Savage Garden

Savage Garden
  • Dance-Pop, Adult Contemporary, Alternative Pop/Rock, Adult Alternative Pop/Rock, Alternative/Indie
  • Pop melodico supportato da sonorità elettroniche e testi interessanti: questi sono i Savage Garden, un [... altro]

Video Version

Pop melodico supportato da sonorità elettroniche e testi interessanti: questi sono i Savage Garden, un gruppo dall'immagine piacevole, solare e affascinante, tutti ingredienti che ne hanno decretato il successo internazionale nella seconda metà degli anni '90 e che gli hanno permesso di vendere in carriera qualcosa come 23 milioni di dischi.
La loro genesi risale al 1994: fatidico è il giorno in cui il polistrumentista Daniel Jones e il futuro cantante del duo Darren Hayes si incontrano in un locale di Queensland. Tra i due scocca istantaneamente il feeling musicale, delle vibrazioni talmente buone che portano i due australiani a fondare una band, i Crush, e a realizzare subito moltissimi demo che vengono spediti ai 4 angoli del mondo. A rispondere all'appello è però un manager del loro paese e i due riescono a ottenere un'audizione presso il veterano John Woodruff, che li segnala immediatamente all'etichetta JDM Record. Corre l'anno 1996: influenzati da artisti come Peter Gabriel e XTC, Daniel e Darren realizzano a Sidney, con la produzione di Charles Fischer, l'omonimo album d'esordio "Savage Garden". Il disco diventa subito, come un fulmine a ciel sereno, la novità più calda di quell'annata australiana, e in seguito conquista i primi posti delle classifiche di tutto il pianeta, compresa quella Usa (nel gennaio del 1998). A fare da traino ci pensano una manciata di memorabili singoli dall'appeal fortissimo, come "I Want You", "Truly Madly Deeply" e "To The Moon And Back". Contrariamente a quanto recita il proverbio, i Savage Garden sono invece profeti anche in patria, e che profeti: si fregiano addirittura del titolo di artisti più premiati del loro paese in un unico anno, il 1997, con ben 10 ARIA (Australian Recording Industry Association) Awards, una cifra senza precedenti.
Il successivo album, "Affirmation", viene registrato nella città di Los Angeles nel 1999 ed è prodotto da Walter Afanasieff, noto per le sue collaborazioni con star assolute come Mariah Carey, Celine Dion e Barbra Streisand.
Il disco replica gli eccellenti risultati dell'esordio discografico e, attraverso il singolo "I Knew I Love You", che nel 2000 raggiunge la posizione numero 1 negli States, riprende la marcia di avvicinamento verso le zone alte delle classifiche mondiali, confermando il grande talento artistico della coppia.
Nel 2001 il duo ufficialmente si scioglie e Hayes tenta, senza sfondare, la carriera solista finché nel 2005 viene pubblicata una compilation, "Truly Madly Completely-The Best Of Savage Garden", una compilation che raccoglie il meglio della produzione del duo.