Six Organs Of Admittance

Six Organs Of Admittance

L'anello di congiunzione tra folk music e psichedelia rock (con tendenze noise).
Dietro al progetto Six Organs Of Admittance si cela la mente geniale di Ben Chasny, un ragazzo nato nei dintorni di Los Angeles e cresciuto nel nord della California. Il suo primo strumento è il basso ma, anche grazie ai dischi del padre (fan di gente come Nick Drake, John Fahey e Leo Kottke), ben presto si avvicina alla chitarra acustica e si appassiona alla tecnica del fingerpicking.
Al liceo Chasny muove i primi passi nel mondo della musica formando un gruppo dietro l'altro e assaggiando una miriade di generi, dal punk rock noise all'acid folk. Ma il suo futuro è in solitaria: in compagnia di un registratore a quattro piste l'eclettico artista inizia un progetto che sfocia nell'omonimo disco "Six Organs Of Admittance" (1998). L'anno successivo è la volta di "Dust & Chimes", che vede emergere il suo spirito da cantautore tra un arpeggio di chitarra e un'esperimento elettroacustico.
Dal 2000 Ben Chasny pubblica alcuni LP che escono in sordina ma che mostrano la sua propensione a indagare la parte più oscura dell'uomo con canzoni sempre più cupe e tenebrose. Finalmente una label, la Holy Mountain, si accorge del talento di Ben e decide di metterlo sotto contratto e di pubblicare un disco che il musicista ha già pronto nel cassetto da tempo. Si tratta di "Dark Noontide", che nasce nel 2002 ed è accompagnato dalla stampa di un album quasi introvabile che Ben registra tutto solo in una grotta e che porta il titolo di "You Can Always See The Sun".
Nel 2003 è la volta di "Compathia", probabilmente il disco più vicino al pop della carriera di Six Organs Of Admittance, seguito l'anno successivo da "For Octavio Paz" un album in cui le melodie di Ben omaggiano i maestri del fingerpicking mentre le parole sono esclusivamente i testi scritti dal premio Nobel messicano citato nel titolo.
Stavolta tocca alla label Drag City accogliere tra le sue fila il musicista che, grazie all'album "School Of The Flower", riesce a raggiungere un pubblico ampio e a ricevere recensioni positive da un alto numero di riviste e siti specializzati. Seguono "The Sun Awakens" (2006) e uno split con i doom rocker Om in cui Ben propone un pezzo densissimo di white noise chitarristico davvero estremo e unico.
Parallelamente alla sua carriera solista come Six Organs Of Admittance, Ben partecipa a tantissimi altri porgetti: la band psycho garage dei Comets On Fire, i Badgerlore, connubio dei maggiori esponenti del folk noise americano, e August Born, duo con Hiroyuki Usui. Ma nonostante tutti questi impegni il nostro riesce a continuare a pubblicare un disco all'anno e nel 2007 vede la luce "Shelter From The Ash.