Simian Mobile Disco

Simian Mobile Disco: ultimi video musicali

Its The Beat

Video Musicali

Audacity Of Huge

Video Musicali

Hustler

Video Musicali

Cruel Intentions

Video Musicali

I Believe

Video Musicali

Cruel Intentions

Video Musicali

Simian Mobile Disco

2004: per la I'M A Cliche escono tre singoli come "The Mighty Atom", "Boatrace" e "Upside Down". Firmati Simian Mobile Disco. Indietro al 1990: James Ford e Jas Shaw studiano rispettivamente biologia e filosofia alla Manchester University. Ma quando sono chiusi nella stanzetta per studenti che condividono, di guardare l'infinitamente piccolo e l'infinitamente grande non sono affatto interessati: meglio smanettare con strani aggeggi elettronici e cercare di cavarne qualche buon sound elettronico. Da quella stanza all'idea di una band il passo è breve, anche perché sono proprio gli anni in cui Broadcast e Beta Band hanno aperto la strada al mix di songwriting tradizionale e suono elettronico: Simon Lord è un loro amico e compagno di studi, e occasionalmente è pure un cantautore. Alex MacNaughten è un amico, studente e bassista. Nascono quindi i Simian e in poco tempo firmano pure per una label che li spedisce in tour addirittura negli States. Ma un incubo si insinua nella mente di James e Jas, ed è quello di diventare una semplice band per tour. Si risvegliano di colpo e l'idea di sciogliere i Simian proprio nel mezzo di un tour americana sembra loro un bel cliché. Detto e fatto, i Simian non esistono più.
Intanto però, negli anni, James e Jas hanno lavorato su un binario nascosto: fuori da un concerto, dentro un club a mettere dischi e suonare roba loro, roba elettronica. La doppia vita di James e Jas. Poco prima che finisca la storia dei Simian la loro label decide anche di lanciare una competition per un remix di "Never Be Alone": no, non vincono James e Jas, ma il successo del pezzo remix, che diventa un party anthem, li spinge definitivamente sulla strada electro e dalle ceneri dei Simian rinascono i Simian Mobile Disco: la Kitsuné e la I'M A Cliche pubblicano loro qualche pezzo, ma sono soprattutto i club più attenti al mix tra electro e rock a chiamarli per la loro doppia anima. Qualche pezzo, un sacco di live act, e soprattutto James che si mette a produrre album: per Mystery Jets, per Klaxons e per Arctic Monkeys. Poi vanno a New York, e registrano un freestyle di Char Johnson, e lo usano per "Hustler", un pezzo da dancefloor incendiario. Le label cominciano a chieder loro un album, ma James e Jas non ci vogliono pensare: il loro side project comincia davvero a diventare il loro progetto principale, ma non vogliono scottarsi le dita come con i Simian, e vogliono continuare a tenere le distanze tra divertimento e impegno. Intanto però chiamano il loro vecchio amico Simon Lord e gli chiedono le parti vocali per "I Believe", chiamano Ninja, l'esuberante frontman del Go! Team e ne esce l'irresistibile "It's The Beat" e poi, finalmente, si mettono al lavoro sul loro primo album, "Attack Decay Sustain Release" (giugno 2007), titolo scelto perché suona bene e perché sembra un'ottima filosofia di vita.
Nel settembre 2009 pubblicano il nuovo disco "Temporary Pleasure" e a fine novembre 2010 è la volta di "Delicacies".