Sam Sparro

Sam Sparro
  • Dalla pubblicità all'electro-soul. L'australiano Sam Sparro diventa famoso una prima volta quando da [... altro]

Music Video

Dalla pubblicità all'electro-soul.
L'australiano Sam Sparro diventa famoso una prima volta quando da bambino recita negli spot di McDonald's. Molto tempo dopo (nel 2008) eccolo tornare sotto i riflettori, questa volta come cantante.
Il secondo esito è quello cui sembrava destinato sin dall'inizio se si considera la famiglia da cui proviene: nato a Sydney l'8 novembre 1982, Sam Falson (questo il vero nome) vanta infatti un nonno trombettista che ha suonato con Frank Sinatra e Sammy Davis Jr., una nonna ballerina e cantante e un padre capace di farsi un nome nel mondo del gospel (ha anche scritto musica per "Star Trek").
Insomma: in più di un'occasione Sam Sparro si esibisce come corista per il padre, sia durante i concerti dal vivo sia in studio. Ed è proprio grazie a papà Chris che il piccolo Sam si ritrova a Los Angeles, di fronte a Chaka Khan, che lo ascolta e sentenzia: "Accidenti, il ragazzo bianco sa cantare!". È il 1994.
Prima dell'esordio discografico ci vogliono però un altro po' di anni.
Non mancano momenti difficili, soprattutto quando torna a Los Angeles dopo una breve parentesi a Sydney e una parentesi più lunga a Londra: nella città degli angeli è infatti costretto a lavorare in un bar per mantenersi.
Non tutto il male viene per nuocere, però: proprio questa esperienza lo spinge a comporre "Black And Gold", futuro brano di punta del disco d'esordio. Finisce che le sue doti vocali conquistano lentamente le orecchie che contano (comprese quelle di Jesse Rogg dell'etichetta indipendente Modus Vivendi). L'ultimo tassello è il contratto con Island Records, che tiene finalmente a battesimo il disco lungo "Sam Sparro" (esce in Australia a fine aprile 2008 e arriva in Europa all'inizio di giugno).