest'obiettivo dai tempi di George Michael. Considerato uno degli uomini più sexy del musicbiz, nel 2008 Thicke ritorna subito negli store musicali prima con il singolo "Magic" e a settembre co un nuovo album di inediti, "Something Else", un disco ispirato pesantemente dai classici, in particolare dal sound Motown e dal Philly soul.