Rogue Wave

Rogue Wave

Il risveglio del pop indipendente americano.
Quella dei Rogue Wave è una storia iniziata quasi per caso nel 2002 dalle parti della Bay Area (San Francisco e dintorni). Prendete ex-web designer, fresco disoccupato e in probabile crisi esistenziale, dategli un biglietto solo andata per New York e lasciate che scarichi i suoi fantasmi incidendo un paio di canzoni con l'amico produttore Bill Racine.
Bene: se il tipo in questione si chiama Zach Schwartz e ha il pop inciso nei cromosomi, succede che quando decide di tornare si ritrova nelle mani un disco intero, invece dei due pezzi terapeutici previsti. Con una carica tutta nuova e il nome d'arte Zach Rogue molla la sua band precedente, i Desoto Reds, e ne fonda una tutta sua, fissando la base a Oakland. Con i nuovi membri Pat Spurgeon (batteria, tastiere e sample), Sonya Westcott (basso e voce) e Gram LeBron (chitarra, tastiere e voce), Zach si mette immediatamente a registrare il materiale sviluppato a New York.
Non passa molto tempo e già i quattro vengono invitati a suonare con Spoon, Destroyer, Mates Of State, Super Furry Animals, The Clientele e più tardi anche con gli Shins. Nel 2003 l'etichetta del gruppo, la Responsive Recordings, pubblica un'edizione a tiratura limitata di "Out Of The Shadow", un debutto ricco di pop lussureggiante, di ombre malinconiche e di melodie seducenti. L'anno dopo il disco viene rimasterizzato e lanciato questa volta dalla Sub Pop, label con il vizio di promuovere i musicisti di talento. I Rogue Wave vengono immediatamente salutati, dalla stampa e dai buongustai, come una fulgida promessa dell'indie-pop.
In autunno il gruppo va on the road per promuovere il disco e nello stesso periodo perde Sonya, rimpiazzata da Evan Farrell. Poi Zach si rimette a comporre per il nuovo LP e nel giro di qualche mese ha munto abbastanza canzoni da riempire tre dischi. Nel 2005 il nome dei Rogue Wave fa capolino più volte: forniscono pezzi alla colonna sonora del videogioco "Stubbs: The Zombie" (una cover di Buddy Holly, "Everyday"), al film "Just Friends" di Ryan Reynolds ("Eyes") e al serial televisivo O.C. ("Interruptions" e "Publish My Love", raccolta poi in "O.C. Mix 5").
A marzo la band entra nello studio Supernatural Sound di Oregon City, sempre insieme al produttore Bill Racine, e ne esce dopo 11 giorni con l'EP "10:1" e con l'album "Descended Like Vultures", pubblicato a ottobre e accompagnato da un tour che porta in giro per il mondo il piccolo capolavoro dei Rogue Wave.