Silvia Salemi

Silvia Salemi

Una voce solare in continua evoluzione.
Silvia Salemi, nata il 2 aprile 1978 a Palazzolo Acreide in provincia di Siracusa, inizia la sua crescita musicale, superando anche un problema di balbuzie, in piccoli concorsi locali e poi come cantante della rock band sicula Hot Stuff, con cui gira l'isola.
Il primo traguardo importante è la vittoria al Festival di Castrocaro nel 1995 grazie a "Con Questo Sentimento", che le garantisce l'accesso alle selezioni di Sanremo Giovani, superate con una brillante interpretazione di "Nessuno Mi Può Giudicare". Nel 1996 sale sul palco dell'Ariston tra le Nuove Proposte e cantando "Quando Il Cuore" conquista il quinto posto. A breve esce il suo omonimo disco di debutto.
L'anno dopo Silvia è ancora a Sanremo, questa volta promossa tra i veri protagonisti, e si presenta con un look rinnovato – capelli cortissimi, quasi rasati - e con una canzone scritta da lei stessa, "A Casa Di Luca", che risulterà una delle più amate del pubblico, oltre a ricevere il plauso della critica per il testo, che vince il premio Volare. Mentre "A Casa Di Luca" spopola in radio, viene pubblicato il disco "Caotica". Silvia partecipa a Un Disco Per L'Estate con "Stai Con Me Stanotte" e si piazza seconda, poi si esibisce in apertura del concerto romano dei Simple Minds.
Il viaggio di fine anno in Tibet infonde nella musica di Silvia una inedita profondità spirituale. Nel 1998 è per la terza volta consecutiva a Sanremo, dove sorprende pubblico e critica con le sonorità etniche e rock di "Pathos", canzone che dà il titolo al disco edito subito dopo il Festival.
Il resto dell'anno è ricco di eventi: prima la partecipazione a Il Gran Ballo Delle Debuttanti, programma tv presentato da Pippo Baudo, poi il singolo estivo "Odiami Perché" e infine la prima tournée di ampio respiro, che oltre all'Italia tocca l'Europa e il Sud America (in Brasile "A Casa Di Luca" è un grande successo). A fine 1998 Silvia conduce Viaggio Nei Luoghi Del Sacro di Raitre.
I viaggi del 1999 – Cuba, Caraibi, Londra – ispirano Silvia nella creazione del nuovo disco, realizzato in giro per l'Europa con la collaborazione di Giampiero Artegiani e Tore Johansson, produttore dei Cardigans. Il singolo "La Parola Amore" esce mesi prima del disco "L'Arancia", pubblicato da BMG Ricordi nel maggio 2000; il secondo singolo "E Ci Batteva Il Sole" diventa un video, che celebra la gioia della sinestesia attraverso i colori dipinti sul corpo.
L'album è caldo, mediterraneo, e al contempo guarda ad orizzonti internazionali, ma le vendite sono modeste e Silvia è costretta a prendersi una pausa lunga un anno e a cambiare casa discografica (torna alla Sony). Ne approfitta anche per iscriversi alla facoltà di Lettere Moderne; l'esame di Letteratura Spagnola, in particolare, è fonte di ispirazione per le nuove canzoni.
Nel 2002 la Salemi torna con il singolo "J'Adore". Nel 2003, in cerca di un rilancio, la siracusana partecipa ancora al Festival di Sanremo, con la canzone "Nel Cuore Delle Donne" e con un'immagine rinnovata che mette in luce la sua naturale bellezza. Il percorso artistico continua poi con la pubblicazione di "Gioco Del Duende" ("Il duende è lo spirito che emoziona un'interprete e fa in modo che quest'emozione si trasmetta anche al cuore di chi ascolta", spiega Silvia), a cui segue una lunga tournée estiva.